SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Ad Erice prima finale di CIVM con record di iscritti

Dal 1 al 3 settembre la gara organizzata dall’Automobile Club Trapani con i suoi 281 iscritti aprirà il rush finale del Campionato Italiano Velocità Montagna sui tre a coefficiente 1,5 ed è competizione valida per Trofeo Italiano Velocità Montagna sud, Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche e Campionato Siciliano. Domenica le due competizioni in diretta su ACI Sport TV (228 Sky).
Il Campionato Italiano Velocità Montagna entra nel rush decisivo con la prima delle tre finali a coefficiente di moltiplicazione del punteggio a 1,5. La 65^ Monte Erice dall’1 al 3 settembre è round decisivo per le sorti del tricolore ed inaugura la fase conclusiva della stagione con il record di 281 iscritti. La competizione organizzata dall’AC Trapani ha validità per la serie cadetta Trofeo Italiano velocità Montagna sud ed è appuntamento del Campionato italiano Velocità Salita Auto Storiche. Entrambe le gare assegnano punti per il Campionato Sicilia, la serie regionale promossa dalla Delegazione ACI Sport. La gara sarà presentata alle ore 11.30 al Comune di Erice uffici di Rigaletta.
Venerdì 1 settembre sarà la giornata dedicata alle verifiche in Piazza Vittorio Emanuele a Trapani dalle 9.30 alle 19.30 per i 281 concorrenti iscritti alla prima delle due gare siciliane della massima serie tricolore ACI Sport. Sabato 2 settembre dalle 9.00 le due manche di ricognizione del tracciato di gara, i 5.730 metri sulla Strada dell’Iammacolatella tra Valderice ed Erice vetta, che coprono un dislivello di 410m su una pendenza media del 7,05%. Alle 8 di domenica 3 aprile il Direttore di Gara Fabrizio Fondacci e l’aggiunto Francesco Sanclemente daranno il via a gara 1 in cui a scattare per primi dal semaforo verde i concorrenti del TIVM, seguiti dai protagonisti del Tricolore Auto Storiche, quindi i primi attori del CIVM. In gara 2 saranno i piloti CIVM a partire per primi seguiti dalle Auto Storiche e dai concorrenti del TIVM. Tutta la competizione sarà trasmessa in live streaming e le due gare di Campionato Italiano andranno in diretta su ACI Sport TV (228 Sky).
Simone Faggioli su Norma M20 FC Zytek è il pluri campione fiorentino in corsa per il titolo, seguito da Achille Lombardi e Luigi Fazzino sulle Osella turbo. Ranco Caruso è tra i maggiori protagonisti siciliani del Campionato su Nova Proto NP 01-2, come il comisano Samuele Cassibba su Nova Proto Sinergy ed il marsalese Francesco Conticelli su Nova proto NP 01-2. Nel Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche i nomi più in vista sono quello del piemontese Mario Massaglia leader di 4° Raggruppamento su Osella PA 9/90 BMW, ma l’idolo di casa Salvatore (Toto) Riolo sarà tra i primi attori su PCR 6, ma anche l’altro palermitano Cito Barbaccia su Paganucci.
Davvero ampia la rosa di protagonisti del Campionato Italiano velocità Montagna che infiammerà la gara trapanese. Simone Faggioli è ad un passo dal 18° titolo. Il fiorentino della Best Lap sull’ufficiale Norma M20 Fc Zytek mira al campionato ed al successo in gara ottenuto finora 9 volte. Corre nella sua regione il siracusano Luigi Fazzino sulla Osella PA 2000 turbo che è in pieno duello con il potentino di Vimotorsport Achille Lombardi, il lucano al 2° posto in classifica assoluta ed al comando della classe sulla Osella PA 21 4C turbo. Cerca ancora soddisfazioni e conferme il ragusano di lungo corso Franco Caruso, sempre ottimo primo attore sulla Nova Proto NP 01-2, con cui è vicinissimo alle posizioni da podio assoluto. Con i colori