Casella – Siragusano su Skoda dominano l’8° Tindari Rally

Con en plein di successi nelle 8 prove speciali l’equipaggio della Cst Sport, organizzatrice dell’evento, ha sbaragliato la concorrenza, sia di CRZ sia di Campionato Siciliano. Secondi i fratelli pattesi Nunzio e Roberto Longo anche loro sulla 4×4 boema, davanti a Patti-Salvo su Citroen C3. Tra le storiche volata trionfale di Riolo su Porsche dopo il testa a testa iniziale con Fullone su BMW. Show sul territorio con la riuscita formula notturna e diurna che ha favorito l’afflusso di pubblico fino al traguardo di Gioiosa Marea.
L’8° Tindari Rally e Tindari Rally Storico ha pienamente rispettato le aspettative. La gara messinese è stata agonisticamente appassionante e ha riscosso un grande successo di pubblico favorito dalla collocazione in calendario ed alla formula di gara notturna e diurna adottata dagli organizzatori della CST Sport. Vittoria per Alessandro Casella e Rosario Siragusano su Skoda Fabia rally2, nella gara storica si sono imposti Salvatore (Totò) Riolo e Rosario Terranova su Porsche Carrera di 4° Raggruppamento.
Con il successo in tutte e 8 le prove speciali in programma hanno dominato l’8° Tindari Rally Alessandro Casella e Rosario Siragusano. Avvincente il duello per la seconda posizione risolto a favore dei fratelli pattesi Nunzio e Roberto Longo decisamente a proprio agio sulla Skoda Fabia. Terza piazza per il rientrante agrigentino Giuseppe Patti che ha condiviso la Citroen C3 con l’esperto messinese Domenico Salvo. Il pilota di Favara ha scelto l’esperienza del co-driver messinese per tornare da protagonista dopo 9 anni, immediatamente incisivo sulla R5 francese, con cui ha insidiato progressivamente e sempre più da vicino il 2° posto. Podio tutto per auto Rally2, a Gioiosa Marea in una Piazza Cavour colma di pubblico,dove a congratularsi con i protagonisti della gara messinese, oltre a Luca Costantino coordinatore CST Sport, sono stati Giusy La Galia, Sindaco della città, Cinzia Marchello, Prima Cittadina di San Piero Patti e Gianluca Bonsignore, Sindaco di Patti.
I vincitori, driver di Piraino ed il co-pilota di Patti, già Campioni Italiani Rally Junior, sulla Skoda Fabia curata da Lion hanno dominato il round di Coppa Italia Rally 8^ Zona con validità per il Campionato Siciliano, con il secondo successo per il pilota in entrambe le serie dopo quello del rally dei Nebrodi lo scorso giugno. Il duo CST Sport è partito con l’intenzione di interpretare al meglio il ruolo di primo attore e dopo un allungo già sui primi due crono del sabato sera, ha respinto con tenacia e bravura ogni tentativo d’avvicinamento dell’agguerrita ed accreditata concorrenza. La gara si è confermata altamente spettacolare e selettiva come dimostra l’alto numero di abbandoni, sebbene la competizione abbia avuto uno svolgimento fluido e sereno grazie al preciso e competente lavoro dello staff di Direzione Gara e di tutti gli Ufficiali e Commissari presenti sul percorso.
Casella all’arrivo ha dichiarato: -“Una gara bellissima, con tantissimo pubblico sulle prove speciali, fattore per noi esaltante. Un risultato per nulla scontato, dove è stato importante mantenere la concentrazione anche quando il vantaggio accumulato ci avrebbe consentito di continuare con tranquillità. Questa seconda esperienza, ha confermato una convincente crescita con questa vettura”.
Soddisfazione trapela dalle parole di Longo :-“Siamo riusciti a scalare il podio, dopo il terzo posto del Nebrodi, questo secondo in casa gratifica gli sforzi fatti per essere presenti e ci esalta per una concorrenza molto accreditata”-.
-“Dopo 9 anni fuori dall’abitacolo – ha dichiarato Patti – tornare e salire sul podio significa che la passione per la guida è rimasta intatta, determinante per questo risultato è stata l’esperienza di Nico Salvo al mio fianco”-.

Dopo una sfida tiratissima fra le Peugeot 208 rally 4 Turbo, è arrivato l’esaltante quarto posto, per l’idolo di casa Carmelo Molica Franco, navigato da Filippo Saja. Il pilota di Gioiosa Marea ha dato prova di grande volontà, nonostante una gamba dolorante, portandosi al comando fra le 2 Ruote motrici dopo la P.S. 5. Quinti in rimonta i Sampetrini Giuseppe e Kevin Skepis, autori di un proficuo debutto su Skoda Fabia. Sesto ancora un ottimo equipaggio locale su una Peugeot 208 sovralimentata, Antonino Segreto e Christian Bartolini. Settima piazza per gli esperti messinesi Marcello Rizzo e Antonino Pittella subito competitivi al primo “approccio” con la Peugeot 208 Gt Line. Hanno stupito positivamente Franco e Antonino Schepis, anche loro equipaggio di casa e vittime di una foratura, che con la versione aspirata della stessa vettura hanno preceduto in classe Rally 4-R2 i palermitani Rosario Cannino e Giuseppe Buscemi. Chiudono la Top ten Antonio Damiani e Giuseppe Li Vecchi, con il pilota cefaludese che recrimina una scelta di  Set Up non ottimale alla sua Peugeot 208 Turbo.
 
