Ruote nella Storia e la tappa leccese “Galatina com’eravamo”

Il viaggio nei luoghi più belli d’Italia dedicato ai cultori di auto d’epoca creato da Automobile Club d’Italia e da ACI Storico ritorna nel Salento: il primo ottobre Ruote nella Storia ha in serbo un appuntamento speciale. La macchina del tempo del format nazionale che attraversa lo Stivale con l’associazione Borghi più Belli d’Italia (rete di Comuni all’interno della Consulta del Turismo dell’ANCI istituita per valorizzare e promuovere il patrimonio di storia, arte e cultura dei piccoli centri italiani) ha già regalato emozioni indimenticabili ad Otranto nel 2021 e a Lecce nel 2022 e, questa volta, si prepara ad una visione immersiva che trasporterà nel passato non solo le vetture ma anche i personaggi e la scenografia.
Dalle strade alle insegne dei negozi, dai costumi alle danze…tutto, quasi per incanto, ritornerà alle atmosfere del ‘900 grazie all’iniziativa Galatina…com’eravamo organizzata dall’associazione “Consiglio di Quartiere Rione Italia”. 
La manifestazione organizzata dall’Automobile Club Lecce, presieduto dall’Ing. Francesco Saverio SticchiDamiani e diretto dalla Dott.ssa Francesca Napolitano, ha già registrato il sold out di vetture partecipanti, ottanta, superando il numero di vetture inizialmente ammesse.

“Dopo il successo delle prime due edizioni, Ruote nella Storia arriva nella splendida Galatina – dichiara il presidente dell’Automobile Club Lecce Francesco Sticchi Damiani – rappresenta una nuova occasione per valorizzare il patrimonio inestimabile di cultura, eleganza e fascino del territorio condividendo la passione per le auto d’epoca in un contesto reso ancora più magico dalla scenografia e dai personaggi di ‘Galatina com’eravamo”.

Tra i modelli che faranno rievocare nell’osservatore epoche, scene ed emozioni impresse nel bagaglio dei ricordi che appartengono a vari periodi storici ed alle più celebri pellicole cinematografiche, saranno presenti la “Balilla” Anni ’30 e la “Topolino”, la Jaguar MK del 1950 tanto amata dalla regina Elisabetta II, la Lancia Aurelia B 24 convertibile America protagonista nel film “Il Sorpasso” di Dino Risi con Vittorio Gassman e Jean-Louis Trintignant, la Jaguar E Type Roadster alleata di Diabolik, la Mercedes SL fida “compagna” di Richard Gere in American Gigolò. Ed ancora, la Lancia Appia del film “la Pazza Gioia” e l’Alfa Spider immortalata da Dustin Hoffman ne “Il Laureato”. Immancabili, strizzeranno l’occhio e strapperanno dolcezza e simpatia le mitiche auto ‘popolari’ come la Fiat ‘500, il Maggiolino e la Bianchina panoramica. Per far battere forte il cuore agli sportivi ci sarà la Lancia Delta Integrale vincitrice di tanti Campionati del Mondo Rally ed una delle regine del motorsport. E non mancherà la più conosciuta “macchina del tempo” a quattro ruote che esista, ovvero la Delorean dmc-12, fedele ed inseparabile compagna di viaggio di ‘Doc’ Brown- Christopher Lloyd e di Marty Mc Fly- Michael J. Fox in “Ritorno al Futuro”.
La manifestazione, molto attesa da appassionati e cultori, è un evento cofinanziato dall’Unione Europea, Repubblica Italiana, Regione Puglia, Assessorato al Turismo con Pugliapromozione PO Puglia FESR -FSE 2014-2020 Asse VI, Azione 6.8, ed è realizzata con la collaborazione con SARA Assicurazioni e CIA (Confederazione Italiana Agricoltori).

“Siamo giunti alla quinta edizione di ‘Galatina come eravamo’ – sottolinea il sindaco di Galatina Fabio Vergine – manifestazione che da sempre e oggi ancor di più si è inserita nel palinsesto delle attività cittadine. Quest’anno l’iniziativa si arricchisce di una collaborazione di prestigio che si completa e si fonde con lo spirito evocativo che essa rappresenta.” Ruote nella storia” la storia del trasporto urbano, i veicoli dei nostri ricordi percorreranno e stanzieranno nel centro storico grazie al sostegno di una associazione riconosciuta e riconoscibile a livello internazionale come ACI storico. Un arricchimento a supporto di un evento di per sé unico e distinguibile sul territorio”.

