SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

36° Rally Piancavallo in formato europeo

Tripla cifra per l’edizione 2023 che avrà al via fra venerdì e sabato prossimi tanti protagonisti del tricolore e dalla massima rassegna continentale affiancati da numerosi piloti e navigatori pordenonesi.
Riflettori puntati sul 36° Rally Piancavallo che andrà in scena nel fine settimana. La corsa dell’Automobile Club Pordenone attendeva da anni di riavere le luci della ribalta di un contesto tricolore – il Campionato Italiano Rally Asfalto – ma anche di registrare la partecipazione di concorrenti in lizza per la massima serie continentale (ERC). Desiderio realizzato perché la cura Knife Racing prosegue, rafforza e rinvigorisce la tradizione. Tra venerdì e sabato prossimi si vedrà in azione una tripla cifra di equipaggi: 111 in totale sommando 102 vetture moderne e 9 storiche. Il n. 1 assegnato alla Skoda Fabia Evo del marchigiano Simone Campedelli, campione in carica del Cira ma protagonista anche oltreconfine e che qui troverà come avversari diretti con identica vettura il lombardo Andrea Mabellini e l’austriaco Simon Wagner. Un terzetto di piloti ancora giovani e ambiziosi, bravi a costruirsi un curriculum internazionale di ottimo livello, incrociando le ruote al Piancavallo con Luca Rossetti su Hyundai i20 N, il quale negli anni d’oro fu capace di conquistare ben tre corone europee, unico italiano a riuscirci. Super Rox ha ridotto progressivamente l’attività agonistica, ma nel 2021 si è aggiudicato lo scudetto del Ciwrc e non ha ancora perso la possibilità di lottare per il titolo 2023. Nella gara di casa è in grado di fare la voce grossa rispetto a una muta di rivali che comprende Corrado Fontana su Hyundai New i20 Wrc e Luca Pedersoli su Citroen Ds3 Wrc, ma pure una vasta platea di outsider su vetture Rally2 Evo, da Filippo Bravi (Hyundai) a Giuseppe Testa, Dimitri Tomasso, Marco Zannier, Alessandro Prosdocimo, Nicola Cescutti (tutti su Skoda) e diversi altri. Garanzia di spettacolo sopraffino che comprende nove splendide vetture vintage in coda. Si comincia giovedì 31 agosto con le ricognizioni autorizzate sul percorso e le verifiche dei concorrenti (sportive e tecniche) che proseguiranno nella mattinata di venerdì 1 settembre, quando in Piancavallo si svolgerà il test pregara (shakedown). Partenza ufficiale alle 17:50 da piazza Duomo ad Aviano, arrivo alle 18:50 di sabato in piazza Italia a Maniago. Tutte le informazioni su https://www.rallypiancavallo.net/.
Fonte ufficio stampa
Foto ACI Sport

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Presentata la 21ª edizione del Rally Italia Sardegna

Svelati anche gli ultimi dettagli della prossima tappa italiana del Mondiale Rally, attesa sugli sterrati dell’Isola dei Quattro Mori dal 30 maggio al 2 giugno. “Il RIS è un patrimonio per il nostro Paese, frutto del solido matrimonio con la Sardegna” ha commentato il Pres. ACI Sticchi Damiani. 87 equipaggi rappresenteranno 34 nazionalità nell’evento iconico

error:
Torna in alto