SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Quante emozioni al Grand Prix Bordino e Sulle strade della pugliesità doc!

Dalle risaie alla scalata del Mottarone passando per le dolci strade che costeggiano il Lago Maggiore, oppure tra i piccoli borghi imbiancati del Gargano o in mezzo alla selva della sua Foresta Umbra: le due manifestazioni che hanno caratterizzato il quinto weekend di ASI Circuito Tricolore hanno portato auto e moto storiche su alcune delle strade più belle d’Italia. Dal 7 al 9 maggio, infatti, si sono svolti il “Grand Prix Bordino”, in Piemonte, e “Sulle strade della pugliesità doc”, in Puglia.
 
Il Veteran Car Club Bordino di Alessandria ha fatto base nella sua città per raggiungere Stresa e il Lago Maggiore con un corteo di settanta auto storiche costruite tra gli anni ’30 e gli anni ’60 ed equipaggi vestiti rigorosamente in abiti d’epoca per ricreare atmosfere retrò e coinvolgenti. Alla partenza di venerdì alle 16.00, allestita nel centro storico di Alessandria, si sono esibite anche le Sweet Dolls: performers di Burlesque che, con abiti a tema, musica e balli, hanno intrattenuto il pubblico animando la prima giornata del “Grand Prix” dedicato al grande pilota Pietro Bordino, che perse la vita in un incidente durante il Gran Premio di Alessandria del 1928.
Il percorso di sabato 8 giugno ha portato gli equipaggi – molti dei quali provenienti dall’estero – a Villa Taranto, al Lago di Mergozzo e al Lago d’Orta. Le risaie del casalese, invece, hanno fatto da cornice al rientro di domenica con l’arrivo degli equipaggi nel sito storico di Spinetta Marengo.
Alcune prove di abilità hanno permesso di premiare i migliori driver con il cronometro, assegnando la vittoria assoluta a Francesco Messina con Eliana Cresto su Fiat 1600 S Cabriolet del 1963. Lo stesso equipaggio ha fatto l’en plein conquistando anche il Trofeo Villa Trasqua con le prove disputate negli spazi dell’antica Riseria Aranuova. Il premio speciale per l’eleganza è stato appannaggio dell’equipaggio femminile composto da Elisa Cervara e Simona Cavalli su Alfa Romeo Giulietta Spider del 1961: davvero impeccabili in ogni fase del Grand Prix, interpretandone al meglio lo spirito che lo anima. Infine, il Trofeo Car & Classic messo in palio ad ogni evento di ASI Circuito Tricolore è andato alla Maserati 150 S del 1956 di Massimiliano Bistrot e Monica Grazzi.
Il Grand Prix Bordino 2024 ha avuto anche valenza solidale e sostenibile. Per il progetto “Classica & Accessibile”, infatti, ha partecipato un equipaggio di appassionati diversamente abili con la Lancia Fulvia Coupé dell’ASI dotata di comandi manuali: alla guida Gabriele Lanza, campione ai Giochi Paralimpici Invernali di Pechino 2022 per il Para Ice Hockey, affiancato da Stefano Motto. Molte vetture storiche hanno potuto utilizzare i 250 liti di bio-carburante di seconda generazione Sustain Classic messo a disposizione dal produttore inglese Coryton in virtù della partnership in atto con ASI per la sperimentazione di questo interessante carburante alternativo.
 
La prima edizione de “Sulle strade della pugliesità doc” dedicata alle moto storiche, come sempre con l’organizzazione dell’Automotoclub Aste e Bilancieri di Bitonto, ha preso il via dall’affascinante Museo dei Vigili del Fuoco e della Croce Rossa Italiana creato e sostenuto dall’appassionato Michele Guerra a Manfredonia. Da qui, i bikers hanno raggiunto Vieste per l’esposizione sul belvedere che si affaccia sulla spiaggia della città. Le tappe della seconda giornata sono state la caratteristica Foresta Umbra, nel cuore del Parco Nazionale del Gargano, e l’altrettanto incantevole borgo di Peschici. Da qui si è ripartiti per il tour della domenica, che ha percorso la strada panoramica dei trabucchi.
Particolarmente nutrito e variegato il parco moto, che comprendeva molte fascinose “centenarie” come una Indian 22 hp del 1912, una Ganna Sport del 1933, una BSA Sloper del 1930, una Royal Enfield del 1932, affiancate da altre icone a due ruote costruite fino agli anni ’80. Nelle prove di abilità si sono distinti Claudio Trippetti su Moto Guzzi GTS del 1940 (Categoria Classic), Giuseppe Mazzollari su Moto Guzzi Lodola del 1964 (Categoria Modern) e Patrizia Baldoni su Matchless 350 del 1943 (Categoria Femminile). Trofeo Car & Classic alla Itala Super 500 del 1934 condotta da Dante Petrucci.
 
Le prossime e imminenti tappe di ASI Circuito Tricolore sono in programma dal 14 al 16 giugno in Emilia-Romagna con “Autogirovagando”, organizzato da Collectors Historic Car Club di Cesena, e in Toscana con “Motociclettando”, curato da Siena Club Auto Moto d’Epoca, Club Moto d’Epoca Fiorentino e Registro Storico Italiano Indian.
Fonte: Luca Gastaldi

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Alberto e Giuseppe Scapolo centrano il “6” a La Marca Classica

Ancora una vittoria, la sesta, per i portacolori della Nettuno Bologna con la Fiat 508C con la quale precedono la vettura gemella di Barcella – Ghidotti e la Lancia Lambda di Sisti – Gualandi. Vignato – Bellin con la Lancia Fulvia e Susto – Serafini su Citroen C2 sono i vincitori della “turistica” storica e moderna.

Luca Rossetti e Debora Fancoli vincono il 67° Rally Coppa Valtellina

Quinta vittoria al Coppa Valtellina per Luca Rossetti che insieme a Debora Fancoli sbaraglia la concorrenza sulla Skoda della Lion Team. Rush al cardiopalma per gli altri gradini del podio: secondi Bracchi-Rocchi e terzi Medici-De Luis. Cinquina di Luca Rossetti al Rally Coppa Valtellina. Nell’edizione 2024 il driver tiranese, navigato per la prima volta da

Claudio Arzà e Massimo Moriconi trionfano all’8° Rally Val d’Aveto

Finale sotto una pioggia battente, sul podio Federici e Gangi. Claudio Arzà e Massimo Moriconi trionfano nell’ottava edizione del Rally Val d’Aveto. La coppia della BB Competition formata dal pilota spezzino e dal navigatore toscano ha dominato la gara già dalle prime battute a bordo della Skoda Fabia RS Rally2 curata dalla Erreffe, andando a

Pistoia Corse già al lavoro per il 45° Rally Città di Pistoia

Confermato per il 5-6 ottobre sarà l’atto finale della Coppa Rally di zona 7, valido anche per il Trofeo Rally Toscano oltre che come ultima prova del Campionato Provinciale Aci Pistoia. La Scuderia Pistoia Corse da delineando i caratteri del 45° Rally Città di Pistoia, l’ultimo atto della Coppa Rally di zona 7, in programma

error:
Torna in alto