Presentato il doppio Island X Prix di Extreme E co-organizzato dall’Aci. Si correrà l’8-9 luglio a Teulada

Al via della manifestazione riservata ai Suv elettrici, che rientra tra i grandi eventi dell’Assessorato Regionale al Turismo, anche il campione del mondo Sebastien Loeb. Progetto dedicato alla tutela ambientale dedicato alle api e collaborazione con l’Università di Cagliari.
Presentato oggi, nell’Assessorato Regionale del Turismo, Artigianato e Commercio, il doppio round dell’Island X Prix, terza delle cinque tappe del campionato Extreme E, riservato ai Suv elettrici. L’Island X Prix, co-organizzato e coordinato dall’Automobile Club d’Italia col supporto della Regione Sardegna, si correrà nel weekend dell’8-9 luglio e, come di consueto, vedrà al via equipaggi di altissimo livello formati da un pilota uomo e una pilota donna che si alterneranno equamente alla guida dell’Odyssey21.  
Il format sperimentato proprio lo scorso anno in Sardegna, sabato 8 luglio e domenica 9 prevederà due intensi round, il quinto e il sesto di un campionato 2023 che ha già toccato l’Arabia Saudita e la Scozia e che, dopo l’estate, arriverà in Sud America. A ospitare la manifestazione, come nelle due edizioni precedenti, sarà l’Area Addestrativa dell’Esercito di Capo Teulada, nel Sulcis Iglesiente, all’interno della quale si sta già lavorando all’allestimento del paddock e del percorso di gara, un tracciato che avrà una lunghezza di circa tre chilometri che si preannuncia impegnativo e avvincente.
Tra i team, anche McLaren, Rosberg X Racing, Acciona Sainz, X44 di Lewis Hamilton, Abt Cupra, Carl Cox Motorsport, Jenson Button JbXe e Andretti, mentre tra i piloti spiccano Sebastien Loeb, che sostituirà Nasser Al Attiyah al volante della Cupra, Johan Kristoffersson, Mattias Ekström. Tra le pilote, in attesa di conoscere un nuovo nome che verrà svelato lunedì, al via anche Christine Gz, Laia Sanz, Cristina Gutiérrez e l’italiana Tamara Molinaro, presente alla conferenza odierna. Nelle tre gare precedenti, due vittorie del Team Rosberg X Racing e una degli americani del N.99 Gmc Hummer Ev Chip Ganassi Racing, che si erano aggiudicati L’Island X Prix 1 nel 2022. Al momento in testa alla classifica c’è Veloce Racing, a quota 80 punti con due vittorie all’attivo, seguita da ACCIONA | SAINZ XE Team, con 69 punti, davanti ai campioni 2021 dell’RxR. A difendere il titolo, quest’anno, sarà invece il team di Lewis Hamilton, X44 Vida Carbon Racing, attualmente quarto. 
I commenti. “Prosegue la stagione degli eventi sportivi programmati dalla Regione che, oltre a promuovere il territorio, sono in grado di creare una ricaduta economica importante e, considerato il valore dei dieci equipaggi in gara, lo spettacolo è garantito“, ha dichiarato l’assessore regionale al Turismo, Gianni Chessa (nella foto sotto).

“L’Aci Sardegna è orgogliosa che l’Italia sia l’unica nazione che, per la terza stagione consecutiva, ospita una tappa dell’Extreme E, ancora una volta nella nostra regione. Tutto questo è possibile grazie all’Automobile Club d’Italia e al presidente Angelo Sticchi Damiani che, come noi, ha creduto e scommesso su questa nuova serie che ha dimostrato di essere un grande successo. Inoltre, grazie alla sinergia con l’Aci Cagliari e il suo presidente Antonello Fiori, abbiamo portato nelle piazze di Iglesias, Carbonia e Cagliari il Suv Odyssey21 e mostrato alla gente un importante spaccato di questa straordinaria realtà sportiva. Un forte ringraziamento va alla Regione Sardegna per il costante supporto, all’Esercito Italiano per l’ospitalità dimostrata, alla Cantina di Santadi, partner della manifestazione dal 2021. Ci tengo a ringraziare anche l’Università di Cagliari e in particolare la Facoltà di Ingegneria e Architettura, con cui abbiamo avviato una prestigiosa collaborazione di cui parleremo nei prossimi giorni”, ha commentato Giulio Pes di San Vittorio, presidente di Aci Sardegna (nella foto sotto)

