SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

MX. Giorgia Montini, protagonista del Campionato Italiano Femminile

A tu per tu con le protagoniste del campionato italiano Femminile – La 24enne bresciana: “I ricordi più belli la vittoria al Nazioni e il primo titolo italiano”
Terzo appuntamento con le ragazze protagoniste del campionato italiano Femminile 2023 24MX – Borilli Pro series di motocross. È il turno di Giorgia Montini, 24enne bresciana che in carriera ha già vinto due titoli italiani e un Motocross delle nazioni femminile. 
In questa stagione Giorgia è terza nella classifica provvisoria del campionato tricolore.
Come ti sei appassionata al motocross?
“Mi ha trasmesso la passione per le moto mio papà che faceva gare di velocità. Mi comprò un Honda 50 quando avevo 4 anni per seguirlo nei paddock e da lì non ho più smesso”. 

A che età la prima gara?
“La prima gara l’ho fatta a 7 anni nel mini enduro”.

Qual è il tuo ricordo più bello legato al motocross?
“Sicuramente la vittoria al Motocross delle nazioni femminile e il primo titolo italiano, conquistati nel 2018, sono i ricordi più belli. Però anche quando rivedo le foto delle mie gare da piccola o i miei nonni mi raccontano le avventure dell’infanzia è sempre emozionante”.
Come sta andando questa stagione?
“La stagione è iniziata un po’ sotto tono ed è andata in crescendo, a Gazzane di Preseglie ho conquistato il primo podio e a Bosisio Parini ho sfiorato la vittoria. Adesso bisogna continuare a lavorare e migliorare”.

Hai incontrato ostacoli o scetticismo quando hai deciso di fare questo sport così difficile?
“Un po’ di scetticismo sì, ma queste cose non mi hanno mai toccato più di tanto”. 

Studi, lavori o in generale fai altro nella vita oltre al motocross?
“Lavoravo, ma ora studio e basta. Mi sono iscritta da un anno all’università di Scienze motorie”.

Cosa ti piace fare quando non sei in pista?
“Quando non sono in pista sono ad allenarmi in palestra, anche se ora che è estate mi piace tantissimo uscire con la bici da corsa a farmi dei bei giretti”.

Che ne pensi del campionato italiano femminile?
“Il livello nel motocross femminile in generale si è alzato tantissimo. Anche nel campionato italiano vedere i cancelli quasi pieni è molto bello”.

La tua pista preferita?
“Non saprei, non ho una pista preferita in particolare, mi piacciono un po’ tutte”.
Hai un rituale che segui prima delle gare?
“Nei weekend di ogni gara indosso sempre lo stesso top e le stesse freegun con le stesse calze. Ho proprio le calze che uso solo per le gare, che devo mettere in un certo modo”.

C’è una crossista che ammiri in particolare o che ti ha ispirato?
“Mi piace moltissimo Courtney Duncan”.

Che ne pensi del campionato italiano femminile?
“Il livello si sta alzando sempre di più e anno dopo anno ci sono sempre più straniere che partecipano. Sicuramente è un livello molto alto e lo dimostra il fatto che sono anni che il campionato italiano viene vinto da delle campionesse del mondo”.

La tua pista preferita?
“Ho sempre fatto fatica a rispondere a questa domanda, ma penso che in Italia sia Maggiora, mentre all’estero Agueda, in Portogallo”.

Hai un rituale che segui prima delle gare?

“Da anni faccio sempre lo stesso riscaldamento, con degli esercizi che mi aiutano a concentrarmi e isolarmi da tutto, e poi parlo molto con me stessa per essere carica al massimo prima di partire. Quando sono dietro al cancello di partenza faccio dei bei respiri e il segno della croce che mi fa sentire più protetta”.

C’è una crossista che ammiri in particolare o che ti ha ispirato?
“Ho sempre preso spunto da tutte le pilote che avevano un livello più alto di me, per cercare di crescere. Ho potuto stare vicina alle più grandi campionesse del mondo e ognuna mi ha insegnato qualcosa. L’anno scorso ero la compagna di squadra di Nancy Van De Ven, si era creato un rapporto trasparente e di rispetto reciproco (che tra donne è davvero molto difficile creare) e la sua storia mi ha affascinata moltissimo. Ad oggi risponderei lei”.
Fonte: Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction 
Nella foto Giorgia Montini – ph. Mxreport (foto al centro)

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Ruote nella Storia celebra i 100 anni della Catania-Etna

S’incentra sulla rievocazione di una celebre e storica gara automobilistica la tappa di Ruote nella Storia che, il prossimo 19 maggio, attraverserà alcune importanti località della Sicilia orientale, ai piedi del vulcano più alto d’Europa. Il format, nato dall’impegno di ACI Storico in collaborazione con Automobile Club d’Italia, affronterà un viaggio, con la storia e

Rally Sport Evolution: Abeti ed Intelvi, in tre all’esordio stagionale

Vigilucci al via del terzo atto della Coppa Rally ACI Sport di settima zona mentre nel comasco Asnaghi e Busnelli ritornano dopo una lunga pausa. L’imminente fine settimana coinciderà con l’esordio stagionale di tre punte sulle quali Rally Sport Evolution conta in particolar modo per ben figurare. Sabato 18 e Domenica 19 Maggio andrà in

In cinquanta alla 30ª Coppa Città di Partanna

Sono una cinquantina gli iscritti alla 30^ edizione della Coppa Città di Partanna, gara valida per il Trofeo d’Italia Slalom Sud e il Campionato Siciliano, organizzata dallo Sporting Club Partanna, in programma nella cittadina della Valle del Belice oggi e domenica 19 maggio. Chiuse le iscrizioni alla 30^ Coppa Città di Partanna, la gara tra

error:
Torna in alto