della Drepanum Corse torna ad Erice il minaccioso abruzzese Stefano Di Fulvio sulla Osella PA 30 con cui salì sul podio dell’edizione 2022. Gara di casa per il giovane marsalese Francesco Conticelli che farà la voce grossa con la Nova Proto NP 01-2 di classe regina come ha già fatto in passato quando è salito sul podio, altro siciliano di spicco e reduce da podi tricolori è il comisano della Scuderia Ateneo Samuele Cassibba, sempre più acuto sulla Nova Proto in versione Sinergy V8 2000. Presenti anche i due inossidabili papà Vincenzo Conticelli e Giovanni Cassibba, entrambi sulle Osella PA 30. Altra presenza di primo piano è quella del catanese Luca Caruso, costantemente protagonista sulla Osella PA 2000 Honda e del nisseno Alberto Chinnici che ha mostrato carattere e feeling sulla Osella PA 2000 turbo. Nelle cilindrate inferiori, tra le spsortscar con motori Moto, sotto i riflettori la presenza dell’esperto pugliese Ivan Pezzolla in gara test sulla Osella PA 21 Jrb, biposto pioniera della categoria con l’evoluto motore BMW da 1000 cc, ma per chiudere la corsa al titolo ci sarà il trentino Filippo Golin, anche lui si Osella BMW, poi l’under campano Michele Carbone che si è subito messo in evidenza sull’Osella PA 1 Jrb, come il brillante nisseno della CST Sport Andrea Di Caro, subito in luce a Luzzi al suo debutto stagionale sulla Nova Proto NP 03 Aprilia. A comandare le monoposto c’è l’esperto trentino Adolfo Bottura sulla Lola F3000, mentre continua a cercare punti di TIVM il nisseno di Gela Orazio Carfì su Tatuus, come il catanese Orazio Maccarrone su Gloria. Gara che può valere il titolo di gruppo CN per il frusinate Alberto Scarafone su Osella PA 21 Honda, anche se è sempre più efficace l’avvicinamento dell’umbro Daniele Filippetti su Ligier. Salvatore Miccichè ed il giovane alcamese Francesco Adragna, già in evidenza in Sila, sono certamente tra gli avversari più ostici come la giovane padrona di casa Martina Raiti.
Gara determinante per il gruppo GT dove torna il leader Foggiano Lucio Peruggini sulla Ferrari 488. Per l’alfiere RO Racing, Erice ha dei trascorsi decisamente gratificanti ed è a Trapani che il pugliese ha concretizzato più di un titolo tricolore. Gara di casa per l’appassionato palermitano Matteo Adragna sulla muscolosa Porsche 991 curata dall’Autorlando Sport, torna su Porsche dopo il Nevegàl anche Rosario Parrino ed il calabrese di Monza Sebastiano Fijo rilancia la sfida su Lamborghini Huracàn, come farà l’esperto pugliese Francesco Leogrande che torna sulla Porsche per scacciare l’ombra dell’uscita che ha fermato la sua rincorsa al vertice. Sono 7 le TCR al via dove l’ottimo bresciano dell’Historika Luca Tosini cerca punti definitivi al volante della Peugeot 308 del Team Tagliente, in cerca di rimonta il campano Giuseppe D’Angelo adesso su Volkswagen Golf GTI, mentre torna in gioco il minaccioso salernitano della Tramonti Corse Salvatore Tortora, reduce dal successo a Luzzi sulla Hyundai i30. Nuovamente in TCR, con intenzione di rimanerci, il pugliese Oronzo Montanaro su Cupra Leon e Edoardo Cappello sarà su Peugeot 308. Due le auto con cambio DSG, la nuova Volkswagen Golf su cui torna il poliziotto salernitano Giovanni Loffredo e una vettura gemella per il rallista locale Bartolo Mistretta, sempre avversario di riferimento in casa. In gruppo E1 il salernitano Alessandro Tortora comanda con la Peugeot 106 turbo e l’altoatesino Harald Freitag insegue dalla vetta della classe 3000 sulla funambolica Opel Kadett. Il fiorentino Matteo Bacci mira ad un finale di stagione in crescendo definitivo per l’inedita Alfa Romeo