Al Rally Coppa Valtellina, Guerra concede il bis

Bel successo del pilota di Talamona che bissa quello ottenuto nel 2019. Con tre speciali vinte stacca Miele di 2”5 e Bracchi di 29”2.
Fabrizio Guerra si è ripetuto. Il pilota 40enne di Talamona insieme al naviga camuno Giovanni Maifredini, ha vinto la 66° edizione del Rally Coppa Valtellina bissando così l’affermazione assoluta siglata quattro anni fa insieme a Salinetti. A bordo della Skoda Fabia della DP Autosport, Guerra ha battuto una nutrita concorrenza grazie ad una condotta impeccabile nella quale ha lasciato agli avversari i passaggi sulle prove corte del sabato ad Albosaggia ma prendendosi del margine nelle due Mello; l’uscita di scena del secondo assoluto Dipalma – non partito domenica per un malessere fisico durante la notte- ha aumentato vantaggio e sicurezze per Guerra che ha cercato di arginare l’altro rivale varesino, quel Simone Miele leader un anno fa. Su Citroen Ds3 Wrc è stato proprio lui, insieme a Roberto Mometti, il principale antagonista di Guerra alternandosi nei successi di speciale (4) al capoclassifica che ha però sempre mantenuto una distanza di sicurezza rispetto all’avversario; Miele recrimina una distrazione nel Day1 e un errore nella giornata conclusiva ma gioisce perché ad acclamarlo all’arrivo c’era la compagna – la pilotessa Sara Micheletti- in dolce attesa.

Terzo si è piazzato Manuel Bracchi con Nicola Doglio. Il forte pilota di Ardenno, dopo aver debuttato su Skoda solo allo scorso Prealpi Orobiche, ha dato subito del tu alla cinque porte della casa ceca (Miele Racing) riuscendo a realizzare tempi di grande rilevanza. Nonostante un testacoda nella Ps6 il podio è stato una conquista di valore.

Dichiarazione del vincitore | “Sono felice perché è stato un rally davvero avvincente con prove speciali di grande levatura compresa la Mello di ieri, ricca di pubblico pronto ad incitare come ai bei tempi – afferma il Fabrizio Guerra. Ringrazio tutto il team della DP Autosport che ci ha fornito come sempre una vettura superlativa e il mio naviga Giovanni Maifredini, non solo ottimo copilota ma anche amico e consigliere.” Con il primo posto assoluto, Guerra e Maifredini hanno vinto anche il Memorial dedicato a Giovanni Trinca Colonel, figura di riferimento dell’Aci Sondrio che, dopo aver vissuto da concorrente le corse automobilistiche degli anni ’60 è passato al timone dell’ente automobilistico provinciale organizzando per parecchi lustri la gara che ancora oggi gode del risalto da lui creato. Un altro premio conquistato da Guerra e Maifredini è stato il Memorial Eros Rinaldi grazie al miglior totale conseguito sui due passaggi della Ps Berbenno.
Appena fuori dal podio i bergamaschi Ghelfi e Ruggeri, su Skoda by Bianchi, di poco davanti a Cianfanelli-Innocenti, alla seconda gara in Rally2 con la Skoda Balbosca. Proprio il driver locale ha festeggiato perché grazie anche alle prove di Della Maddalena e Giacomo Perego la sua Nico Racing ha vinto il premio come migliore scuderia. Il Memorial dedicato a Marina Bombardieri è andato a Roberta Franzoni, la naviga bresciana di “Dodo” Spagnolatti: è lei la prima donna al traguardo.
Superlativa prestazione di Moreno Cambiaghi e Giulia Paganoni: il driver di Traona ha vinto la graduatoria di classe R3C ma è anche risultato migliore tra le vetture a Due Ruote Motrici: incandescente la battaglia con Gini-Muffatti ritiratisi poi nelle battute finali per un guasto al cambio. Alla coppia della Abs Sport è stato consegnato anche il premio Trofeo Costiera dei Cech che prevede un weekend con visita alle cantine di Mello in occasione del prossimo evento enogastronomico.

Primo Under25 è stato Alessandro Balletti (Renault Clio #33) mentre il primo Over 55 è Marco Silva sulla Citroen C3 numero 6.
La 3^ edizione dell’ecoGreen Coppa Valtellina è stata vinta da Nicola Ventura e Daniela Marchisio (prima U25 al traguardo) con 709 penalità a bordo della Opel Mokka. Seconda posizione per  Francesco Giammarino e Giovanna Pasello su Renault: per loro 1498 penalità. Terza posizione per Daniele e Marco Fuselli che con la Zoe di casa Renault hanno chiuso con 1987. Ecomotori Racing Team è risultata la migliore scuderia.
Partner di gara | importante l’apporto degli sponsor intervenuti a sostenere Ac Sondrio nell’organizzazione della gara: UniPoste Agenzia di Sondrio, Autotorino, Autovittani, Finiguerra Toyota, Sara Ti Assicura, ValMalenco, Ma-Fra, Transport Service, Avis Maggiore e By Lab.
Fonte: Luca Del Vitto | addetto stampa

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Del Coco e Mancuso campioni del Supermarecross EICMA

D’Agata, Milani, Sardisco e Amali vincono gli altri titoli – A Del Coco anche il trofeo Pirelli Vincenzo Lombardo. Gran finale degli Internazionali d’Italia EICMA Supermarecross. A Maccarese, sul litorale di Fiumicino, vengono assegnati tutti i titoli in palio nel campionato di motocross su sabbia, con la vittoria nelle categorie principali di Matteo Del Coco

CIRAS E TRZ nel 2024 di Bonaso

Il pilota di Albignasego non lascia ma raddoppia e, dopo un 2023 di rodaggio nel tricolore storico, alza l’asticella e mette nel mirino due obiettivi. Reduce da un 2023 che lo ha visto prendere confidenza con la massima serie nazionale per le regine d’un tempo, il Campionato Italiano Rally Auto Storiche, lasciando delle importanti tracce,

Vallate Aretine, Luise è pronto per la battaglia

Il campione italiano di quarto raggruppamento in carica è pronto a difendere il titolo, motivato ulteriormente da un anniversario a lui molto caro. Correva l’anno 2017 quando, al termine di un 24 e 25 Febbraio indimenticabili, Matteo Luise saliva sul gradino più alto del podio della sua gara di casa, il Rally Storico Città di

Il VM Motor Team premia i campioni sociali

Amicizia e solidarietà alla cena sociale della scuderia alessandrina. Si è svolta sabato 24 febbraio la premiazione del campionato sociale del VM Motor Team. Durante la serata i tantissimi rallysti e simpatizzanti presenti, circa un centinaio di persone, hanno ripercorso il 2023 sportivo della scuderia guidata da Moreno Voltan, passando poi alla presentazione dei programmi

error:
Torna in alto