Messina abbraccia il Rally del Tirreno

Presentata presso la Città Metropolitana la 20^ Edizione della gara organizzata da Top Competition che sabato 23 e domenica 24 settembre tornerà nel cuore della città dello stretto dopo 19 anni, con 78 sfidanti per Ia Coppa Rally 8 Zona e campionato Siciliano. “Aspettavamo questo momento”.
E’ stato presentato questa mattina presso la sede della Città Metropolitana, il 20° Rally del Tirreno Messina.
La competizione organizzata da Top Competition in partnership con la Città Metropolitana di Messina, l’Amministrazione Comunale, La città di Villafranca Tirrena, l’Automobile Club peloritano ed alcune eminenti realtà private del territporio,  partirà ed arriverà nella celebre Piazza Duomo. Il Campanile messinese unico al mondo e la maestosa Cattedrale faranno da cornice ai due momenti più attesi della gara che torna nel cuore della città dello stretto dopo 19 anni. Un elenco iscritti dove spiccano i migliori nomi del rallismo siciliano tra i messinesi quali Marcello Rizzo ed Antonio Pittella, oltre ai palermitani Marco Pollara e Maurizio Messina, vincitori nell’ordine delle edizioni 2022 e 2021, poi il Campione Italiano Rally Junior Alessandro Casella, Francesco Tuzzolino, Giovanni Celesti, il nisseno Salvatore Di Benedetto, Alessandro Anastasi, Maurizio Rizzo, Andrea Nastasi e Nunzio Longo, tra i principali driver che hanno perfezionato l’adesione.

A svelare i particolari del ritorno del rally a Messina ed i dettagli tecnici della competizione sono stati: Enzo Caruso, Assessore al Turismo, Massimo Minutoli, Assessore alla Protezione Civile; Giuseppe Cavallaro Primo Cittadino di Villafranca Tirrena, Maria Grazia Bisazza, Presidente Top Competition, l’ing. Massimo Rinaldi, Presidente Automobile Club Messina e Domenico Salvo, Fiduciario ACI Sport per la Provincia di Messina. I dettagli tecnici dell’intera competizione li ha illustrati l’ing. Marco Messina, Vice Presidente AC Messina. Presenti i Comandanti della Polstrada, della Polizia Provinciale e dell’Arma dei Carabinieri, che hanno insieme sottolineato l’importanza della competizione come promotrice del rispetto delle regole e la consueta disponibilità alla collaborazione con gli organizzatori.
Sabato 23 settembre si accenderanno i motori dalle 12.30 alle 16.30 per lo Shakedown, il test con le auto da gara su un tratto di strada nei pressi del villaggio Salice. Alle 20.00 le auto da gara lasceranno il parco assistenza presso l’area industriale a Villafranca Tirrena e si schiereranno in Piazza Duomo dalle 20.30 alle 22.00. Novanta minuti intensi per conoscere auto ed equipaggi nel centro di Messina, dove saranno diverse le iniziative collaterali all’insegna del Sicurezza Stradale, con l’ausilio dello stand della Polstrada. Alle 23.10 la prima sfida contro il cronometro sula prova “Messina”1. dopo la pausa notturna presso l’Area artigianale di Villafranca Tirrena, domenica 24 altri 8 crono: “Roccavaldina” e “Campo Italia” da percorrere 3 volte, mentre saranno due i passaggi sulla “Colli 4 Strade”.

-“Una occasione importante per la città che si riappropria del rally a cui è storicamente legata e che mancava da Piazza Duomo da 19 anni – ha sottolineato l’Assessore Minutoli, che ha portato il Saluto del Sindaco Federico Basile e dell’omologo allo Sport Massimo Finocchiaro, impegnato in un sopralluogo – un volano per tutto il territorio metropolitano attraverso lo spettacolo dello sport, con un evento organizzato da realtà professionali e sotto l’egida della Federazione, della Delegazione ACI Sport Sicilia, dell’AC Messina, elementi che sono garanzia per tutti”-.
-“Messina è la città della Musica e degli eventi, ma ci sono anche altri importanti eventi come il rally, importante anche dal punto di vista turistico oltre che sportivo, con tutti i benefici che lo stesso comporta”- ha dichiarato l’Assessore Caruso.

