SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Al Rally Italia Sardegna Ogier e la Toyota scattano in testa. Oggi la giornata più lunga

Oggi, sabato 1 giugno, la giornata più lunga con 8 crono e diretta RAI Sport alle 15 ed alle 18. Il francese navigato da Landais sulla Yaris con due scratch in prova precede l’estone Tanak su Hyundai i20N ed il compagno di squadra iberico Sordo. In Rally2 Loubet su Skoda comanda e l’italiano Daprà si distingue.

Il Rally Italia Sardegna è partito nell’abbraccio del grande pubblico che ad Alghero ha salutato lo start ed affollato il Service park sul lungomare ed assiepato le speciali nelle zone riservate agli spettatori. Dopo le prime 4 prove speciali nel nord dell’isola dei quattro Mori, il sesto appuntamento del FIA World Rally Championship, organizzato dall’Automobile Club d’Italia con il supporto della Regione Autonoma della Sardegna, ha emesso i primi parziali verdetti.
Venerdì, con due successi nella prima e nella terza prova il francese Sebastien Ogier navigato da Vincent Landais su Toyota GR Yaris Rally1 Hybrid è balzato in testa alla classifica. L’equipaggio francese si è difeso sul secondo e quarto crono, pensando principalmente a preservare gli pneumatici, chiude così la giornata con 4,5 secondi di vantaggio sull’estone dello Hyundai Shell Mobis WRT Ott Tanak, che navigato da Martin Jarveoja ha vinto la PS 2 sulla Hyundai i20 N Rally1 Hybrid, con cui ha dovuto mettere a dura prova le gomme per via del grip pronunciato del fondo. Terza piazza di giornata per gli spagnoli Daniel Sordo e Candido Carrera, anche loro sulla Hyundai i20 N che ha guadagnato posizioni in particolare sulla PS3, sebbene l’inizio gara sia stato più faticoso del previsto per una scelta di mescola dura azzardata. In quarta piazza il giapponese Takamoto Katsuta con al fianco l’irlandese Aaron Johnston sulla Toyota GR Yaris, dove il pilota nipponico è concentrato a migliorare il feeling con l’auto per la seconda giornata. Il leader del Mondiale Thierry Neuville navigato da Martijn Wdaeghe sulla Hyundai i20 si è ben difeso ed ha chiuso la giornata al 5° posto. L’equipaggio belga ha vinto la PS 4 con un netto miglioramento in entrambi i secondi passaggi sulle speciali, dove partire per primi ha certamente penalizzato la prestazione della prima frazione di gara. Sesta posizione per il britannico della Toyota Elfyn Evans che cerca la miglior intesa con l’auto dopo una foratura sullla prova d’apertura, mentre si tratta di una gara di apprendistato per l’altro francese Gregoire Munster che con il co driver Louis Louka è alla prima stagione nella massima categoria. Giornata inaugurale in salita per Adrien Formaux su Ford Puma Rally1, che dopo un buon avvio, è scivolato in 6^ posizione per via di una foratura sulla PS 3 ed un problema elettronico sulla PS 4.
Anche nella WRC2 la Toyota è leader provvisoria con il finnico Sami Pajari che sulla GR Yaris,  navigato da Enni Malkonen, ha vinto la prima e la quarta prova di giornata, malgrado una condotta un po’ in difesa. Seconda posizione per Pierre Louis Luobet con Loris Pascaud su Skoda Fabia RS ha guadagnato molto sui primi due crono ed ha addirittura vinto il secondo, classificandosi al 2° posto nella 2 e 4^, prestazione che ha permesso all’equipaggio francese di limitare i danni provocati da un tempo alto nella PS 3. Toyota Gr Yaris anche al 3° posto con gli spagnoli Jan Solans e Rodrigo Sanjuan, che hanno rimontato sull’ultimo crono nonostante un danno alla sospensione per un errore ammesso dal pilota. Lo scratch nell’ultima prova di giornata ha permesso all’estone Georg Linnamae su Toyota GR Yaris di chiudere al 4° posto.
Tra gli italiani svetta l’equipaggio ACI Team Italia Roberto Daprà navigato da Luca Guglielmetti sulla Skoda Fabia Evo, che ha dichiarato tutta l’emozione per la gara di casa “Particolarmente difficile, ma fantastica” purtroppo una foratura sulla PS 3 ha fatto scivolare fino al 17° posto in classifica di WRC2 il trentino, che mira alla rimonta nella lunga tappa di sabato.
Classifica Rally Italia Sardegna, top five dopo 4 PS: 1 Ogier (Toyota GR Yaris rally1) in 53’43”1; 2 Tanak (Hyundai i20 N Rally1) a 4”05; 3 Sordo (Hyundai i20 N) a 33”2; 4 Katsuta (Toyota GR Yaris Rally1) a 34”5; 5 Neuville (Hyundai i20 N) a 36”6.
 