Giulietta ed il cosentino Gabry Driver ci riprova con la Peugeot 207 Super 2000 da rally, dopo l’ottima gara in casa. Anche la classe 1600 sarà avvincente con una nuova sfida tra l’etneo Rosario Alessi ed il campano Valerio Magliano, sulle Peugeot 106. Ci sono tutti i primi tre della frizzante Racing Start Cup, auto in arrivo dai monomarca turismo in pista, dove in testa c’è il fasanese della Egnathia Corse Giovanni Angelini su MINI, poi la tenace tarantina della Gretaracing Anna Maria Fumo su Peugeot 308, rallentata solo dalla sfortuna e poi il piemontese di Siracusa Giuseppe Caruso che ha tratto profitto dalla scommessa della Seat Leon in versione Station Wagon. Nella Racing Start Plus il pugliese Giacomo Liuzzi è saldamente in vetta e ad un passo dal titolo al volante della MINI, ma ad Erice torna della partita l’altro fasanese Andrea Palazzo anche lui sulla Cooper S inglese, come il concittadino Domenico Tinella ed il messinese Agostino Scaffidi. Per i motori aspirati il milanese Gianluca Grossi su Renault Clio, deve difendersi dal messinese Salvatore Venuti su Peugeot 106 innanzitutto. Per la classe 1.4 nuovo confronto tra il calabrese Gianluca Rodino in ottima forma sulla Peugeot 106, contro la gemella del giovane ed aggressivo lucano Gerardo Rosa. Sfide per il titolo in Racing Start RSTB dove la giovane rivelazione altoatesina Selina Prantl su MINI è in vantaggio, ma i pugliesi Angelo Loconte e Marco Magdalone sulle Peugeot 308 restano minacciosamente in scia, con Magdalone che ha fatto doppietta a Luzzi. Nella categoria su MINI ci sarà Carlo Cetino l’entusiasta pilota ericino che a 73 primavere ha coronato il sogno di correre in CIVM. Nuovo e sempre più decisivo round per la RS, auto aspirate, con il pugliese Cosimo Laghezza bravo a prendere il comando sulla Peugeot 106 ed il lucano Rocco Errichetti che su Citroen Saxo sa riprendersi in fretta da un passo falso ed un pò di sfortuna di troppo, anche se sono diversi i nomi che potrebbero mettersi tra i due, come il giovane calabrese Antonio Aquila su Peugeot 106.
Per le auto Storiche sarà una gara determinante per i 5 raggruppamenti, dove tra le monoposto del 5° ci sarà l’esperto lucano Antonio Lavieri sulla Martini Mk32  ed il marchigiano Antonio Lavieri sulla March F3 con motore Toyota. Per il 3° Raggruppamento gara di casa per Vincenzo Serse sulla Fiat 127. Il modenese Giuliano Palmieri cercherà il successo ad Erice sulla Porsche Carrera per compromettere il 2° Raggruppamento. Ad Erice ha esordito ed è molto legato alla gara il fiorentino Tiberio Nocentini che sarà a caccia dei punti che ipotecherebbero l’ennesimo titolo di 1° raggruppamento sulla Chevron B19 Cosworth.
Classifica CIVM dopo 10 gare: Assoluta: 1 Faggioli 140; 2 Lombardi 99,5; 3 Fazzino 79; 4 Caruso F. 69,5; 5 Degasperi 69. Bicilindriche: 1 Currenti 132,5; 2 Mercuri 110; 3 Montanaro 44,5. RS ASPIRATE: 1 Laghezza 220,5; 2 Errichetti 204; 3 Paolo Venturi 129,5. RSTURBO: 1 Prantl 200; 2 Loconte 180 ; Magdalone 171. RS+Asp: 1 Grossi 211; 2 Titi 203; 3 Venuti 176 . RS+ : 1 Liuzzi 240; 2 Titi 190,5; 3 Grossi 188. RS Cup: 1 Angelini  240: 2 Fumo 205; 3 Giuseppe Causo 153. E1 ITA: 1 Alessandro Tortora 211; 2 Freiteag 121; 3 Ragusa 112,5. TCR: 1 Tosini 195 , 2 Savoia 135; 3 Parrino 134. GT: 1 Peruggini 220; 2 Iacoangeli 185; 3  Montagna 156. E2SH: 1 Gramenzi 215; 2 Ticci 133,5;  3 Antonicelli 62. CN: 1 Scarafone 230; 2  Iaquinta 190; 3 Filippetti 159. E2SC: 1 Faggioli 240; 2 Lombardi 199,5; 3 Fazzino 189,5. E2SS: 1 De Gasperi 190;  2 Ottaviani  77.75; 3 Ferretti 53,25. E2SC+E2SS (moto): 1 Golin 115; 2 Torsellini 65,5 ¸3 Lisi 62.

