SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Centoventi vetture in gara al 32° Rally Internazionale dei Laghi

Centootto vetture moderne, cinque storiche e sette al via nella regolarità. Un incredibile consenso per il primo rally della Coppa Rally di Zona 3 che si svolgerà sabato 2 e domenica 3 marzo.
Il Rally Internazionale dei Laghi svela i suoi protagonisti; con la pubblicazione dell’elenco iscritti, sono ufficiali i numeri roboanti segnalati già in sede di presentazione, lo scorso sabato.
La chiusura delle adesioni ha infatti terminato le operazioni di inserimento fissando a 108 il numero di vetture moderne presenti, a 5 quello delle storiche e a 7 quello invece relative alla regolarità: sono cifre altisonanti per uno dei primi rally della stagione che aprirà le sorti della Coppa Rally di terza zona, della Lombardia Rally Cup, del Lakes Rally Trophy, dell’R Italian Trophy e dei “monomarca” legati a Pirelli e Michelin. La gara sarà valevole anche per il Trofeo Luca Montesano, premio assegnato ai primi tre equipaggi di N2. Si comincerà sabato mattina con lo shakedown di Bedero Valcuvia per passare poi, sabato pomeriggio 2 marzo, alla spettacolare Magugliani Arena attorno all’area Colacem di Caravate. Domenica le strade montane determineranno la classifica con maggiore decisione: Sette Termini, Valganna e Cuvignone ripetute due volte porteranno a sessantasei il chilometraggio totale dei tratti cronometrati. L’arrivo si terrò in piazza Monte Grappa a Varese, domenica pomeriggio.
Equipaggi prestigiosi. Il nome altisonante è quello di Andrea Crugnola, tre volte campione italiano e attualmente in carica; il talentuoso driver di Calcinate del Pesce salirà con Andrea Sassi sulla Citroen C3 che utilizzerà nel tricolore assoluto.  I pronostici però non devono essere scontati perché c’è la fila dei contendenti tra chi vuole batterlo nell’assoluta e chi anche solo per una prova speciale. E così con il numero 2 ecco il vincitore dello scorso anno, il malnatese Giuseppe Dipalma con “Cobra” sempre sulla Skoda Fabia Evo che gli ha consentito di vincere la CRZ 2023. Terzo un altro locale fortissimo: Damiano De Tommaso; come Crugnola su Citroen, “DDT” sarà navigato da Sofia D’Ambrosio in una gara test pre campionato italiano. Tra i varesotti che ambiscono al podio ci sono anche Simone Miele, con Roberto Mometti (Skoda Rs), Andrea Spataro, con Alessia Muffolini su VW Polo, o Giuseppe Freguglia, recordman di vittorie al Laghi tra i piloti presenti: con lui ci sarà il siciliano Marco Pollicino. Da fuori provincia non mancano i nomi pesanti: da Biella arriva Corrado Pinzano, vincitore dell’ultimo rally di Como ed in gara sulla Skoda Rs mentre da Voghera c’è Giacomo Scattolon, compagno di team di Crugnola nel tricolore e anch’esso in gara test pre CIAR. Filippo Pensotti; Barsanofio Re, Gianluca Luchi o Alessandro Ripoli potranno essere gli outsider da tenere d’occhio. Affollata la classe S1600: Meli, Maran, Fusetti, Longhi e Vagliani promettono scintille sulle Renault Clio a trazione anteriore. In Rally4 domina il marchio Peugeot ma si prospetta una battaglia intensa tra Pederzani, Cambiaghi, Pelgantini e Broggi, il vincitore del Lakes Rally Trophy 2023 Davide Chiappa o anche Guzzi, Gualdi e Ghirardi. Plotone di piedi caldi anche in Rally5: su Clio il forte Denunzio sfida gli altri locali Buttiglione e Saredi ma anche il valtellinese Della Maddalena. La N2, che assegnerà il trofeo intitolato a Luca Montesano, vede tra i favoriti al trono i varesotti Fortunato, D’Alberto, Bertagnon e Negri ed i sondriesi Formolli e Moroni.
Alcuni numeri. All’edizione 2024 saranno al via molti vincitori del Laghi; tra i presenti vanta più successi il besnatese Giuseppe Freguglia (4) poi seguono Crugnola e Dipalma con due mentre con una vittoria ci sono De Tommaso, Miele, Spataro, Pensotti, Maran; in totale ben… 13 vittorie! Sarà anche la prima volta che si affronteranno tutti insieme tutti i maggiori talenti sfornati dalla recente “cantera” varesina che conta anche Pederzani, talento dello junior che quest’anno si cimenterà in Rally4. Ecco la “conta” delle classi più numerose salvo cambiamenti in sede di verifica: saranno 18 le vetture Rally2, 16 le Rally4, 11 le Rally5, 9 le N2, 8 le N3 e le R2, 6 le S1600. Undici i marchi rappresentati nelle moderne con ben 43 Peugeot, 34 Renault, 12 Skoda, 6 Citroen, 3 Fiat, Suzuki e Volkswagen, mentre un solo esemplare per Mitsubishi, Ford, Mini e BMW. Quattro gli stati rappresentati con Italia, Svizzera, Germania e Polonia. Nelle moderne, 11 piloti gareggeranno anche per la graduatoria Over55 mentre 9 per la Under25. In trentuno edizioni sin qui disputate, nove volte l’hanno spuntata equipaggi forestieri ma solo due volte negli ultimi diciotto anni: il bergamasco Matteo Gamba nel 2011 ed il rumeno Simone Tempestini nel 2019.
Nelle storiche la sfida principale è tra due inossidabili equipaggi: i valcuviani Mazzetti-Landolina (Peugeot 309) dovranno battagliare contro gli orobici Lozza-Fiorendi, due coppie di coniugi davvero evergreen! Le Peugeot 205 dei locali Sartoris-Gamba e Vella-Chinnici non vorranno fare sconti così come la pimpante A112 di Colla-Galantucci.
Nella regolarità non primeggerà il più veloce ma il più preciso. Il pubblico avrà modo di ammirare bolidi favolosi quali la Fiat 131 di Francabandiera-Aries, la BMW di Bardelli-Colombo, o, tra gli altri la Opel Kadett Coupé di Regalia-Aspesi.
La presentazione a Villa Recalcati. Alla presenza di autorità importanti, sotto i riflettori dei numerosi media e davanti ad un folto pubblico, il Laghi è stato presentato sabato scorso nella cornice della meravigliosa Villa Recalcati di Varese, sede della Provincia. A fare gli onori di casa è stato il presidente Marco Magrini; sono intervenuti anche per Regione Lombardia, Giacomo Cosentino, vice presidente e Lara Magoni, sottosegretario a sport e giovani; Mauro Vitiello, e Mauro Temperelli, rispettivamente presidente e segretario generale di Camera di Commercio di Varese, Francesco Munno, direttore di Aci Varese, Andrea Mariani, vicepresidente Aci di Lombardia e numerosi sindaci del territorio. “Siamo orgogliosi” ha ammesso un emozionato Andrea Sabella “perché la gara cresce di anno in anno e il numerosissimo pubblico presente questa sera lo testimonia. Il merito è di tutta la squadra che lavora con passione per questo nostro rally di casa a cui tutti noi siamo molto legati.”
La corsa è organizzata dall’Asd Rally dei Laghi.
Per tutte le informazioni legate al Rally dei Laghi è attivo il sito www.varesecorse.it
Fonte: Luca Del Vitto

