Numeri e qualità per il 43° Rally Internazionale Casentino: centotrentasette, le vetture al “via”

Grandi numeri ed interpreti di respiro internazionale per l’appuntamento promosso da Scuderia Etruria Sport, in programma venerdì 7 e sabato 8 luglio in provincia di Arezzo. Trentatrè, gli equipaggi stranieri presenti nell’elenco iscritti alla gara.
Saranno centotrentasette vetture, a sfidare – nel fine settimana – l’asfalto del 43° Rally Internazionale Casentino. L’appuntamento, organizzato da Scuderia Etruria Sport e valido come manche di International Rally Cup e di Mitropa Rally Cup, è pronto a scaldare gli animi degli appassionati proponendo alla provincia di Arezzo un plateau di interpreti di rango internazionale.
Numeri e qualità per la nuova proposta del sodalizio di Bibbiena, assecondato da una risposta in linea con le aspettative. Sono trentatrè, gli equipaggi stranieri attesi sulle otto prove speciali in programma tra venerdì e sabato, a conferma di un appeal che ha varcato i confini nazionali.
Riflettori puntati, quindi, sui protagonisti del campionato promosso da Pirelli, l’IRC e sul francese Stephane Lefebvre, detentore del titolo nazionale belga atteso su Citroën C3 Rally2.
Ad inaugurare la sfida, con il numero uno sulle fiancate della sua Skoda Fabia Rally2, sarà però Marco Signor: il trevigiano sarà parte integrante di un confronto che chiamerà all’appello anche il campione in carica di IRC, lo sloveno Bostjan Avbelj, anch’egli atteso su Skoda Fabia. A confermare la loro presenza sono stati anche Nicola Sartor (Skoda Fabia), Rudy Michelini (Citroën C3) ed Alessandro Re (Volkswagen Polo), pronti ad esprimere le potenzialità delle loro vetture sui centocinque chilometri cronometrati che decideranno il confronto. Una sfida al vertice che interesserà anche Marcello Razzini, Fabio Farina, Antonio Rusce e Gianluca Tosi, piloti che faranno leva sulle caratteristiche della Skoda Fabia Rally2.
Cercherà il riscatto Leopoldo Maestrini, forte di un feeling con la Citroën C3 che gli ha garantito, in avvio di stagione, performance importanti. Prestazioni di spessore sono attese anche dal locale Roberto Cresci e da Flavio Brega, entrambi al “via” su Skoda Fabia Rally2, vettura che utilizzeranno anche Fabio Federici, Vincenzo Massa, Massimiliano Settembrini ed il greco Sotiris Ieremiadis. Ritorno alle competizioni, dopo un anno di inattività, per Alberto Roveta: il driver punterà ad un risultato di rilievo sulla Skoda Fabia Rally2. La classe regina, monopolizzata dal marchio Skoda, vedrà come interprete anche Marco Belli (Hyundai i20) e gli ungheresi Andras Hadik (Ford Fiesta) e Zoltan Laszlo, su Skoda Fabia, vettura di cui disporrà anche il tedesco Christopher Gerhard.
Un confronto, quello a trazione integrale, che coinvolgerà anche altre “stelle” dei due campionati – la Mitropa Rally Cup e l’International Rally Cup – come il tedesco Hermann Gassner ed i connazionali Klaus Osterhaus e Manuel Egginger, tutti al volante di esemplari Mitsubishi Lancer Evo X.
Quattro, le Toyota GR Yaris Evo protagoniste del Trofeo 4 RM: riflettori puntati su un confronto che si preannuncia di grande intensità, alimentato dalle ambizioni di Marco Leonardi, Alessio D’Alessandro, Jean Claude Vallino e Paolo Alessio.
Di grande respiro, il confronto tra le vetture a due ruote motrici, interpreti del Trofeo 2RM Prestige di International Rally Cup e – per le vetture di classe Rally4 nelle sue due distinte classifiche “turbo” ed “aspirato” – del Trofeo Pirelli Star Rally4.
Ad esprimere ambizioni legate al campionato IRC saranno il leader Mirko Straffi, Michele Rovatti, il francese Cyril Audirac e Massimo Dal Ben, piloti che regaleranno al pubblico sonorità e prestazioni delle loro Renault Clio S1600. Disporranno di Peugeot 208 Rally4, invece, Emanuele Danesi, Lorenzo Sardelli, Giacomo Guglielmini e Matteo Ceriali. Del lotto farà parte anche Daniele Segantini, pilota locale che porterà sulle strade di casa la Renault Clio Rally4, vettura comune anche all’avversario Paolo Moricci ed a Giuseppe Frattalemi. Un plateau importante, dove a prendersi la scena saranno anche le Opel Corsa Rally4 habitué della Mitropa Rally Cup, quelle dei tedeschi Konstantin Keil, Rudiger Dilg, degli Under 25 Liam e Jonas Muller e dello sloveno Mark Skulj.
43° RALLY INTERNAZIONALE CASENTINO STORICO: QUINDICI VETTURE ALLA PARTENZA
Quindici, le vetture che caratterizzeranno il Rally Internazionale Casentino Storico. Tra gli esemplari di 4° Raggruppamento, troveranno espressione la Opel Manta del tedesco Wolfang Peuker e le BMW M3 di Thomas Zuppardi e Brunero Guarducci. Dalla Mitropa Historic Rally Cup arrivano gli austriaci Burghard Brink (Lancia Delta Integrale), Patrik Hochegger (su Opel Kadett di 3° Raggruppamento) e Gerhard Openauer, su Ford Escort di 3° Raggruppamento, vettura di cui disporrà anche il tedesco Hans Zacker. Tra i protagonisti del campionato continentale, caccia a punti fondamentali per Paolo Lulli, su Peugeot 205 e per l’ungherese Huba Mang, atteso su Skoda Favorit. Tre, le Autobianchi A112 in gara, quelle dei locali Orazio Droandi, Marcogino Dall’Avo e David Andreini.  
IL PROGRAMMA: DUE GIORNI DI SFIDE, CON LA PROVINCIA DI AREZZO ASSOLUTA PROTAGONISTA
Ad inaugurare le fasi operative del 43° Rally Internazionale Casentino saranno le verifiche tecniche e sportive, in programma nella serata di giovedì 6 luglio, in Piazzale della Resistenza a Bibbiena. Il giorno seguente, venerdì 7 luglio, i passaggi di shakedown – il test con vetture da gara in programma in località Lonnano dalle ore 9:30 – alimenterà l’entusiasmo degli appassionati in previsione della partenza, che avverrà dalla zona industriale La Ferrantina, location che – alle ore 19:00 – vedrà l’accensione dei motori. Da lì, gli equipaggi si dirigeranno verso la prova speciale “Rosina” di 7,48 km per poi regalare a Bibbiena, in Piazzale Resistenza, i colori delle vetture, interessate dal primo riordinamento della manifestazione. Il secondo passaggio sulle “Rosina” (alle ore 22:21) manderà in archivio il primo giorno di gara, con arrivo – sempre a Bibbiena – della prima tappa, alle ore 22:49. L’indomani, alle ore 11:00, l’attenzione verrà rivolta alle fasi di parco assistenza, con la zona industriale La Ferrantina coinvolta nell’espressione delle tattiche di gara. Sugli 11,41 km della “Caiano” ed i 7,40 km della “Barbiano” verrà sviluppato il primo giro di prove speciali del sabato, con il riordinamento di Poppi ed il parco assistenza de “La Ferrantina” ad anticipare un trittico di prove di grandi contenuti: “Crocina” (22,88 km), “Caiano” (11,41) e Barbiano (7,40 km). Il riordinamento a Soci ed il terzo parco assistenza previsto dal format di gara anticiperanno il gran finale, ambientato sui 29,45 km della “Talla”, con partenza alle ore 20:16. Una prova speciale che – come da tradizione – potrebbe stravolgere gli equilibri fino a quel momenti espressi dal confronto, che si concluderà con l’arrivo a Bibbiena, alle ore 21:31 in Viale Garibaldi. Direzione gara e segreteria di manifestazione saranno ubicate a Villa La Mausolea, a Soci.
Informazioni disponibili sul sito ufficiale di gara, all’indirizzo http://www.scuderiaetruria.net
Nella foto (RC): il vincitore della passata edizione, Bostjan Avbelj. 
Fonte: Gabriele Michi | ufficio stampa

