SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Ancora un successo straordinario per l’edizione 2023 de “La parata del sogno”

Tante vetture da rally, un bel gruppo di campioni, con in testa Franco Cunico e Paolo Andreucci, e l’abbraccio di un folto pubblico, lo scorso fine settimana, per l’evento di solidarietà di Associazione Il Sogno Onlus con l’appoggio organizzativo di OSE-Organization Sport Events, Associazione Taxirally, la Grotta, Comune di Camporgiano.
“Il premio più bello ed emozionante è vedere il sorriso e lo stupore sul viso dei tanti bambini e ragazzi con disabilità, che abbiamo avuto a fianco nelle nostre macchine da rally”. Riassumono così Franco Cunico e Paolo Andreucci, grandi campioni sportivi e di umanità, l’essenza de “La Parata del Sogno”, andata in scena, ancora una volta – la quinta della sua storia – con un successo straordinario, tra Puglianella e Camporgiano, graziose località nella Garfagnana toscana, nel fine settimana scorso. Con Cunico, presente fin dalla prima edizione, e Andreucci, il versiliese Manrico Falleri e tanti piloti della zona – una zona a forte densità di passione per i rally – con in testa Stefano Martinelli, plurititolato nei Trofei monomarca, Suzuki in particolare, e Enzo Oliani, “piedone” garfagnino, ed una cinquantina circa di rallisti (tanti, con un importante numerico rispetto alle edizioni precedenti) che hanno portato le loro macchine da corsa, per contribuire al successo di questa bella iniziativa sociale e sono stati infaticabili (quasi trecento i passaggi in totale) nello scarrozzare i ragazzi su e giù per i circa due chilometri del tracciato chiuso al traffico. Infaticabili, nonostante il caldo, come i volontari della Associazione Il Sogno Onlus che portano avanti il loro importante progetto psico-terapeutico, che comprende anche “La Parata del Sogno”, progetto quest’ultimo che si avvale dell’appoggio organizzativo di OSE Organization Sport Events, dell’Associazione TaxiRally, con La Grotta e soprattutto del Comune di Camporgiano, guidato dal Sindaco Francesco Pifferi, amministratore che crede profondamente nello sport associato a promozione del territorio e solidarietà sociale.
Tanto pubblico ha abbracciato i due giorni tra Puglianella e Camporgiano, attratto dalle evoluzioni controllate delle macchine da corsa, tra cui spiccava la Ford Sierra Cosworth nei colori Marlboro, portata alla “Parata del Sogno” dal suo appassionato proprietario Maurizio Stasia, ma anche dalle tante iniziative all’interno del villaggio realizzato a Puglianella, tra cui un simulatore di guida portato da Seven Speed Racing e lo stand del museo del rally Il Ciocco.

Il tutto preceduto, sabato sera, dalla presentazione dell’evento nella piazza principale di Camporgiano, alla presenza di Autorità, dei rappresentanti delle Associazioni e dei campioni, che sono stati intervistati sul palco dallo speaker Musella, proprio alle spalle della esposizione delle vetture da corsa, presentazione seguita dalla affollatissima Cena dei Campioni in piazza. Consegnati alla Organizzazione e alla Associazione Il Sogno, grazie all’interessamento del dottor Josè Giannotti, due gigantografie del campione mondiale Ari Vatanen, autografate e con dedica.
L’Associazione II Sogno Onlus, con sede nel Comune di Castelnuovo Garfagnana è attiva in Garfagnana e Mediavalle dal 2007 e si rivolge a bambini e ragazzi diversamente abili e alle loro famiglie, allo scopo di sostenerli e accompagnarli nel percorso di crescita, riabilitazione assistenza e autonomia. Per info sulla attività: https://www.onlusilsogno.org/
Fonte: ufficio stampa La Parata del sogno | OSE – Organization Sport Events Leo Todisco Grande
Foto Thomas Simonelli

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Presentata la 21ª edizione del Rally Italia Sardegna

Svelati anche gli ultimi dettagli della prossima tappa italiana del Mondiale Rally, attesa sugli sterrati dell’Isola dei Quattro Mori dal 30 maggio al 2 giugno. “Il RIS è un patrimonio per il nostro Paese, frutto del solido matrimonio con la Sardegna” ha commentato il Pres. ACI Sticchi Damiani. 87 equipaggi rappresenteranno 34 nazionalità nell’evento iconico

error:
Torna in alto