Programmazione RAI per il RIS 2024:
Sabato 1 giugno 
• Diretta Raisport HD – dalle ore 15.00 alle 16.00 – SS10 “Coiluna-Loelle 1”
• Diretta Raisport HD – dalle ore 18.00 alle 19.30 – SS12 “”Coiluna-Loelle 2”
Domenica 2 giugno
• Diretta Raisport HD – dalle ore 09.00 alle 10.00 – SS14 “Sassari-Argentiera 1” + repliche martedì 4 giugno ore 10.25 e sabato 8 giugno ore 11.00
• Diretta Raisport HD – dalle ore 12:10 alle 13:20 – SS16 “Sassari-Argentiera 2” + repliche martedì 4 giugno ore 11.25 e sabato 8 giugno ore 12.30
• Diretta Rai 2 “Sport live” – dalle ore 16:00 alle 16:50
Mercoledì 5 giugno
• RAI Sport HD – Rally Italia Sardegna Review, ore alle 23.50 – rubrica di approfondimento + repliche giovedì 6 giugno ore 10.10, sabato 8 giugno ore 16.20
Fonte e foto: ufficio stampa

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Il 24° Rally dei Nebrodi ai nastri di partenza

Domani 15 giugno motori accesi alle 9.00 per lo shakedown, alle 15.30 lo start dalla Piazza centrale di Sant’Angelo di Brolo alla volta del duplice passaggio sulla p.s Raccuja. Efficace copertura mediatica dell’intera manifestazione. Meno uno allo Start: manca davvero poco alla 24 edizione del rally dei Nebrodi che inizierà già stasera alle ore 22.00

Sono 260 i piloti verificati della 73ª «Trento Bondone»

Terminate le verifiche, con quattro soli forfait, ora si guarda alle sessioni di prova di domani. Saranno 260, domani mattina, le vetture che si faranno trovare allineate, prima all’area ex Zuffo e poi sulla linea di partenza a Montevideo, per dare vita alle prove cronometrate della 73ª «Trento Bondone», terza tappa del Campionato Supersalita. La

San Martino 2024, stasera la “stracittadina”

44° RALLYE INTERNAZIONALE SAN MARTINO DI CASTROZZA. 14° HISTORIQUE RALLYE SAN MARTINO DI CASTROZZA. San Martino di Castrozza (TN), 14/15 giugno 2024. Il Rallye DoloMitico riaccende la passione! Prime al via le vetture dell’Historique seguite dalle moderne con inversione ordine di partenza. Al via tutti i big del Trofeo Italiano Rally e piloti trentini in

Grande partecipazione e coinvolgimento per gli eventi green del Rally Italia Sardegna

Dalle iniziative con le scuole alle giornate al kartodromo dedicate alla sicurezza stradale, passando per le conferenze e i convegni su temi cruciali come turismo green, mobilità sostenibile ed energie rinnovabili: successo per il programma di Automobile Club d’Italia e AC Sassari. Anche in questo 2024, in occasione della 21ª edizione del Rally Italia Sardegna,

error:
Torna in alto