“Guardo a questo evento con un’ottica fortemente identitaria e nel contempo territoriale – aggiunge Maria Grazia Anselmi, assessore al turismo e alle attività produttive – La storia che nella due giorni galatinese racconteremo non è solo la nostra ma quella dell’identità di un intero territorio, accumunati tutti dai profumi, dai vicoli, le botteghe, le corti un tempo fulcro della quotidianità cittadina. L’incontro poi con ACI storico non può far altro che rendere ancor più prestigioso questo evento. Non resta che vivere questa esperienza, condividerla con i tanti ospiti che ancora vivono la nostra bella città, percorrendo questo racconto, in un piccolo frammento di ‘come eravamo”.

“Abbiamo bisogno della storia, non perché ci dica cos’è successo o per spiegare il passato ma per far vivere il passato così che possa spiegarci come rendere possibile il futuro – commenta Massimo Bello, del Comitato Organizzatore di “Galatina …come eravamo” – con le parole di Allan David Bloom che ci accompagnano sin dalla prima edizione, voglio salutare quanti ci faranno l’onore di partecipare all’evento e descrivere perché questa manifestazione ha un grandissimo successo. E’ la manifestazione ‘del cuore’ e ha due obiettivi principali: raccontare alle persone la storia della città e fare in modo che non la scordino più!”.

PROGRAMMA:
Sabato 30 settembre
Ore 17.00: aduno ed esposizione in P.zza S. Pietro e Piazza Dante Alighieri a Galatina di una selezione di auto e veicoli con anno di immatricolazione tra il 1920 e il 1950
Ore 19.30: Saluti istituzionali seguiti dalla tavola rotonda dal tema “La mobilità locale e regionale”-“Il motorismo storico in Italia” con la partecipazione del presidente ACI Angelo Sticchi Damiani e di esperti del settore della mobilità e dell’automobilismo storico

Domenica 1 ottobre
Ore 8.30 Raduno, accoglienza ed esposizione delle auto e dei veicoli storici in P.zza S. Pietro e Piazza Dante Alighieri a Galatina. I partecipanti effettueranno una visita guidata della città e saranno protagonisti con le loro auto nella scenografia di “Galatina…come eravamo” con le rievocazioni storiche, la ricostruzione delle antiche attività commerciali del centro storico di Galatina, e il mercatino del gusto “Sapori del Salento” con degustazione di prodotti tipici locali a cura di CIA (Confederazione Italiana Agricoltori).
Ore 11.30 Partenza in corteo con un percorso che attraverserà le strade della città per dirigersi verso largo l’area fieristica di Galatina dove si svolgerà una prova di avviamento alla regolarità sportiva ed infine si sposteranno presso la “Tenuta Lucagiovanni” di Scorrano per il pranzo conviviale e per le premiazioni.
Fonte: Rosario Giordano | Ufficio Stampa ACI Storico

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

7° Rally Internazionale Storico Costa Smeralda: le prove e gli orari

A poche ore dallo start della gara organizzata da ACI Sassari, si forniscono informazioni e dettagli utili sulle località e le strade interessate. Con l’avvio delle verifiche sportive presso il Conference Center di Porto Cervo la settima edizione del Rally Internazionale Storico Costa Smeralda entra nella fase decisiva; di seguito, si forniscono alcune informazioni sugli

Team Bassano in forze al Rally Storico Costa Smeralda

Sfiorano le tre decine gli equipaggi della scuderia veneta, presente in massa al secondo round del CIRAS e del Trofeo A112 Abarth. Sono ben ventinove gli equipaggi del Team Bassano iscritti all’edizione 2024 del Rally Storico Costa Smeralda, ventotto dei quali in gara nel rally e un ulteriore, quello formato da Leopoldo Di Lauro e

Trofeo A112 Abarth: ecco la dozzina del Costa Smeralda

Dopo il rinvio del Rally Campagnolo la Serie organizzata dal Team Bassano riparte dalle speciali del rally sardo con dodici equipaggi, tre dei quali all’esordio. L’attesa di rivedere le A112 Abarth sfidarsi nuovamente dopo il Rally delle Vallate Aretine si sta per concludere grazie all’imminente Rally Storico Costa Smeralda. A seguito del rinvio a data

error:
Torna in alto