Stop forzato per alcuni dei protagonisti fra cui Giuseppe Princiotto, che ha dovuto abbandonare per ua toccata, nel corso della Ps 6, dopo essere stato ai vertici della gara, primo fra le due ruote motrici con la Renault Clio Super 1600. Hanno alzato bandiera anche Carmelo Galipò  per un problema alla frizione e Pierligi Fullone, protagonista con la BMW M3 fra le vetture storiche    
 
Nelle altre classi da segnalare gli assoli tenaci da parte degli agrigentini Domenico Morreale e Giuseppe Scolaro su Renault Clio di classe R3 e dei palermitani Carlo Stassi e Massimiliano Migliore su Mitsubishi Lancer EvoIX. Molti i successi rimasti in provincial di messina  in A7 gruppo RC3N dell’equipaggio Phoenix formato da Angelo Sturiale e Claudia Gentile su Renault Clio Williams, in A6 per il gruppo RC4N di Giuseppe Gangemi e Grazziella Rappazzo su Peugeot 106. Per il gruppo RC5N ancora Peugeot 106 vincenti, in A5 con Tricoli-Sinagra e in N2 Giuseppe Leonte con Francesco con Vercelli. In N3 successo di Giovanni Catania e Alessandro Anastasi e degli agrigentini Jerry Mingoia con Calogero Calderone su Renault Twingo in Racing Start Plus.
E’stata una cavalcata trionfale quella di Totò Riolo navigato da Rosario Terranova nel Tindari Rally Historic con la Porsche 911 Carrera RS di 4° Raggruppamento. L’asso cerdese ha preceduto sul traguardo di Gioiosa Marea Giovanni Modica e Ciccio La Franca vincitori del 3° Raggruppamento con un’altra vettura di Stoccarda. Con un proficuo assolo Angelo Cinque e Fabrizio Fici su BMW TI si sono aggiudicati il 1° Raggruppamento.   

CLASSIFICA ASSOLUTA:   1. CASELLA-SIRAGUSANO (Skoda Fabia) in 40’54.9; 2. LONGO-LONGO (Skoda Fabia Evo) a 1’10.9; 3. PATTI-SALVO (Citroen C3) a 1’12.5; 4. MOLICA-SAJA (Peugeot 208 Rally4) a 2’55.3; 5. SCHEPISI-SCHEPISI (Skoda Fabia) a 3’01.1; 6. SEGRETO-BARTOLINI (Peugeot 208 Rally4) a 3’05.1; 7. RIZZO-PITTELLA (Peugeot 208 Rally4) a 3’08.9; 8. SCHEPIS-SCHEPIS (Peugeot 208 VTI) a 3’26.8; 9. CANNINO-BUSCEMI (Peugeot 208 VTI) a 3’33.7; 10. DAMIANI-LI VECCHI (Peugeot 208 Rally4) a 3’37.9; ASSOLUTA:   1. CASELLA-SIRAGUSANO (Skoda Fabia) in 40’54.9; 2. LONGO-LONGO (Skoda Fabia Evo) a 1’10.9; 3. PATTI-SALVO (Citroen C3) a 1’12.5; 4. MOLICA-SAJA (Peugeot 208 Rally4) a 2’55.3; 5. SCHEPISI-SCHEPISI (Skoda Fabia) a 3’01.1; 6. SEGRETO-BARTOLINI (Peugeot 208 Rally4) a 3’05.1; 7. RIZZO-PITTELLA (Peugeot 208 Rally4) a 3’08.9; 8. SCHEPIS-SCHEPIS (Peugeot 208 VTI) a 3’26.8; 9. CANNINO-BUSCEMI (Peugeot 208 VTI) a 3’33.7; 10. DAMIANI-LI VECCHI (Peugeot 208 Rally4) a 3’37.9;
Fonte: Erregimedia

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Lussorio Niolu vince il 1° ABC Motor Challenge

Il portacolori dell’ABC Motorsport, Lussorio Niolu al volante di una Suzuki Prosport, ha vinto la prima edizione dell’ABC Motor Challenge organizzata sulla pista di Tramatza dall’ABC Motorsport e dall’associazione Bono Corse. Niolu ha preceduto il compagno di scuderia Roberto Idili su Kawasaki I.R. Sport, mentre sul terzo gradino del podio è salito Enea Carta su

Poker di Faggioli alla Salita del Costo

Un finale mozzafiato consegna al campione fiorentino la quarta vittoria nella cronoscalata vicentina per 4 decimi su Merli. Fazzino completa il podio. Moessler si aggiudica la gara delle auto storiche. È Simone Faggioli ad aggiudicarsi la 31^ Salita del Costo al volante delle Nova Proto NP-01, firmando la vittoria con la quale il pilota fiorentino

Il 48° Trofeo Maremma parla reggiano: vittoria per Tosi-Costi (Skoda)

Il celebre rally organizzato da Maremma Corse 2.0, secondo atto della Coppa di 7^ zona, è rimasto incerto fino all’ultimo metro di gara, con il successo andato all’equipaggio emiliano, passato a condurre da metà gara approfittando del terreno perduto dal locale Alessio Santini (Citroen C3 WRC plus), incappato in una foratura a metà gara, quando

Giandomenico Basso e Lorenzo Granai vincono il 18° Rally Regione Piemonte

Il piota veneto porta al successo la Toyota Yaris Gr con la quale ha esordito al Rally “Il Ciocco”. Seconda posizione per il francese Lefebvre – Terzo Campedelli. Nel CIAR Junior il primo acuto è di Matteo Doretto e Marco Frigo. Rachele Somaschini prima nel femminile. L’appuntamento di apertura del GR YARIS CUP va al

error:
Torna in alto