20º Rally dei Nuraghi e del Vermentino: ecco il programma

La ventesima edizione della gara, in programma a settembre, sarà valida come round dell’Italiano Terra.
Partenza e arrivo a Berchidda, shakedown e due speciali venerdì 15 settembre, quattro prove il sabato.  Il programma della manifestazione organizzata dalla Rassinaby Racing prevede anche il Rally Storico e il Cross country Baja Vermentino – Terre di Gallura.
Cresce l’attesa in vista della ventesima edizione del Rally dei Nuraghi e del Vermentino, triplo appuntamento tricolore organizzato dalla Rassinaby Racing che si disputerà il 15 e 16 settembre con quartier generale a Berchidda. Nel frattempo è stato ufficializzato il programma sportivo della manifestazione, che gode del supporto degli Assessorati Regionali al Turismo e allo Sport e che, per il terzo anno consecutivo, sarà valida per il Campionato Italiano Rally Terra (con coefficiente 1,5), nonché per la Coppa Rally Zona 9 e per il Campionato Regionale Delegazione Sardegna. In concomitanza col rally moderno si disputeranno anche il 5º Rally Vermentino Historicu, titolato per il Campionato Italiano Rally Terra Storico e per il Regionale, e al 4º Baja Vermentino – Terre di Gallura, quinto round del tricolore Cross Country.

Programma alla mano, le prime date da segnare sul calendario sono quelle dell’apertura e della chiusura delle iscrizioni. Sarà possibile iscriversi alle tre gare – rally Moderno, Storico e Baja – dalle ore 9 di martedì 15 agosto alle 24 di mercoledì 6 settembre. L’edizione 2023 prevederà circa 75 chilometri cronometrati, mentre la distanza totale da percorrere rimarrà al di sotto dei 300 chilometri. 

Giovedì 14 settembre si aprirà il weekend della gara con la distribuzione dei roadbook (ore 8-11, Berchidda, Piazza del Popolo), per poi lasciare spazio alle ricognizioni con le vetture di serie (9-19). In serata Berchidda ospiterà anche le verifiche sportive (19-21) e tecniche (19.30-21.30) dei prioritari e degli iscritti allo shakedown. 

Nella mattinata di venerdì 15, oltre alle verifiche sportive (7.30-11.30) e tecniche per tutti i concorrenti (7.30-12), si entrerà nel vivo con lo shakedown, anche questo ospitato in territorio di Berchidda.

Si comincerà con i prioritari e gli iscritti con vetture dei gruppi Rc1/Rc2, che saranno sul tracciato dalle 8 alle 10 per poi cedere il passo, dalle 10 alle 12, a tutti gli altri partecipanti iscritti allo Shakedown. Alle 13 verrà comunicato l’ordine di partenza, che in occasione del ventennale della gara si svolgerà alle 14 proprio in piazza del Popolo a Berchidda, cuore pulsante della manifestazione e sede anche del quartier generale e del parco assistenza.
Le auto lasceranno la pedana alla volta del primo dei due passaggi previsti nel pomeriggio sulla speciale “Filogosu” (ore 14.34 e ore 17.31, 8,20 km), inframezzati dal riordino a Berchidda (15.22) e seguiti dalla tappa al parco assistenza (18.01, zona industriale Località Pirastros Muzzos) e dall’arrivo della prima giornata, previsto alle 19.05 in piazza del Popolo a Berchidda. 

Sabato 16 sarà una giornata intensa e decisiva. Le auto lasceranno il parco assistenza per compiere i primi due passaggi sulle speciali “Alà dei Sardi-Buddusò” (ore 9.38, 14,99 km) e “Pattada” (ore 10.22, 13,97 km), poi il ritorno al parco assistenza prima di compiere le seconde tornate sulle stesse prove della mattina, con lo start della prima vettura rispettivamente alle 14.06 e alle 14.50. Alle 15.40 l’arrivo in piazza del Popolo a Berchidda.