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Il 24° Rally dei Nebrodi ai nastri di partenza

Domani 15 giugno motori accesi alle 9.00 per lo shakedown, alle 15.30 lo start dalla Piazza centrale di Sant’Angelo di Brolo alla volta del duplice passaggio sulla p.s Raccuja. Efficace copertura mediatica dell’intera manifestazione. Meno uno allo Start: manca davvero poco alla 24 edizione del rally dei Nebrodi che inizierà già stasera alle ore 22.00

Sono 260 i piloti verificati della 73ª «Trento Bondone»

Terminate le verifiche, con quattro soli forfait, ora si guarda alle sessioni di prova di domani. Saranno 260, domani mattina, le vetture che si faranno trovare allineate, prima all’area ex Zuffo e poi sulla linea di partenza a Montevideo, per dare vita alle prove cronometrate della 73ª «Trento Bondone», terza tappa del Campionato Supersalita. La

San Martino 2024, stasera la “stracittadina”

44° RALLYE INTERNAZIONALE SAN MARTINO DI CASTROZZA. 14° HISTORIQUE RALLYE SAN MARTINO DI CASTROZZA. San Martino di Castrozza (TN), 14/15 giugno 2024. Il Rallye DoloMitico riaccende la passione! Prime al via le vetture dell’Historique seguite dalle moderne con inversione ordine di partenza. Al via tutti i big del Trofeo Italiano Rally e piloti trentini in

Grande partecipazione e coinvolgimento per gli eventi green del Rally Italia Sardegna

Dalle iniziative con le scuole alle giornate al kartodromo dedicate alla sicurezza stradale, passando per le conferenze e i convegni su temi cruciali come turismo green, mobilità sostenibile ed energie rinnovabili: successo per il programma di Automobile Club d’Italia e AC Sassari. Anche in questo 2024, in occasione della 21ª edizione del Rally Italia Sardegna,

error:
Torna in alto