SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

3° Rally Città di Foligno: insieme al territorio per guardare lontano

La prima prova dei due campionati italiani su terra è pronta ad entrare nel vivo e dare il via alle sfide con uno sguardo forte al territorio, portando nella Valle Umbra un notevole e importante afflusso turistico, generato dalla gara stessa.
Dalla sua prima edizione nel 2022, il Rally Città di Foligno, ha guardato ad un rapporto importante con il territorio. Un territorio che ha accolto la competizione con i migliori favori e auspici, un territorio che ha voglia di comunicarsi con la dinamicità del motorsport, con il fascino delle corse su strada, la disciplina più intrigante dell’automobilismo.
 
Previsto per questo fine settimana, il 9 e 10 marzo, il Rally città di Foligno 2024 inaugura quindi al meglio le due validità che gli sono state assegnate, quella appunto dei Campionati tricolori di rally su terra, sia per il moderno che per lo storico, con il 1° Rally Storico Città di Foligno.
 
Sport e territorio appare oggi un binomio inscindibile, una delle forme di promozione più efficaci per i luoghi, grazie alle sue capacità di esaltare le peculiarità geografiche e quelle turistico-sociali. Il valore che il Rally Città di Foligno riveste per il territorio può essere testimoniato sia dalla sinergia tra istituzioni e l’organizzazione che poi tradotto in pratica, con l’arrivo nelle zone della competizione di centinaia, anche migliaia di persone al seguito dell’evento stesso. Il “turismo emozionale” è dunque motore e risorsa per l’indotto turistico-ricettivo della Valle Umbra, quest’anno più che mai con il successo di adesioni, per un totale di 84, superando di gran lunga il plateau delle due edizioni precedenti.
 
E con questi numeri di grande interesse si hanno anche quelli degli iscritti al Campionato, arrivati, per questo primo appuntamento (quindi potendo prendere i punti) a quota 33.
 
Numeri che delineano un successo, dunque, raggiunto anche in collaborazione con le due Amministrazioni che saranno al fianco dell’organizzazione, vale a dire i comuni di Foligno e Nocera Umbra. Emerge con chiarezza l’impatto economico positivo del Rally e in questa chiave di lettura è importante la presenza di piloti e copiloti stranieri, con ben otto Nazioni rappresentate in gara.
 
Ne parlano, di questa importante opportunità i loro primi cittadini:
Romano Carloni, sindaco di Foligno: Con questa terza edizione del ‘Rally Città di Foligno’ ci confermiamo come una delle realtà più importanti del settore: diventerà infatti la prima prova stagionale del Campionato Italiano Rally Terra e del Campionato Italiano Rally Terra Storico, inaugurato – per l’appunto – con il 1° Rally Storico Città di Foligno. Proprio grazie all’ottima riuscita ed al successo delle prime due edizioni, quest’anno la competizione folignate potrà vantare con orgoglio il vessillo tricolore: un successo che ci ripaga degli sforzi organizzativi e dimostra la validità di un’iniziativa sulla quale abbiamo sempre creduto e che abbiamo fortemente voluto. Arriveranno nel nostro territorio oltre ottanta equipaggi, con oltre duemila presenze tra partecipanti ed organizzatori. Una sfida avvincente che si snoderà sulle suggestive strade bianche tra Foligno e Nocera Umbra, che rappresenta un’importante occasione per promuovere al meglio le nostre eccellenze paesaggistiche e culturali, con consistenti ricadute sul settore ricettivo e commerciale. Un ulteriore tassello che andiamo ad aggiungere al progetto ‘Foligno Capitale dello Sport’ concretizzando così un altro punto del nostro programma e degli impegni presi con i cittadini”.
 
Giovanni Bontempi, Sindaco di Nocera Umbra: “Il Rally è da sempre accolto a Nocera Umbra con entusiasmo e disponibilità nei confronti degli organizzatori. Il nostro territorio è storicamente legato a gare di questo tipo e con piacere collaboriamo con il Comune di Foligno per offrire agli appassionati uno spettacolo di grande livello. Un’occasione importante per farci conoscere visto il gran numero di iscritti provenienti da tutta Italia è un volano anche per il turismo sportivo. Consapevoli che le nostre peculiarità naturali devono essere preservate e rispettate ci accingiamo a vivere questi due giorni di rally con grande senso di responsabilità garantendo tutti gli standard di sicurezza per gli spettatori”.
 
