SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Il Team Bassano svetta anche al “Nevegàl”

L’ovale azzurro sugli scudi grazie ad una gara perfetta di Giampaolo Basso che al volante della Porsche 911 firma una bella vittoria
nella salita bellunese.

Dopo la bella doppietta firmata al Rally Valli Oltrepò da Tiziano Nerobutto ed Ermanno Sordi nella giornata di sabato 5 scorso, il giorno successivo è arrivata una nuova soddisfazione per il Team Bassano, stavolta dalle cronoscalate.
All’edizione 2023 della salita “Alpe del Nevegal” valevole per il CIVM e alla quale erano ammesse anche le auto storiche, il team dall’ovale azzurro ha festeggiato una bella vittoria assoluta grazie alla prestazione di Giampaolo Basso; l’esperto pilota marosticense ha infatti corso una gara perfetta al volante della sua Porsche 911 RSR Gruppo 4 aggiudicandosi entrambe le manches di gara accumulando un vantaggio di quasi 10” sul secondo classificato. Alla vittoria assoluta, si sono poi sommate quelle di classe e del 2° Raggruppamento.
Dei cinque piloti in gara con le auto storiche, oltre a Basso solo Umberto Scariot è riuscito a tagliare il traguardo alla domenica portando la Lancia Rally 037 alla vittoria di classe grazie alla tredicesima prestazione a livello generale.
Meno fortunato il fine settimana di Enrico Gaspari su Alfa Romeo 33 e di Salvatore Fazio Tirrozzo su Fiat 128 Sport Coupé, entrambi costretti al ritiro per noie meccaniche; a far loro forzata compagnia anche Dajana Sbabo ferma già al sabato a causa di una toccata con l’Alfetta GTV. Un sesto pilota, Remo De Carli, al via con la Radical SR4 tra le auto moderne, ha colto un buon risultato portando la vettura al secondo posto di classe totalizzando un tempo che l’ha posizionato al sedicesimo gradino nella classifica assoluta.
Notizie e aggiornamenti al sito web https://www.teambassano.com/
Fonte: Ufficio Stampa Team Bassano Andrea Zanovello
Foto: Michael Loss

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Presentata la 21ª edizione del Rally Italia Sardegna

Svelati anche gli ultimi dettagli della prossima tappa italiana del Mondiale Rally, attesa sugli sterrati dell’Isola dei Quattro Mori dal 30 maggio al 2 giugno. “Il RIS è un patrimonio per il nostro Paese, frutto del solido matrimonio con la Sardegna” ha commentato il Pres. ACI Sticchi Damiani. 87 equipaggi rappresenteranno 34 nazionalità nell’evento iconico

error:
Torna in alto