-“Abbiamo accolto con entusiasmo l’allargamento di orizzonti del Rally del Tirreno verso il capoluogo. Abbiamo condiviso le esigenze di crescita degli organizzatori – ha affermato il Sindaco Cavallaro – la crescita genera certamente nuovo indotto e noi abbiamo delle prove concrete dei benefici che scaturiscono dalla gara”-.

-“L’Automobile Club Messina è sempre al fianco degli organizzatori e degli sportivi della provincia, il cui livello professionale è decisamente alto – le parole dell’ing. Rinaldi – l’ultima edizione del Rally di Messina nel 2004 ha fatto registrare 6.600 presenze alberghiere. Adesso ricominciamo e lo facciamo dalla sede della Città Metropolitana, luogo molto significativo per le prospettive della gara. L’AC Messina conta anche sulla eccellente professionalità degli Ufficiali di Gara, figure fondamentali dello sport. Messina vanta un’Amministrazione giovane, entusiasta ed energica che sta rilanciando la città in modo efficace”-.

Domenico Salvo ha aperto il suo intervento porgendo i saluti del Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia Daniele Settimo -“E’ messinese il campione italiano Rally Junior Alessandro Casella che sarà al via della gara. Fa piacere il livello di iscritti che vanta la gara, ma soprattutto i giovani che vi si trovano. Da parte nostra continuiamo nel nostro lavoro di crescita insieme a tutte le figure. Gratitudine va ai Commissari di Percorso, figure che rendono d’eccellenza le gare italiane. L’allestimento della gara prevede un lavoro meticoloso e preciso da parte di tutti”-

Per la competizione è previsto lo schieramento di 200 Commissari di Percorso; 40 Mezzi di servizio; 50 Componenti dello staff; 30 Cronometristi; 10 unità specializzate per decarcerazione; 8 mezzi di soccorso sanitario avanzato; 8 medici specialisti ; 323,77 Km di gara; PS 9; 65,41 Km di prove speciali.

Tutte le info e le notizie in tempo reale disponibili su http://www.topcompetition.it/rallydeltirreno/it/index.asp
Fonte: Erregimedia

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

FMI Campionato Italiano Motocross Junior 2024 by Racestore

Selezione 1 Zona Sud 125, 85 Junior, 65 Cadetti, 85 Senior. Con la prima prova di Partanna è iniziato ufficialmente l’Italiano Junior MX 2024. Ad avere la meglio sono stati Utech nella 125, Ferraro nella Senior, Paizs negli Junior, Montoneri nei Cadetti e Leto nei Debuttanti. Report Time – Poco meno di 100 piloti si

Superenduro: a Newcastle Billy Bolt conquista il quarto titolo mondiale

L’ASSO HUSQVARNA FACTORY RACING CALA IL POKER IRIDATO NELL’ENDURO INDOOR, CHIUDENDO SUL SUOLO DI CASA UNA PERFECT SEASON. Mettendo il suo sigillo sul Campionato mondiale FIM SuperEnduro 2024, il pilota Husqvarna Factory Racing Billy Bolt ha vinto il quarto titolo consecutivo con un’altra serata dominata nella gara di casa a Newcastle, in Gran Bretagna. Dando

Angelo Lombardo vince il 14° Historic Rally delle Vallate Aretine

Il pilota siciliano, al volante della Porsche Carrera RS della scuderia RO Racing, replica la vittoria di due anni fa regalandosi il bis. A completare il podio il campione italiano in carica Matteo Musti, in gara su Porsche Carrera RS, seguito – in terza posizione – da Pierluigi Fullone, su BMW M3. È di Angelo

Crugnola “accende” lo spettacolo al 32° Rally Internazionale dei Laghi

Migliaia di persone nonostante il maltempo hanno fatto da incredibile cornice alla Magugliani Arena per la prova spettacolo di apertura del rally varesino. Il campione italiano Crugnola è il primo leader inseguito da De Tommaso e Dipalma. Domani le prove montane. La 32esima edizione del Rally Internazionale dei Laghi è partita sotto il segno dell’entusiasmo.

error:
Torna in alto