70° Rallye Sanremo, sfida al vertice fra Basso e Andolfi

I due protagonisti della gara, dopo cinque prove speciali, sono divisi appena da 1”7 facendo ipotizzare un pomeriggio caldissimo. Ritirati per uscita Luca Bottarelli e Andrea Crugnola.
Dopo cinque prove speciali, la Power Stage Vigne di Bajardo corsa ieri e vinta da Fabio Andolfi e Nicolò Gonella su Škoda Fabia evo e le quattro nel programma mattutino della competizione, a guidare la classifica generale del 70° Rallye Sanremo sono Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, su Škoda Fabia RS, con il tempo di 23’24″3. Il pilota veneto sigla la vittoria di tre delle quattro prove speciali corse, Langan 1, Apricale e Bignone 1, arrivando secondo, a otto decimi dal primo nella Coldirodi 1. A imporsi al termine dei 5,46 km di questa speciale sono Fabio Andolfi e Nicolò Gonella, su Škoda Fabia evo, che entrano in assistenza con un ritardo da Basso-Granai di 1″7. Terza posizione per Andrea Nucita e Rudy Pollet che, al via su Hyundai i20, pagano dopo cinque prove un ritardo di 26″0. Quarta piazza, a 40″9, per lo sloveno con licenza italiana Bostjan Avbeli, affiancato dal connazionale Damian Andrejka, su Škoda Fabia evo davanti a Sandro Sottile che, con Marco Nari sul sedile di destra della sua Škoda Fabia evo, torna a calcare, da protagonista, il palco di un Sanremo che non correva da dodici anni.
Basso si è imposto nelle prime tre prove della giornata, allungando così su Andolfi. Dopo Nucita, in classifica c’è Avbelj, che ha ora la necessità di condurre una gara regolare, dopo l’uscita di Bottarelli, per vedere il traguardo e conquistare il titolo Promotion. L’altro colpo di scena, oltre al ritiro di Bottarelli in PS2, la prima del mattino, è lo stop di Andrea Crugnola, per un probabile cedimento delle colonnette della sua Peugeot 208 Rally4 che hanno costretto il varesino a fermarsi sul Langan. Altro ritirato fra i migliori in classifica, Andrea Carella, uscito di strada sulla Monte Bignone, mentre era quarto assoluto.
SENTITE AL RIORDINO IN PIAZZA COLOMBO A SANREMO
Giandomenico BASSO (1): “E’ stato un buon primo giro. Ritmo altissimo e serrato. Il Langan è davvero molto impegnativo. La più complicata, perché nuova, è la Coldirodi. Sono soddisfatto e sarà una bella battaglia fino all’ultimo. Fabio [Andolfi] non poteva avere, oggi, avversario più impegnativo”.
Fabio ANDOLFI (2): “Sta andando bene. Prove belle e difficili ma tutte hanno un loro fascino particolare. Ho sempre stimato e stimo Giandomenico [Basso] ed è bello lottare con lui dandogli del filo da torcere”.
Andrea NUCITA (5): “Facciamo fatica e non riesco a guidare come vorrei. Cercheremo delle soluzioni ma questo è lo scotto da pagare quando si viene in gara senza test. Mi piacerebbe esprimermi un po’ di più e sono sicuro che con la squadra, adesso, troveremo il modo per farlo”.
Albert VON THURN UND TAXIS-HAIN (9): “Prove molto difficili. Ho sovrastimato il grip indurendo un po’ l’assetto e nella prima prova ho avuto qualche difficoltà, Ma ci stiamo divertendo e questo è un momento molto importante della mia carriera automobilistica che voglio godermi”.
Bostjan AVBELJ (10): “Dopo l’uscita di scena del nostro avversario per il titolo, l’approccio alla gara è cambiato. L’obiettivo è arrivare in fondo senza rischi su strade molto insidiose”.
Ivan FERRAROTTI (11): “Siamo secondi di campionato e proveremo a mantenere la posizione. Le prove sono andate benino. Non ho guidato come vorrei, meno teso e più sciolto, La macchina va benissimo e devo restare concentrato”.
Sandro SOTTILE (18): “Stiamo cercando di prendere la mano. Forato nella prima prova ad un chilometro dalla fine perdendo qualche secondo. La macchina ha un po’ di sottosterzo e adesso devo capire come provare a correggerlo. Per me il Sanremo è una gara importante che non correvo da dodici anni, da quando è nata mia figlia, e siamo felicissimi di esserci”.
Nicola SARTOR (19): “Abbiamo fatto un buon primo giro anche se, forse, siamo stati un po’ troppo accorti non conoscendo la gara che corro per la prima volta. Vediamo ora, nel secondo giro, se riusciamo a migliorare e quanto”.
CLASSIFICA ASSOLUTA DOPO PS5 COLDIRODI 1 (5,46 KM)’
1. BASSO-GRANAI (Skoda Fabia Rs) in 23’24.3; 2. ANDOLFI-GONELLA (Skoda Fabia Evo) a 1.7; 3. NUCITA-POLLET (Hyundai I20 N) a 26.0; 4. AVBELJ-ANDREJKA (Skoda Fabia Evo) a 40.9; 5. SOTTILE-NARI (Skoda Fabia Evo) a 45.3; 6. SARTOR-MATTUCCI (Skoda Fabia) a 47.1; 7. FERRAROTTI-BIZZOCCHI (Skoda Fabia Evo) a 1’01.8; 8. VON THURN UND TAXIS-HAIN (Skoda Fabia Rs) a 1’10.3; 9. FEDERICI-BADINELLI (Volkswagen Polo) a 1’18.2; 10. RUSCE-MUSIARI (Skoda Fabia Evo) a 1’24.9
Foto Magnano
Fonte: Micol Maiga, Sergio Zaffiro

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Poker di Faggioli alla Salita del Costo

Un finale mozzafiato consegna al campione fiorentino la quarta vittoria nella cronoscalata vicentina per 4 decimi su Merli. Fazzino completa il podio. Moessler si aggiudica la gara delle auto storiche. È Simone Faggioli ad aggiudicarsi la 31^ Salita del Costo al volante delle Nova Proto NP-01, firmando la vittoria con la quale il pilota fiorentino

Il 48° Trofeo Maremma parla reggiano: vittoria per Tosi-Costi (Skoda)

Il celebre rally organizzato da Maremma Corse 2.0, secondo atto della Coppa di 7^ zona, è rimasto incerto fino all’ultimo metro di gara, con il successo andato all’equipaggio emiliano, passato a condurre da metà gara approfittando del terreno perduto dal locale Alessio Santini (Citroen C3 WRC plus), incappato in una foratura a metà gara, quando

Giandomenico Basso e Lorenzo Granai vincono il 18° Rally Regione Piemonte

Il piota veneto porta al successo la Toyota Yaris Gr con la quale ha esordito al Rally “Il Ciocco”. Seconda posizione per il francese Lefebvre – Terzo Campedelli. Nel CIAR Junior il primo acuto è di Matteo Doretto e Marco Frigo. Rachele Somaschini prima nel femminile. L’appuntamento di apertura del GR YARIS CUP va al

1° Valli Biellesi: le iscrizioni sono aperte

Organizzata da Veglio 4×4 e BMT Eventi la gara biellese sarà il quarto appuntamento del Campionato Italiano e si svolgerà sabato 12 maggio. Si sono aperte ufficialmente le iscrizioni all’undicesima edizione del “Valli Biellesi” gara di regolarità classica per auto storiche alla quale è abbinata anche la “turistica”, quest’ultima aperta anche alle moderne. Organizzata da

error:
Torna in alto