SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Fondazione Caracciolo di ACI e Fondazione Alberto II di Monaco insieme per la mobilità sostenibile

La Fondazione Filippo Caracciolo di ACI e la Fondazione Principe Alberto II di Monaco siglano un protocollo d’intesa per la collaborazione sinergica nel campo della mobilità e dei trasporti, finalizzata alla tutela dell’ambiente e alla promozione dello sviluppo sostenibile. 
Entrambe le Fondazioni incardinano la propria attività al principio etico universale della tutela del pianeta e si impegnano a contribuire concretamente per la ricerca e l’implementazione di soluzioni che rendano la mobilità sempre più sostenibile, a vantaggio dell’ambiente, del clima, della natura e dell’uomo.
“Ogni strategia nazionale ed internazionale finalizzata alla sostenibilità ambientale non può prescindere dallo studio scientifico del quadro globale – dichiara Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia – oltreché dell’impatto delle azioni intraprese e dei benefici dei progetti che si intendono attuare. L’intesa siglata oggi abbatte ogni confine nella ricerca continua di soluzioni perseguibili per una mobilità sempre più sicura, per le persone e per l’ambiente”.
“In un momento cruciale di transizione verso una mobilità più rispettosa del pianeta, questo protocollo d’intesa segna un importante passo avanti” – afferma Marco Colasanti, Presidente della Fondazione Principe Alberto II di Monaco in Italia. “Stiamo lavorando insieme per promuovere e attuare soluzioni concrete che possano farci avanzare verso un futuro più sostenibile.”
“Sostenere la Salute della Terra e il benessere della collettività, anche attraverso la sostenibilità del sistema dei trasporti e della mobilità, è il filo conduttore che guida la collaborazione tra i nostri Enti” – sottolinea Giuseppina Fusco, Presidente della Fondazione Filippo Caracciolo. “Una collaborazione che intende mettere a fattore comune esperienze e competenze per realizzare studi e ricerche, formulare proposte, sviluppare progetti e iniziative, anche formative e di sensibilizzazione, con il fine ultimo di traguardare una mobilità sicura, ecosostenibile ed efficiente, economicamente e socialmente”.
Fonte e foto: ACI – Automobile Club d’Italia Ufficio Stampa
Nella foto in alto: da sinistra: Marco Colasanti, Presidente Fondazione Principe Alberto II di Monaco – Giuseppina Fusco, Presidente Fondazione Filippo Caracciolo di ACI
Nella foto sotto: da sinistra: Fabio Fabene, Arcivescovo di Montefiascone – Marco Colasanti, Presidente Fondazione Principe Alberto II di Monaco – Giuseppina Fusco, Presidente Fondazione Filippo Caracciolo di ACI – Angelo Sticchi Damiani, Presidente dell’Automobile Club d’Italia

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Alberto e Giuseppe Scapolo centrano il “6” a La Marca Classica

Ancora una vittoria, la sesta, per i portacolori della Nettuno Bologna con la Fiat 508C con la quale precedono la vettura gemella di Barcella – Ghidotti e la Lancia Lambda di Sisti – Gualandi. Vignato – Bellin con la Lancia Fulvia e Susto – Serafini su Citroen C2 sono i vincitori della “turistica” storica e moderna.

Luca Rossetti e Debora Fancoli vincono il 67° Rally Coppa Valtellina

Quinta vittoria al Coppa Valtellina per Luca Rossetti che insieme a Debora Fancoli sbaraglia la concorrenza sulla Skoda della Lion Team. Rush al cardiopalma per gli altri gradini del podio: secondi Bracchi-Rocchi e terzi Medici-De Luis. Cinquina di Luca Rossetti al Rally Coppa Valtellina. Nell’edizione 2024 il driver tiranese, navigato per la prima volta da

Claudio Arzà e Massimo Moriconi trionfano all’8° Rally Val d’Aveto

Finale sotto una pioggia battente, sul podio Federici e Gangi. Claudio Arzà e Massimo Moriconi trionfano nell’ottava edizione del Rally Val d’Aveto. La coppia della BB Competition formata dal pilota spezzino e dal navigatore toscano ha dominato la gara già dalle prime battute a bordo della Skoda Fabia RS Rally2 curata dalla Erreffe, andando a

Pistoia Corse già al lavoro per il 45° Rally Città di Pistoia

Confermato per il 5-6 ottobre sarà l’atto finale della Coppa Rally di zona 7, valido anche per il Trofeo Rally Toscano oltre che come ultima prova del Campionato Provinciale Aci Pistoia. La Scuderia Pistoia Corse da delineando i caratteri del 45° Rally Città di Pistoia, l’ultimo atto della Coppa Rally di zona 7, in programma

error:
Torna in alto