SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Aperte le iscrizioni alla 22ª Levico Vetriolo Panarotta

Sarà la terza tappa del nuovo Civm Nord.
L’obiettivo degli organizzatori, Trentino Motorsport e Scuderia Trentina, è quello di superare il numero di concorrenti, 169, presentatisi lo scorso anno sulla linea di partenza. Ambizioso, ma assolutamente alla portata, dato che il percorso della «Levico Vetriolo Panarotta» è sempre stato molto apprezzato dai piloti e che l’edizione del 2023, la prima proposta dopo vent’anni di pausa, ha riscosso un successo andato oltre le aspettative.
Le iscrizioni alla 22ª cronoscalata valsuganotta sono appena state aperte, c’è tempo fino a lunedì 29 aprile alle ore 24 per inviare le informazioni richieste e assicurarsi un numero da applicare sulla vettura. La gara è fissata per domenica 5 maggio, ma il programma della manifestazione propone i primi appuntamenti già la sera di giovedì 2, quando al PalaLevico avrà luogo la cerimonia di presentazione, mentre il giorno dopo, venerdì 3, sarà dedicato prima alle verifiche tecniche e sportive e poi, dalle ore 18, al briefing condotto dal nuovo direttore di gara, nonché alla presentazione di tutti i piloti, sempre nell’accogliente struttura di viale Lido. La giornata di sabato sarà dedicata alle due sessioni di prova, quella di domenica alla gara, che quest’anno assegnerà punti per il nuovo Civm dell’area nord, un campionato che raccoglie ben 19 competizioni e che si è aperto domenica 24 marzo a Firenze con la «Coppa della Consuma». Prima della «Levico Vetriolo Panarotta» in calendario c’è anche la «Salita del Costo», fissata per il 14 aprile. In palio nella competizione trentina ci sarà nuovamente il «Trofeo Francesco Pera», che sarà assegnato al primo tra i piloti iscritti presso gli Automobile Club del Triveneto.
Immutato rispetto al 2023 il percorso, lungo 7.880 metri, anche se è stata presa in considerazione l’idea, che entusiasma molti, di portarlo a 9 chilometri, una lunghezza che comporta un impegno organizzativo considerato prematuro, ma non irrealizzabile.
Un’altra novità dell’edizione 2024 è lo spostamento di una parte consistente dei paddock nel piazzale dell’Hotel Brenta, una soluzione che permetterà di alleggerire la pressione sul lungolago. Il giorno della gara un bus navetta gratuito farà la spola fra le terme, la Fabbrica in Pedavena e la partenza. Inoltre anche quest’anno sarà possibile seguire la sfida in diretta streaming, così come sulle frequenze di Trentino Tv, fermo restando che l’accesso al percorso rimane gratuito.
Dovremo quindi attendere meno di un mese per sapere chi succederà nell’albo d’oro a Diego Degasperi, il vincitore della 21ª edizione, che questa volta si dedicherà unicamente all’organizzazione, vincendo la tentazione di lanciarsi sul percorso e difendere la corona, dato che veste anche i panni di presidente di Trentino Motorsport.
Fonte e foto: ufficio stampa Pegaso Media
Foto di Andrea Dalmonech

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Il 24° Rally dei Nebrodi ai nastri di partenza

Domani 15 giugno motori accesi alle 9.00 per lo shakedown, alle 15.30 lo start dalla Piazza centrale di Sant’Angelo di Brolo alla volta del duplice passaggio sulla p.s Raccuja. Efficace copertura mediatica dell’intera manifestazione. Meno uno allo Start: manca davvero poco alla 24 edizione del rally dei Nebrodi che inizierà già stasera alle ore 22.00

Sono 260 i piloti verificati della 73ª «Trento Bondone»

Terminate le verifiche, con quattro soli forfait, ora si guarda alle sessioni di prova di domani. Saranno 260, domani mattina, le vetture che si faranno trovare allineate, prima all’area ex Zuffo e poi sulla linea di partenza a Montevideo, per dare vita alle prove cronometrate della 73ª «Trento Bondone», terza tappa del Campionato Supersalita. La

San Martino 2024, stasera la “stracittadina”

44° RALLYE INTERNAZIONALE SAN MARTINO DI CASTROZZA. 14° HISTORIQUE RALLYE SAN MARTINO DI CASTROZZA. San Martino di Castrozza (TN), 14/15 giugno 2024. Il Rallye DoloMitico riaccende la passione! Prime al via le vetture dell’Historique seguite dalle moderne con inversione ordine di partenza. Al via tutti i big del Trofeo Italiano Rally e piloti trentini in

Grande partecipazione e coinvolgimento per gli eventi green del Rally Italia Sardegna

Dalle iniziative con le scuole alle giornate al kartodromo dedicate alla sicurezza stradale, passando per le conferenze e i convegni su temi cruciali come turismo green, mobilità sostenibile ed energie rinnovabili: successo per il programma di Automobile Club d’Italia e AC Sassari. Anche in questo 2024, in occasione della 21ª edizione del Rally Italia Sardegna,

error:
Torna in alto