“La Sardegna è sempre stata molto amata dai team e dai piloti e quest’anno L’Island X Prix sarà altrettanto entusiasmante. Il tracciato sarà più breve ma più largo e favorirà i sorpassi. Stiamo di nuovo lavorando col nostro partner MedSea, con cui proseguiremo i Legacy precedenti e inoltre pianteremo mezzo ettaro di piante mellifere, alberi e arbusti per aiutare ad aumentare le biodiversità e favorire le api e il processo di impollinazione. Il nostro sforzo combinato serve a combattere l’estinzione di api e altre specie impollinatrici. È il primo progetto di questo tipo in Sardegna ed è unico nel suo genere”, ha spiegato James Taylor, Chief Championship Officer di Extreme E (nella foto sotto).

“L’Esercito ha accolto con estremo piacere la scelta di svolgere per la terza volta la tappa europea del campionato di rally com Suv elettrici Extreme E presso la più importante infrastruttura addestrativa del territorio nazionale. L’attività si inquadra perfettamente nell’ambito dei contenuti del Disciplinare d’Uso sottoscritto con il presidente Solinas nel dicembre 2020, che prevede l’uso di parti dell’Area Addestrativa, in totale sicurezza, per iniziative che potrebbero avere importanti riflessi economici nei territori circostanti, rendendola una risorsa per il territorio”, ha dichiarato il Generale di Brigata Stefano Scanu, Comandante del Comando Militare Esercito Sardegna (nella foto sotto).

Legacy. La serie Extreme E, nata per accrescere la consapevolezza e la sensibilità verso gli effetti dei cambiamenti climatici attraverso la visibilità data da una competizione motoristica che tocca gli angoli più remoti della Terra. La Sardegna, come tanti altri luoghi, è sempre più esposta agli effetti dei cambiamenti climatici, all’innalzamento delle temperature e agli incendi. Come nelle edizioni precedenti, Extreme E lavorerà al fianco di Medsea (Mediterranean Sea and Cost) Foundation, continuerà a sviluppare i progetti Legacy già avviati in passato di piantumazioni di alberi nell’Oristanese e riforestazione della poseidonia Marina, nel 2023 si realizzerà un nuovo progetto, nella Foresta di Gutturu Mannu, che prevede la piantumazione di piante mellifere che favoriscano le api, fondamentali per garantire l’impollinazione e la tutela delle biodiversità ma purtroppo minacciate di estinzione dalle azioni umane, in particolare dai devastanti incendi.   
Fonte: Ufficio Stampa Aci/Aci Sassari
Foto: Tuttomotorienews.it

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Il 28 aprile, ad Arzachena, il 3° Raduno Alfa Romeo Club Gallura

Ad Arzachena, domenica 28 aprile, è in programma la terza edizione del Raduno Alfa Romeo Club Gallura. Il programma prevede, alle 8.30, il ritrovo dei partecipanti in via Ruzittu ad Arzachena, alle 10 la partenza con transito in piazza Risorgimento, alle 10.30 il passaggio sulla paratia della diga del Liscia e visita all’olivastro millenario. Alle

Franciacorta Historic 2024: aperte le iscrizioni, c’è tempo fino al 30 marzo

Da oggi è possibile iscriversi online alla 17ª edizione del Franciacorta Historic. La gara, prevista sabato 6 aprile 2024, avrà nuovamente come base logistica la Cascina San Lorenzo di Capriolo in Franciacorta, elegante struttura a un passo dal Lago d’Iseo con un ampio giardino immerso nel caratteristico paesaggio di vigneti e colline, che ospiterà le fasi salienti dell’evento a

error:
Torna in alto