Luce tricolore alla 50ª Cronoscalata La Castellana Orvieto con 248 iscritti

Alla gara umbra tanti nomi celebri della massima serie tricolore e tutti i migliori della serie cadetta ACI Sport di cui è finale nazionale. Venerdì 13 la presentazione all’ombra del Duomo celebre nel mondo con 6 Campioni Italiani in carica e la partecipazione di Ettore Bassi. Evento in diretta TV e streaming.

Si apre con il primo successo, quello dei 248 iscritti, l’edizione numero 50 della Cronoscalata “La Castellana Orvieto” con 6 campioni Italiani in carica presenti. La gara organizzata dall’Associazione La Castellana Orvieto in stretta partnership con l’Amministrazione cittadina e diverse realtà private del territorio è per la terza volta la Finale Nazionale di Trofeo Italiano Velocità Montagna, la partecipata ed ambita serie cadetta di ACI Sport.
Una cornice senza pari quella del Duomo della città famoso nel mondo per la presentazione dei concorrenti finalisti di TIVM che si svolgerà alle 19.00 di venerdì 13 ottobre, dopo le operazioni di verifica, all’ombra della maestosa cattedrale, scrigno di tanti tesori artistici. Sarà uno show in diretta streaming e TV con le gare live anche su ACI Sport TV e diversi servizi e collegamenti. Torna in gara anche Ettore Bassi l’eccellente attore e bravo pilota che ci riprova ad Orvieto sulla Wolg Gb 08 Thunder.
Superata quota 200 nelle iscrizioni appena chiuse ed ora in approvazione federale, ci sono tutti i maggiori protagonisti della massima serie e naturalmente tutti i migliori della serie cadetta Trofeo Italiano Velocità Montagna, di cui la gara umbra organizzata dall’Associazione “La Castellana Orvieto” è finale Nazionale per il terzo anno consecutivo. 
Simone Faggioli fresco del titolo Italiano numero 17 ha risposto al richiamo del fascino della Castellana ma sarà sula vincente Norma M20 FC Zytek. Diego Degasperi, Campione Italiano gruppo E2SC con l’Osella FA 30 Zytek, la prototipo monoposto con cui è vice campione italiano assoluto ed anche vincitore del TIVM nord, serie di cui va a caccia della finale; il siciliano Franco Caruso, vincitore del Trofeo Italiano Velocità Montagna sud ed ora con la Nova Proto NP 01-2 punta al successo in finale. L’under siracusano Luigi Fazzino, protagonista della scene tricolori di cui ha vinto ancora tra i giovani, e sulla Osella turbo sarà certamente tra i primi attori, come il lucano Achille Lombardi, straordinario vincitore della classe E2SC 2000 sulla Osella PA 21 4C turbo. Tra i piloti di casa certamente spicca Michele Fattorini che sarà al volante di una Osella PA 2000 Honda, mentre il giovane tuderte Daniele Filippetti torna sulla Ligier Honda che gli ha dato soddisfazioni in gruppo CN del CIVM, categoria dove ci sarà anche l’eugubino Gianni Urbani su Osella, poi l’altro padrone di casa Filippo Ferretti su Wolf di gruppo E2SS. Altra vettura di spicco la Nova Proto Sinergy V8 del ragusano di Comiso Samuele Cassibba, vincitore di tre gare e più volte sul podio CIVM, in lotta per il TIVM sud fino all’ultima gara, la Nova Proto in versione turbo del già campione lombardo Giancarlo Maroni e quella del trentino Matteo Moratelli. Il campione ciociaro di gruppo CN Alberto Scarafone su Osella PA 21 sarà il riferimento della categoria dei prototipi a motore di serie; Ba Brescia il tricolore TCR Luca Tosini che vuole anche il successo in finale sulla Peugeot 308, ma ci saranno diversi antagonisti tra cui il campano Giuseppe D’Angelo su Volkswagen Golf. Il padovano Roberto Ragazzi su Ferrari 488 di classe Super Cup, vorrà imprimere il sigillo sul TIVM dopo i successi ottenuti al nord ed all’alfiere di Superchallenge si contrapporrà il campano Gabriele Mauro che arriva in testa alla zona sud con la Porsche 997 di categoria GT Cup. In gruppo E1 Andrea De Stefani su Renault Clio per il nord e l’etneo Rosario Alessi su Peugeot 106 per il sud, ma attenzione al rientro del calabrese già campione Giuseppe Aragona, finalmente sulla versione aggiornata della Volkswagen Golf 7. Altro Campione in carica è il milanese Gianluca Grossi per la Racing Start Plus vinta con la Renault Clio RS, che si contenderà la finale con l’esperto rivale del nord Ivano Cenedese su auto gemella. Anche in RS aspirate è presente il campione pugliese Cosimo Laghezza sulla Peugeot 106. Per il TIVM duello decisivo tra il veneto Paolo Venturi su Honda Civic per il nord ed il nisseno Salvatore Gioè su MINI per il sud.
Ricognizioni sabato 14 e 2 gare domenica 15 ottobre sullo storico percorso da 6.190 metri, che dalla località San Giorgio portano fino a Colonnetta di Prodo,
Nel 2022 Simone Faggioli su Norma M20 ha firmato il suo bis ad Orvieto, seguito dall’abruzzese Stefano Di Fulvio su Osella PA 30 e dal siciliano Franco Caruso su Nova Proto.
Fonte: ufficio stampa Erregimedia

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Il 48° Trofeo Maremma parla reggiano: vittoria per Tosi-Costi (Skoda)

Il celebre rally organizzato da Maremma Corse 2.0, secondo atto della Coppa di 7^ zona, è rimasto incerto fino all’ultimo metro di gara, con il successo andato all’equipaggio emiliano, passato a condurre da metà gara approfittando del terreno perduto dal locale Alessio Santini (Citroen C3 WRC plus), incappato in una foratura a metà gara, quando

Giandomenico Basso e Lorenzo Granai vincono il 18° Rally Regione Piemonte

Il piota veneto porta al successo la Toyota Yaris Gr con la quale ha esordito al Rally “Il Ciocco”. Seconda posizione per il francese Lefebvre – Terzo Campedelli. Nel CIAR Junior il primo acuto è di Matteo Doretto e Marco Frigo. Rachele Somaschini prima nel femminile. L’appuntamento di apertura del GR YARIS CUP va al

1° Valli Biellesi: le iscrizioni sono aperte

Organizzata da Veglio 4×4 e BMT Eventi la gara biellese sarà il quarto appuntamento del Campionato Italiano e si svolgerà sabato 12 maggio. Si sono aperte ufficialmente le iscrizioni all’undicesima edizione del “Valli Biellesi” gara di regolarità classica per auto storiche alla quale è abbinata anche la “turistica”, quest’ultima aperta anche alle moderne. Organizzata da

Ruote nella Storia e il Tour dei Rolli in Liguria

Sabato 13 aprile e domenica 14 aprile 2024 Ruote nella Storia approda tra i rolli genovesi, ovvero i palazzi e le dimore di nobili famiglie che aspiravano ad ospitare le alte personalità in transito a Genova per visite di Stato. Un viaggio sempre originale, offerto in questa occasione dalla preziosa collaborazione dell’Automobile Club di Genova,

error:
Torna in alto