UN PERCORSO DI ALTO LIVELLO TECNICO
Il percorso, che si snoda sui territori di Foligno (con una prova speciale) e Nocera Umbra (con altri due tratti cronometrati), presenta 286 chilometri dei quali 76 di Prove Speciali, nel dettaglio 3 da ripetere 3 volte.  Sono “piesse” nella quasi totalità inedite, rispetto alle due precedenti edizioni, ciò per rendere ancora più appassionante e avvincente la sfida in terra umbra.

IL PROGRAMMA
Il Rally Città di Foligno 2024 entrerà nella sua fase “calda” venerdì 8 marzo, dalle 08:00 alle 16:00, con le ricognizioni del percorso, seguite (ore 17,00) dal briefing in presenza obbligatoria organizzato alla Direzione Gara nel Delfina Palace Hotel, sede anche delle successive operazioni di verifica sportiva.
 
Intensa la giornata di sabato 09 marzo, con inizio dalle ore 08,00 e fino alle 12,30 con le verifiche tecniche organizzate al Parco Assistenza, zona Industriale “La Paciana” in Foligno. Poi, dalle 11,00 alle 12,30 avranno luogo le prove libere della “Qualifying stage” e dalle 13,00 alle 14,00 la “Qualifying Stage” riservata ai Prioritari ed alle vetture Rally2/R5.
Dalle 14,15 alle 17,00 è in programma lo “Shakedown” (il test con le vetture da gara, riservato a chi non farà la “Qualifying Stage”), per arrivare quindi alla cerimonia di partenza in Piazza della Repubblica in Foligno alle ore 19,01, dopo la quale i concorrenti porteranno le vetture al riordinamento notturno in Viale Marconi a Foligno.
 
Domenica 10 marzo il clou della competizione: i concorrenti lasceranno il riordinamento notturno dalle ore 07,31. Le 9 sfide cronometrate saranno nell’arco di tutta la giornata con la bandiera a scacchi pronta a sventolare in Piazza della Repubblica dalle ore 17,30, con premiazione sul palco.
FOTO RACEEMOTION
Fonte: Alessandro Bugelli

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Il 24° Rally dei Nebrodi ai nastri di partenza

Domani 15 giugno motori accesi alle 9.00 per lo shakedown, alle 15.30 lo start dalla Piazza centrale di Sant’Angelo di Brolo alla volta del duplice passaggio sulla p.s Raccuja. Efficace copertura mediatica dell’intera manifestazione. Meno uno allo Start: manca davvero poco alla 24 edizione del rally dei Nebrodi che inizierà già stasera alle ore 22.00

Sono 260 i piloti verificati della 73ª «Trento Bondone»

Terminate le verifiche, con quattro soli forfait, ora si guarda alle sessioni di prova di domani. Saranno 260, domani mattina, le vetture che si faranno trovare allineate, prima all’area ex Zuffo e poi sulla linea di partenza a Montevideo, per dare vita alle prove cronometrate della 73ª «Trento Bondone», terza tappa del Campionato Supersalita. La

San Martino 2024, stasera la “stracittadina”

44° RALLYE INTERNAZIONALE SAN MARTINO DI CASTROZZA. 14° HISTORIQUE RALLYE SAN MARTINO DI CASTROZZA. San Martino di Castrozza (TN), 14/15 giugno 2024. Il Rallye DoloMitico riaccende la passione! Prime al via le vetture dell’Historique seguite dalle moderne con inversione ordine di partenza. Al via tutti i big del Trofeo Italiano Rally e piloti trentini in

Grande partecipazione e coinvolgimento per gli eventi green del Rally Italia Sardegna

Dalle iniziative con le scuole alle giornate al kartodromo dedicate alla sicurezza stradale, passando per le conferenze e i convegni su temi cruciali come turismo green, mobilità sostenibile ed energie rinnovabili: successo per il programma di Automobile Club d’Italia e AC Sassari. Anche in questo 2024, in occasione della 21ª edizione del Rally Italia Sardegna,

error:
Torna in alto