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Del Coco e Mancuso campioni del Supermarecross EICMA

D’Agata, Milani, Sardisco e Amali vincono gli altri titoli – A Del Coco anche il trofeo Pirelli Vincenzo Lombardo. Gran finale degli Internazionali d’Italia EICMA Supermarecross. A Maccarese, sul litorale di Fiumicino, vengono assegnati tutti i titoli in palio nel campionato di motocross su sabbia, con la vittoria nelle categorie principali di Matteo Del Coco

CIRAS E TRZ nel 2024 di Bonaso

Il pilota di Albignasego non lascia ma raddoppia e, dopo un 2023 di rodaggio nel tricolore storico, alza l’asticella e mette nel mirino due obiettivi. Reduce da un 2023 che lo ha visto prendere confidenza con la massima serie nazionale per le regine d’un tempo, il Campionato Italiano Rally Auto Storiche, lasciando delle importanti tracce,

Vallate Aretine, Luise è pronto per la battaglia

Il campione italiano di quarto raggruppamento in carica è pronto a difendere il titolo, motivato ulteriormente da un anniversario a lui molto caro. Correva l’anno 2017 quando, al termine di un 24 e 25 Febbraio indimenticabili, Matteo Luise saliva sul gradino più alto del podio della sua gara di casa, il Rally Storico Città di

Il VM Motor Team premia i campioni sociali

Amicizia e solidarietà alla cena sociale della scuderia alessandrina. Si è svolta sabato 24 febbraio la premiazione del campionato sociale del VM Motor Team. Durante la serata i tantissimi rallysti e simpatizzanti presenti, circa un centinaio di persone, hanno ripercorso il 2023 sportivo della scuderia guidata da Moreno Voltan, passando poi alla presentazione dei programmi

error:
Torna in alto