SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Poker di Faggioli alla Salita del Costo

Un finale mozzafiato consegna al campione fiorentino la quarta vittoria nella cronoscalata vicentina per 4 decimi su Merli. Fazzino completa il podio. Moessler si aggiudica la gara delle auto storiche.
È Simone Faggioli ad aggiudicarsi la 31^ Salita del Costo al volante delle Nova Proto NP-01, firmando la vittoria con la quale il pilota fiorentino realizza il poker nella cronoscalata vicentina dove si era imposto nel 2017, 2019 e 2021. Col tempo di 4’02”26 stacca di soli 4 decimi lo storico rivale Cristian Merli, che porta l’Osella FA30 al secondo posto dopo un’avvincente testa a testa dato che al primo intermedio il pilota trentino era in vantaggio di una manciata di centesimi sul rivale. Entrambi i piloti hanno ampiamente soddisfatto le aspettative del numeroso pubblico intervenuto ad assistere alla gara organizzata dal’Automobile Club Vicenza in sinergia coi comuni di Roana, Cogollo del Cengio e Caltrano, offrendo una nuova emozionante sfida vissuta col fiato sospeso sino all’ultimo dei 9.910 metri della salita.
A completare il podio assoluto è stato un convincente Luigi Fazzino su Osella PA30 staccato di 6”57 dal vincitore; Franco Caruso ha chiuso al quarto posto anch’egli su Nova Proto NP01 precedendo Diego De Gasperi, quinto a 11”77, al volante della Norma M20 Zytec che fino allo scorso anno utilizzò Faggioli. Di livello anche la prestazione del locale Andrea Parisi, primo tra le “2000” su Osella PA30 e sesto assoluto seguito nella generale da Alberto Scarafone, settimo e primo in “CN” con l’Osella PA21. Ottavo posto e successo tra le “1600” per la Wolf GB08 motorizzata Aprilia di Enrico Zandonà che la spunta per 2 soli decimi sul pilota di Caltrano Alberto Dall’Oglio in gara con la Nova Proto NP03 e a completare la top-ten è Virgilio Gosio anch’egli su Wolf GB08.
Successo tra le “GT” dove a vincere è con ampio margine è Mirko Zanardini su Lamborghini Huracan, con la quale stacca il tredicesimo tempo assoluto, mentre in “TRC” s’impone la Peugeot 308 Gti di Salvatore Tortora. Il velocissimo Harald Freitag fa sua con l’Opel Kadett GT/e la “E1” imitato da Rudi Bicciato con la Mitsubishi Lancer a rispettare il pronostico in Gruppo A-S mentre in N-S la spunta Carmelo Fusaro su Honda Civic. Selina Prantl mette tutti in riga tra le “Racing Start Plus” con la Mini JCW Challenge, oltre a primeggiare tra le dame; da evidenziare “scintille” e grande agonismo nel nuovo duello tra le Renault Clio di Ivano Cenedese e Gianluca Grossi separati di solo 0”19 a favore del primo. Spazio anche per Alessandro Giovannelli che fa su il gruppo “RSCup”. In gara c’erano anche le vetture delle categorie “Rally” dove la più veloce è stata la Ford Fiesta portata in gara da Andrea Dal Zotto.
Delle centonove vetture ad aver superato le verifiche sono state cento ad essersi classificate e tra questa anche la Peugeot 106 con la quale ha esordito al volante l’Assessore a Turismo e Sport del comune di Roana, Cesare Azzolini.
AUTO STORICHE – Con una prestazione di grande spessore a realizzare la miglior prestazione tra le vetture del passato è stato l’austriaco Harald Moessler con la sua Daren MK3 con la quale ha anche vinto la classifica del 1° Raggruppamento; nell’ipotetica assoluta sa preceduto la Fiat Formula Abarth di un velocissimo Alessandro Bertanza, primo nel 5° Raggruppamento mentre il secondo ha visto la vittoria di Umberto Pizzato autore della terza prestazione con la Porsche 911 RSR. Massimo Ronconi porta la Porsche 914/6 al successo nel 3° e nel 4° Michele Massaro festeggia con la sua BMW M3.
Una volta tagliato il traguardo tutte le vetture hanno poi proseguito sino al piazzale della Vecchia Stazione di Cesuna, area in cui è stato allestito il parco chiuso di fine gara. Infine la cerimonia delle premiazioni ospitata dall’adiacente Palaciclamino ha egregiamente calato il sipario su una riuscita edizione della Salita del Costo premiando la macchina organizzativa messa in campo dall’Automobile Club Vicenza, che è stato ottimamente coadiuvato dalla fattiva collaborazione delle amministrazioni comunali di Roana, Cogollo del Cengio e Caltrano.
Informazioni e documenti al sito web www.salitadelcosto.it
Ufficio Stampa Salita del Costo
Andrea Zanovello

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Il 24° Rally dei Nebrodi ai nastri di partenza

Domani 15 giugno motori accesi alle 9.00 per lo shakedown, alle 15.30 lo start dalla Piazza centrale di Sant’Angelo di Brolo alla volta del duplice passaggio sulla p.s Raccuja. Efficace copertura mediatica dell’intera manifestazione. Meno uno allo Start: manca davvero poco alla 24 edizione del rally dei Nebrodi che inizierà già stasera alle ore 22.00

Sono 260 i piloti verificati della 73ª «Trento Bondone»

Terminate le verifiche, con quattro soli forfait, ora si guarda alle sessioni di prova di domani. Saranno 260, domani mattina, le vetture che si faranno trovare allineate, prima all’area ex Zuffo e poi sulla linea di partenza a Montevideo, per dare vita alle prove cronometrate della 73ª «Trento Bondone», terza tappa del Campionato Supersalita. La

San Martino 2024, stasera la “stracittadina”

44° RALLYE INTERNAZIONALE SAN MARTINO DI CASTROZZA. 14° HISTORIQUE RALLYE SAN MARTINO DI CASTROZZA. San Martino di Castrozza (TN), 14/15 giugno 2024. Il Rallye DoloMitico riaccende la passione! Prime al via le vetture dell’Historique seguite dalle moderne con inversione ordine di partenza. Al via tutti i big del Trofeo Italiano Rally e piloti trentini in

Grande partecipazione e coinvolgimento per gli eventi green del Rally Italia Sardegna

Dalle iniziative con le scuole alle giornate al kartodromo dedicate alla sicurezza stradale, passando per le conferenze e i convegni su temi cruciali come turismo green, mobilità sostenibile ed energie rinnovabili: successo per il programma di Automobile Club d’Italia e AC Sassari. Anche in questo 2024, in occasione della 21ª edizione del Rally Italia Sardegna,

error:
Torna in alto