“Dopo 20 anni si possono tirare le somme. Siamo sempre stati legati al nostro territorio e alle tradizioni, abbiamo lavorato con passione, a modo nostro, e cercato di fare ciò che ci piace, per questo alcuni anni fa abbiamo fatto il “salto” dall’asfalto alla terra. Per il ventennale abbiamo scelto di ripartire da Berchidda, perché qui è nato tutto, qui è iniziata la nostra storia. Ma in tutti questi anni abbiamo collaborato con tanti comuni che ci hanno accolto con calore e in cui ci siamo trovati benissimo, e per questo in futuro torneremo”, ha sottolineato l’organizzatore Alessandro Taras, presidente della Rassinaby Racing. “Vogliamo dare agli equipaggi la possibilità di vivere il territorio e delle emozioni, non abbiamo paura del cambiamento ma ci lavoriamo su e siamo sempre proiettati al futuro. Non è semplice organizzare a questi livelli, soprattutto quando dietro non ci sono marchi ma persone che si occupano di motorsport per passione. Per questo, senza presunzione, ci adoperiamo per non offrire un percorso qualunque, ma prove dure e selettive, che facciano capire che correre in Sardegna al Rally dei Nuraghi e del Vermentino non è una passeggiata, ma un’opportunità per mettersi alla prova e crescere come equipaggio”.

“Per il nostro comune si consolida una tradizione ormai ventennale, quella del nostro Rally dei Nuraghi e del Vermentino. L’amministrazione sostiene l’evento motoristico, che è trainante, anche per la 20ª edizione, e supporta la Rassinaby Racing e i volontari che negli ultimi due decenni hanno lavorato con passione, entusiasmo, sacrificio e grande competenza nel mondo dei motori. Il Rally dei Nuraghi e del Vermentino, a partire dalla sua denominazione, è molto più di un evento sportivo a carattere nazionale: è una promozione a tutto tondo di un territorio che fonda il proprio pilastro sulla valorizzazione del vitigno autoctono del Vermentino e in generale delle produzioni agroalimentari. Pertanto, continueremo a sostenere il Rally dei Nuraghi e del Vermentino per i successi e i traguardi prestigiosi che hanno portato Berchidda sui palcoscenici più importanti del settore”, ha sottolineato il sindaco Andrea Nieddu

Anche quest’anno, il Rally dei Nuraghi e del Vermentino si avvale della collaborazione dell’agenzia Costa del Sole Travel, partner logistico i cui contatti sono disponibili nella sezione “Travel & Hospitality” del sito ufficiale della manifestazione, https://www.rallyvermentino.it/.
Il Rally dei Nuraghi e del Vermentino è anche su Facebook e Instagram con le proprie pagine ufficiali.
Fonte: Ufficio Stampa
Nella foto (ACI Sport): Fabrizio Marrone e Francesco Fresu su Skoda Fabia R5

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Team Bassano dal “Costo” al “Maremma”

Va in archivio un altro fine settimana che ha visto impegnati i portacolori della scuderia bassanese in quattro diverse gare tra rally, salita e regolarità. Salita, rally e regolarità nello scorso fine settimana per una dozzina di vetture griffate Team Bassano, ben sei delle quali erano impegnate nell’edizione 2024 della Salita del Costo tornata a

MM Motorsport: luci ed ombre tra Tricolore e Coppa Rally di Zona

Il team lucchese archivia il fine settimana recriminando per una sfortunata foratura accusata da Rudy Michelini al Rally Regione Piemonte ma concludendo in “top five” con Roberto Tucci al Trofeo Maremma, contesto che ha garantito conferme anche a Marco Ramacciotti. È un resoconto a due facce, quello analizzato da MM Motorsport a conclusione degli impegni

Esordio stagionale di soddisfazione per Andrea Volpi al Trofeo Maremma

Il pilota elbano è tornato al volante dopo cinque mesi ed ha firmato il quinto posto a Follonica, utile allenamento in vista della gara all’Elba tra dieci giorni. Ha firmato la top five assoluta al 48° Trofeo Maremma, Andrea Volpi, nel week-end appena concluso. Il pilota di Portoferraio, che tornava al volante della Skoda Fabia

error:
Torna in alto