Il percorso della Monrace GV Cup 2023: piacere di guida e gioia di vivere

Guidati dai motti di Monrace, gli Organizzatori hanno, ancora una volta, scelto un percorso iconico per storia, tradizione, passione e cultura, piacevole per chi ama la guida e con una scelta accurata dei luoghi di ristoro e pernottamento. L’evento in scena dal 12 al 15 ottobre prossimi. Scopriamone le caratteristiche.
“Piacere di guida” e “Gioia del buon vivere” sono i motti della Monrace GV Cup 2023.
Mentre continuano ad affluire le iscrizioni all’originale concorso dinamico a media lunga percorrenza per auto storiche, Gran Turismo e di grande pregio, intorno alla manifestazione organizzata da ASA Asd & MC26 Sport, con il supporto di ACI Lucca, ACI Cremona, ACI Storico Milano e dell’Autodromo di Monza, c’è grande interesse, che ha valicato ormai i confini nazionali.
Occasione giusta, quando manca ormai poco più di un mese al via, per scoprire le caratteristiche di un percorso che, anche nella edizione 2023, non mancherà di entusiasmare e affascinare i partecipanti.
Si accennava all’inizio al motto “Piacere di Guida”.
Anche per Monrace 2023 (dal 12 al 15 ottobre) sono stati selezionati percorsi particolarmente soddisfacenti per chi ama guidare e ricchi di significato nella storia del motorismo automobilistico.
Dopo il raduno e riordino a Viareggio, la partenza avverrà da Lucca e gli equipaggi attraverso un percorso, utilizzato per i trasferimenti nei rally del Ciocco e di Lucca, raggiungeranno Bagni di Lucca per giungere poi a La Lima.
I successivi 17 km sono quelli che partono da Lima ad Abetone e sono da oltre 30 anni il teatro della famosa corsa in salita “Lima-Abetone”, che ha avuto al via tutti i grandi specialisti delle corse in salita, tra i quali spiccano due indimenticabili miti, nati da queste parti, quali Mauro Nesti e Fabio Danti. L’altro versante, scendendo verso Maranello è anch’esso ricco di significato sportivo. Qui vi si disputava il “Circuito delle Tre Province”, ultima gara disputata da Enzo Ferrari nel 1930.  Sempre qui nacque il mito di Tazio Nuvolari che si impose con il suo stile di guida apparentemente impetuoso ma estremamente tecnico per la capacità di sfruttare la sbandata controllata per far girare l’auto all’apice della curva. Il percorso Maranello – Abetone e viceversa rimane uno dei preferiti di Enzo Ferrari. Infatti, il Drake era solito portare i clienti più importanti (spesso teste coronate) su tale percorso per far testare loro – spesso spaventandoli – le capacità di tenuta di strada delle macchine da lui prodotte.
Anche la tappa seguente della Monrace 2023 (Maranello-Cremona) è stata scelta non a caso. Ricorre quest’anno, infatti, il centenario di un importante Gran Premio, il “Circuito di Cremona”, svoltosi per la prima volta il 6 maggio 1923 e vinto da Antonio Ascari. La gara si svolgeva su un percorso stradale intorno alla città di Cremona. Il circuito di Cremona che invece percorreranno gli equipaggi della Monrace 2023 è una pista moderna ottimamente attrezzata di recente costruzione. L’ultima tappa con arrivo all’Autodromo di Monza, il tempio della velocità di ieri e di oggi, non ha bisogno di commenti.
C’è un secondo motto che anima Monrace: la “Gioia del Buon Vivere”. Che troverà conferma nella scelta dei luoghi di ristoro e pernottamento, il cui più rappresentativo esempio sarà il mitico Hotel Principe di Piemonte a Viareggio, con cena di gala all’interno della sala “Butterfly” dello stesso hotel. In linea con il “brand” Monrace anche le altre, prestigiose location che accoglieranno gli equipaggi della Monrace GV Cup 2023.
Fonte: Leo Todisco Grande | ufficio stampa

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Inaugurata l’edizione 2024 dei Vespa World Days

MIGLIAIA DI VESPISTI PROVENIENTI DA TUTTO IL MONDO HANNO GIÀ INVASO PONTEDERA NEL PRIMO GIORNO DEL GRANDIOSO RADUNO. IL TAGLIO DEL NASTRO AL VESPA VILLAGE, MENTRE AL MUSEO PIAGGIO SI È APERTA LA MOSTRA “VESPA ALL OVER THE WORLD”. CONSEGNATA ALLA POLIZIA DI STATO UNA SPECIALE VESPA GTS, CHE APRIRÀ LA SPETTACOLARE PARATA DI SABATO

7° Rally Internazionale Storico Costa Smeralda: le prove e gli orari

A poche ore dallo start della gara organizzata da ACI Sassari, si forniscono informazioni e dettagli utili sulle località e le strade interessate. Con l’avvio delle verifiche sportive presso il Conference Center di Porto Cervo la settima edizione del Rally Internazionale Storico Costa Smeralda entra nella fase decisiva; di seguito, si forniscono alcune informazioni sugli

Team Bassano in forze al Rally Storico Costa Smeralda

Sfiorano le tre decine gli equipaggi della scuderia veneta, presente in massa al secondo round del CIRAS e del Trofeo A112 Abarth. Sono ben ventinove gli equipaggi del Team Bassano iscritti all’edizione 2024 del Rally Storico Costa Smeralda, ventotto dei quali in gara nel rally e un ulteriore, quello formato da Leopoldo Di Lauro e

error:
Torna in alto