CIVM. Scatta la caccia al “Trofeo Silvio Molinaro”

Accende i motori la 27^ Luzzi Sambucina e oggi, sabato 19 agosto le due manche ricognizione del percorso. Già confermati i maggiori big del Tricolore che domenica 20 animeranno il 10° appuntamento del Campionato italiano Velocità Montagna e 8° del Campionato Italiano “Le Bicilindriche”. Sono 24 i piloti di casa. Le 2 gare live streaming e diretta su ACI Sport TV (228 Sky).
La 27^ Luzzi – Sambucina “Trofeo Silvio Molinaro” è pronta ad accendere i motori e lo farà a partire dalle 9 di oggi, sabato 19 agosto con le due manche di ricognizione sui 6.150 metri di tracciato. Verifiche in corso ma già sono 200 i concorrenti che le hanno portate a termine.
La competizione organizzata da Tebe Racing con la collaborazione ed il supporto dell’Automobile Club Cosentino, della Provincia di Cosenza, della regione Calabria e di diverse realtà economiche ed imprenditoriali dell’intero comprensorio del Crati, è decimo appuntamento di Campionato Italiano Velocità Montagna, con validità per la serie cadetta Trofeo Italiano velocità Montagna sud e 8° round del Campionato Italiano “Le Bicilindriche”.
Saranno due salite cronometrate ma senza nessuna validità agonistica, quelle di ricognizione in programma domani. Manche utili ai concorrenti per acquisire riferimenti e definire le più efficaci strategie di gara, quando la parola passerà definitivamente al cronometro ed ai motori e sarà caccia ai punti tricolori ed alle prestazioni, durante le due salite di gara.
A partire per primi saranno i piloti delle auto storiche, seguiti dai protagonisti del solo TIVM, dunque i concorrenti del CIVM, nella seconda manche ed in gara 2 saranno proprio i piloti della massima serie tricolore a transitare per primi sul tracciato, precedendo auto storiche e Piloti TIVM. La cerimonia di premiazione sarà presso l’anfiteatro di Sambucina nel pomeriggio di domenica. L’intera giornata di domenica 20 agosto sarà in live streaming con le due gare di CIVM in diretta su ACI Sport TV (228 Sky). Un tracciato da 6,15 Km di complicata interpretazione per i driver. Lo hanno sottolineato i big del campionato che sono a caccia dei punti determinanti prima delle tre gare finali che avranno coefficiente di moltiplicazione del punteggio aumentato a 1,5: Monte Erice, Coppa Nissena e Salita del Costo. I concorrenti del tricolore, in questa prima fase, possono contare un massimo 12 risultati utili su 10 gare.
Tutti pronti quindi a preparare le sfide. Il leader Simone Faggioli sulla Ufficiale Norma M20 FC Zytek, il pluri campione fiorentino vincitore delle ultime due edizioni dovrà acquisire dati utili anche in relazione alla scelta degli pneumatici Pirelli da usare in gara. Coperture Avon per l’Osella 4C turbo del lucano Achille Lombardi e  poi la PA 2000 turbo del siracusano Luigi Fazzino, primi protagonisti del duello per la classe ESC 2000, dove si è inserito con merito anche il padrone di casa Dario Gentile, sempre molto incisivo sulla Osella PA 2000 con motore Honda atmosferico. Il siciliano Franco Caruso non fa mistero delle aspirazioni ai vertici sula Nova Proto NP 01-2 e per il ragusano saranno determinanti le ricognizioni, come per il pugliese Ivan Pezzolla. Il driver di Fasano in veste di tester per la Wolf GB 08 Thunder Aprilia del Team DM Competizioni. Sono diversi i piloti che avranno l’emozione aggiuntiva della gara di casa, ad iniziare dal tedesco di Luzzi Egidio Pisano su Volkswagen Golf di gruppo E1, stessa categoria per Alessio De Luca su Renault 5 GT Turbo e per Davide D’Acri su Peugeot 106, il giovane Salvatore Mondino su Peugeot 106 di classe RS1.4, sono tra i 24 piloti luzzesi, come l’immancabile Francesco Incutto su Fiat 128 Rally per le auto storiche dove figurano anche Gianluca Giorno su A112 Abarth, come Fabio Crocco e Francesco Crocco su Fiat 128 Berlina. Pietro Garritano è tra i protagonisti del Tricolore Le bicilindriche su Fiat 126 e tra gli aspiranti al solo TIVM ci sono anche Italo Marino sulla muscolosa Lancia Delta, Martino Biase e Adriano Garritano su Renault Clio Williams. 
Fonte: L’Ufficio Stampa Rosario Giordano

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Lussorio Niolu vince il 1° ABC Motor Challenge

Il portacolori dell’ABC Motorsport, Lussorio Niolu al volante di una Suzuki Prosport, ha vinto la prima edizione dell’ABC Motor Challenge organizzata sulla pista di Tramatza dall’ABC Motorsport e dall’associazione Bono Corse. Niolu ha preceduto il compagno di scuderia Roberto Idili su Kawasaki I.R. Sport, mentre sul terzo gradino del podio è salito Enea Carta su

Poker di Faggioli alla Salita del Costo

Un finale mozzafiato consegna al campione fiorentino la quarta vittoria nella cronoscalata vicentina per 4 decimi su Merli. Fazzino completa il podio. Moessler si aggiudica la gara delle auto storiche. È Simone Faggioli ad aggiudicarsi la 31^ Salita del Costo al volante delle Nova Proto NP-01, firmando la vittoria con la quale il pilota fiorentino

Il 48° Trofeo Maremma parla reggiano: vittoria per Tosi-Costi (Skoda)

Il celebre rally organizzato da Maremma Corse 2.0, secondo atto della Coppa di 7^ zona, è rimasto incerto fino all’ultimo metro di gara, con il successo andato all’equipaggio emiliano, passato a condurre da metà gara approfittando del terreno perduto dal locale Alessio Santini (Citroen C3 WRC plus), incappato in una foratura a metà gara, quando

Giandomenico Basso e Lorenzo Granai vincono il 18° Rally Regione Piemonte

Il piota veneto porta al successo la Toyota Yaris Gr con la quale ha esordito al Rally “Il Ciocco”. Seconda posizione per il francese Lefebvre – Terzo Campedelli. Nel CIAR Junior il primo acuto è di Matteo Doretto e Marco Frigo. Rachele Somaschini prima nel femminile. L’appuntamento di apertura del GR YARIS CUP va al

error:
Torna in alto