24° Rally delle Palme, Sciascia e Cortese assalto mattutino

I due equipaggi locali guidano la classifica della gara bordigotta, precedendo il pavese Flavio Brega. Fermo anzitempo il primo a partire in prova, Manuel Sossella.
Due prove a me, due prove a te. Salomonicamente i due piloti locali, Patrizia Sciascia ed Elio Cortese si sono divisi le prime prove cronometrate del 24° Rally delle Palme. Patrizia Sciascia, affiancata da Piercarlo Capolongo, sulla nuovissima Škoda Fabia RS di Balbosca, ha primeggiato sul Langan e Bignone. Cortese, con Domenico Verbicara al quaderno delle note della Škoda Fabia evo, è stato il più veloce ad Apricale e Bajardo.
Così, a meta gara Sciascia-Capolongo conducono la classifica precedendo Cortese-Verbicara di 1”9 di vantaggio, inseguiti da Flavio Brega-Fabio Berisonzi che inseguono a 19”7, reduci da una toccata a Bignone, costata loro una decina di secondi per una toccata con conseguente rallentamento quando i due pavesi temevano di aver forato. Quarta piazza per Claudio Banchini Giazzi, che divide la nuova Škoda Fabia evo con Sara Torielli, che paga un ritardo di 35”1 e precede di appena 2/10 il pilota di Bassano del Grappa (VI) Vittorio Ceccato, con Rudy Tessaro, su Škoda Fabia evo, per la prima volta sulle strade del Sanremo. Sesti e primi del Due Ruote Motrici Federico Gangi-Andrea Ferrari su Clio R3.
Ritirato il grande favorito, primo a passare sulle speciali, Manuel Sossella, navigato da Matteo Zaramella, che ha rotto il motore della sua Hyundai i20 nella prova del Monte Bignone, quando era proteso all’inseguimento di Sciascia e Cortese. Fermo anzi tempo, fra gli altri, Alberto Biggi, affiancato da Martina Bertelegni, uscito di strada con la sua Škoda Fabia a fine Langan, la prima prova della mattinata.
Fonte: Micol Maiga, Sergio Zaffiro
Foto: Magnano

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

7° Rally Internazionale Storico Costa Smeralda: le prove e gli orari

A poche ore dallo start della gara organizzata da ACI Sassari, si forniscono informazioni e dettagli utili sulle località e le strade interessate. Con l’avvio delle verifiche sportive presso il Conference Center di Porto Cervo la settima edizione del Rally Internazionale Storico Costa Smeralda entra nella fase decisiva; di seguito, si forniscono alcune informazioni sugli

Team Bassano in forze al Rally Storico Costa Smeralda

Sfiorano le tre decine gli equipaggi della scuderia veneta, presente in massa al secondo round del CIRAS e del Trofeo A112 Abarth. Sono ben ventinove gli equipaggi del Team Bassano iscritti all’edizione 2024 del Rally Storico Costa Smeralda, ventotto dei quali in gara nel rally e un ulteriore, quello formato da Leopoldo Di Lauro e

Trofeo A112 Abarth: ecco la dozzina del Costa Smeralda

Dopo il rinvio del Rally Campagnolo la Serie organizzata dal Team Bassano riparte dalle speciali del rally sardo con dodici equipaggi, tre dei quali all’esordio. L’attesa di rivedere le A112 Abarth sfidarsi nuovamente dopo il Rally delle Vallate Aretine si sta per concludere grazie all’imminente Rally Storico Costa Smeralda. A seguito del rinvio a data

error:
Torna in alto