Calendario CIVM 2023: 31/3-2/4 61^ Alghero – Scala Piccada (SS); 28-30/4, 32° Trofeo Lodovico Scarfiotti (MC); 12-14/5 64^ Coppa Selva di Fasano (BR); 26-28/5, 52° Trofeo Vallecamonica; 9-11/6 72^ Trento – Bondone (TN); 16-18/6, 62^ Coppa Paolino Teodori (AP); 30/6-2/7, 58^ Rieti – Terminillo (RI); 21-23/7 58° Trofeo Luigi Fagioli (PG); 4-/8 49^ Alpe del Nevegal (BL); 18-20/8, 27^ Luzzi Sambucina Trofeo Silvio Molinaro (CS); 1-3/9, 65^ Monte Erice (TP); 8-10/9, 68^ Coppa Nissena (CL); 20-22/10, 31^ Salita del Costo (VI).
Fonte: Addetto Stampa C.I.V.M. Rosario Giordano

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Sanremo, città dei rally, europei e italiani

Mancano tre mesi esatti all’arrivo dei concorrenti che disputeranno il 71° Rallye Sanremo e il 39° Sanremo Rally Storico. Le due gare apriranno i battenti con le verifiche sportive e tecniche giovedì 17 ottobre, anticipate dalle ricognizioni a partire dal 16 ottobre. Entrambi gli appuntamenti saranno i momenti conclusivi dei Campionati Italiani Rally, sia moderno

Online l’elenco iscritti del Rally di Roma Capitale

90 iscritti nella gara del FIA European Rally Championship e Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco. Crugnola-Ometto tentano di ripetersi, ma la lista dei contendenti è molto lunga. Pronostico difficilissimo. Pubblicato l’elenco iscritti del Rally di Roma Capitale, l’evento organizzato da Motorsport Italia e Max Rendina che si svolgerà il 26-28 luglio prossimi quale quinto round

Il CIVSA sui Monti Sibillini per il Trofeo Scarfiotti

Il sesto appuntamento con il Campionato italiano Velocità Montagna approda in provincia di Macerata alla Sarnano – Sassotetto. I big del tricolore si sfideranno in salita unica dalle 9.00 domenica 21 luglio, sabato 20 le ricognizioni dei 10 Km. Giuliano e Stefano Peroni, Riolo, Motti e Nocentini a caccia di punti decisivi.  Il Campionato Italiano

Civ Junior. Ritorno ad Aprilia per il quarto appuntamento stagionale

Un solo week end di pausa dopo la tappa di Modena, il Civ Junior torna dopo un’interruzione di diversi anni sul Circuito Internazionale di Aprilia. Un evento imperdibile per tutti gli appassionati di motociclismo che si terrà il prossimo week end del 20 e 21 luglio. Il ritorno delle gare della Ohvale 110, della Fim

error:
Torna in alto