SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Il Rally del Lazio Cassino si rinnova per la Finale Nazionale Coppa Italia Rally ACI Sport 2023

L’evento organizzato da M33 coinvolgerà Lazio e Campania con un percorso rivisto che ruoterà intorno a Cassino il 27-28 ottobre. Un happening concentrato sulla promozione del territorio che conferma la sinergia tra tanti interlocutori sportivi e istituzionali.
Manca poco più di un mese al Rally del Lazio Cassino che anche quest’anno sarà Finale Nazionale Coppa Italia Rally ACI Sport e si svolgerà nel fine settimana del 27-28 ottobre.

L’evento organizzato da M33 e Max Rendina promette scintille e lo farà grazie ad un’importante operazione di rinnovamento sportivo e potenziamento della visibilità mediatica e televisiva sulla quale tutto il gruppo organizzatore sta lavorando da mesi, in sinergia con tutti gli interlocutori istituzionali e sportivi coinvolti dal programma della gara.

La manifestazione nata nel 2021 dall’unione strategica e lungimirante di tre rally di lunga tradizione nel Lazio (il Rally Lirenas, il Rally Città di Cassino e il Rally di Pico) ha guadagnato in poco tempo una sua forte identità sportiva e la ribalta di un palcoscenico importante che hanno permesso al Rally del Lazio Cassino di diventare una delle gare più apprezzate del centro Italia.

L’edizione 2023 avrà ancora il suo fulcro nella città di Cassino che, protetta dalle linee imponenti dell’Abbazia di Montecassino, rappresenta una delle eccellenze culturali e turistiche del Lazio. Sarà proprio la città frusinate ad ospitare il centro direzionale e il parco assistenza, mentre una novità importante arriverà dal percorso di gara.

L’itinerario infatti, che verrà svelato nelle prossime settimane contestualmente all’apertura delle iscrizioni prevista per il 27 settembre, includerà quest’anno non solo il Lazio ma anche la Campania, sconfinando nella Provincia di Caserta con una nuova prova speciale inedita e spettacolare. Sinergie fondamentali quelle con gli Automobile Club di Frosinone e Caserta che hanno collaborato attivamente per rendere possibile questa innovazione che permette di allargare la sfera promozionale dell’evento su nuovi territori ed orizzonti.

Il Rally del Lazio Cassino infatti punterà molto sulla comunicazione e sulla visibilità delle aree attraversate grazie soprattutto ad un’importante copertura televisiva che verrà realizzata sia da M33 che da ACI Sport, impegnata nella promozione e diffusione del rallysmo italiano e della Finale Nazionale Coppa Italia Rally ACI Sport 2023. Saranno previsti collegamenti dalle prove speciali in diretta, approfondimenti con gli amministratori dei territori attraversati, interviste ai piloti e focus sull’area del frusinate.

“ll Rally del Lazio Cassino 2023 – ha commentato Max Rendina – sarà un evento di ampio respiro, perché studiato per promuovere un’area territoriale importante che ha creduto in questo progetto e di anno in anno continua a sostenere la manifestazione con passione e costanza. Abbiamo apportato delle modifiche a livello prettamente sportivo, ma il grande impegno lo stiamo mettendo sotto l’aspetto promozionale, perché le manifestazioni di rally possano tornare ad essere uno strumento di diffusione delle bellezze e delle unicità dei territori ospitanti”.
Fonte: Rally del Lazio 2023 | Press Office | Matteo Bellamoli

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Presentata la 21ª edizione del Rally Italia Sardegna

Svelati anche gli ultimi dettagli della prossima tappa italiana del Mondiale Rally, attesa sugli sterrati dell’Isola dei Quattro Mori dal 30 maggio al 2 giugno. “Il RIS è un patrimonio per il nostro Paese, frutto del solido matrimonio con la Sardegna” ha commentato il Pres. ACI Sticchi Damiani. 87 equipaggi rappresenteranno 34 nazionalità nell’evento iconico

error:
Torna in alto