SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

A Rallylegend Marco Melandri “assaggia” i Rally

Il campione romagnolo delle due ruote, iridato nel 2002 classe 250 e vice-campione mondiale MotoGp 2005, nonché pilota più vincente di sempre nella Superbike, si cimenta per la prima volta in un rally “vero” a Rallylegend. Al suo fianco Andrea Garibbo, sulla BMW M3 Jazz Tech Team. Obiettivo? “Voglio divertirmi e divertire con dei gran traversi …”.
Non si contano più i grandi campioni e le super stars che scelgono Rallylegend per gareggiare o esibirsi, in un palcoscenico unico al mondo. O, come nel caso di Marco Melandri, per debuttare in un rally. Il campione romagnolo aveva questa voglia già da un po’. “Ho sempre avuto un timore reverenziale per i rally, per questi piloti che corrono su strade con intorno alberi e strapiombi …”. L’avvicinamento, in modo piuttosto inusuale, è avvenuto tramite l’E-Bike Enduro, passione recente di Melandri, con l’amico e campione internazionale della specialità Andrea Garibbo, che sarà il suo navigatore a Rallylegend, con una BMW M3 curata e messa gentilmente a disposizione da Jazz Tech Team di Federica Costa. Macchina con la quale, tra le Legend Stars, promettono di fare spettacolo a suon di traversi. Un debutto nei rally che si aggiunge alla grande carriera a due ruote di Marco Melandri, costellata di decine di vittorie con Honda, Yamaha, Aprilia, BMW, Ducati e conclusa nel 2020. “Macho” tra il Mondiale 250 vinto nel 2002 con Aprilia, il secondo posto nella MotoGp 2005 dietro a un certo Valentino Rossi, la corona di pilota italiano più vincente di sempre nella Superbike, aveva aggiunto alcune esperienze in pista, piuttosto positive e concrete, nel kart, prima, e poi nel Trofeo Lotus Exige e nel Trofeo Audi TT, qualche anno fa. Unica esperienza “filo-rallystica”, finora, un Monza Rally Show del 2010, fatto più che altro per familiarizzare con la pista, in vista della gara Superbike…
Fonte e foto: ufficio stampa

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Presentata la 21ª edizione del Rally Italia Sardegna

Svelati anche gli ultimi dettagli della prossima tappa italiana del Mondiale Rally, attesa sugli sterrati dell’Isola dei Quattro Mori dal 30 maggio al 2 giugno. “Il RIS è un patrimonio per il nostro Paese, frutto del solido matrimonio con la Sardegna” ha commentato il Pres. ACI Sticchi Damiani. 87 equipaggi rappresenteranno 34 nazionalità nell’evento iconico

error:
Torna in alto