Contenuti extra-large per il Rally del Brunello: due giorni di sfide che guardano alla tradizione

La gara, organizzata da Scuderia Etruria Sport in collaborazione con Deltamania Montalcino nei giorni 10-11 novembre, sarà articolata su centouno chilometri distribuiti in dieci prove speciali, su strade che hanno fatto la storia del rallismo mondiale.
Centouno chilometri, dieci prove speciali e due giornate pronte a rendere protagoniste vetture storiche e moderne: il Rally del Brunello è pronto a catalizzare l’attenzione del panorama motosportivo nazionale con un format di grandi contenuti, proiettato nei giorni 10-11 novembre sui fondi sterrati della provincia di Siena. Un’iniziativa, quella proposta per la terza volta da Scuderia Etruria Sport in collaborazione con Deltamania Montalcino, che vedrà ancora il coinvolgimento del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino e che farà leva sulle caratteristiche che hanno elevato il ruolo del territorio nella storia del rallismo mondiale. Al centro della sfida, gli esemplari protagonisti del Campionato Italiano Rally Terra Storico – del quale il Rally del Brunello è ultimo appuntamento in calendario – e le vetture moderne, chiamate a regalare agli appassionati un fine settimana ad ampio raggio. Gli sterrati senesi saranno anche teatro del penultimo atto del Trofeo Abarth A112 Yokohama, tra le serie più apprezzate del palcoscenico nazionale.
 
IL PROGRAMMA DI GARA
Il Rally del Brunello coinvolgerà gli equipaggi partecipanti da mercoledì 8 novembre, con le ricognizioni del percorso con vetture di serie. L’indomani, giovedì, saranno le operazioni amministrative, quelle di verifica tecnico sportiva per gli equipaggi iscritti allo shakedown, a coinvolgere gli interpreti, fase che verrà replicata il giorno successivo per tutti gli altri equipaggi. Una giornata, quella di venerdì, caratterizzata dall’accensione dei motori per lo shakedown, il test con vetture da competizione, previsto sui 2.34 Km di Badia Ardenga dalle ore 8:00 alle ore 12:00.
Alle 15:01, da Piazza del Popolo di Montalcino, sventolerà la bandiera tricolore sulla prima vettura, chiamata sulla pedana di partenza di una gara che proporrà ai suoi interpreti, come primo impegno, i 7.45 Km della “Castiglion del Bosco”, in programma dalle ore 15:42, con il successivo passaggio – regolamentato da controllo a timbro – da San Giovanni d’Asso. La seconda prova speciale in programma, che per buona parte si disputerà con l’oscurità della tarda serata, sarà caratterizzata dagli 11.40 Km della “Cosona”, tratto che chiamerà gli equipaggi all’agonismo dalle ore 16:35. La prima giornata di gara verrà archiviata dalla prima sessione di parco assistenza, a Buonconvento, dalle ore 17:07, alla quale farà seguito un riordino notturno ambientato in Val di Suga.
 
L’indomani, sabato 11 novembre, la gara riprenderà vigore con le operazioni di parco assistenza, sempre a Buonconvento, a farla da padrone. Quindici minuti che precederanno i 7.09 Km de “La Sesta” ed i 17.10 Km de “Le case di Badia”, la più lunga del confronto. Per trenta minuti, le vetture faranno sfoggio di sé all’interno della Cantina Casanova di Neri, sede di riordinamento. Dalle 11:12, saranno ancora i colori dei paddock di Buonconvento a prendersi la scena, con le strategie di gara espresse da equipaggi e team all’interno del parco assistenza. Il quinto tratto cronometrato, con i suoi 5.64 Km, è previsto sulla celebre “Pieve a Salti”, in programma dalle ore 12:11, alla quale seguirà il passaggio sugli 11.40 Km della “Cosona”, alle 12:27. La Cantina Caparzo ospiterà il successivo riordino, precedendo un’altra sessione di parco assistenza, sempre a Buonconvento. Alle 15:06 è prevista la partenza della prova speciale “La Sesta”, seguita da un altro passaggio su “Pieve a Salti” e sulla “Cosona”, ultimo atto di un trittico che vedrà la sua pausa agonistica con un nuovo riordinamento alla Cantina Casanova di Neri, dove la prima vettura uscirà alle ore 17:07 per prendere strada verso l’ultimo parco assistenza previsto dalla gara, quello delle ore 17:26. Il gran finale sarà sui 17.10 Km de “Le case di Badia”, ultimo atto di un doppio confronto che eleverà i vincitori sulla pedana d’arrivo ambientata a Montalcino, in Piazza del Popolo, dalle ore 19:00.
 
Le iscrizioni per partecipare al Rally del Brunello rimarranno aperte fino alla mezzanotte di mercoledì 1 novembre. Tutte le informazioni sono disponibili all’interno del sito ufficiale della manifestazione, all’indirizzo https://rallydelbrunello.com/
Nella foto (Passaniti): due momenti dell’edizione 2022.  
Fonte: Gabriele Michi | ufficio stampa

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

CIRAS E TRZ nel 2024 di Bonaso

Il pilota di Albignasego non lascia ma raddoppia e, dopo un 2023 di rodaggio nel tricolore storico, alza l’asticella e mette nel mirino due obiettivi. Reduce da un 2023 che lo ha visto prendere confidenza con la massima serie nazionale per le regine d’un tempo, il Campionato Italiano Rally Auto Storiche, lasciando delle importanti tracce,

Vallate Aretine, Luise è pronto per la battaglia

Il campione italiano di quarto raggruppamento in carica è pronto a difendere il titolo, motivato ulteriormente da un anniversario a lui molto caro. Correva l’anno 2017 quando, al termine di un 24 e 25 Febbraio indimenticabili, Matteo Luise saliva sul gradino più alto del podio della sua gara di casa, il Rally Storico Città di

Il VM Motor Team premia i campioni sociali

Amicizia e solidarietà alla cena sociale della scuderia alessandrina. Si è svolta sabato 24 febbraio la premiazione del campionato sociale del VM Motor Team. Durante la serata i tantissimi rallysti e simpatizzanti presenti, circa un centinaio di persone, hanno ripercorso il 2023 sportivo della scuderia guidata da Moreno Voltan, passando poi alla presentazione dei programmi

1° Follonica Motorshow: il vincitore è Diego Santini (Skoda)

Il primo appuntamento della stagione motoristica di Maremmacorse 2.0, nel format Formula Challenge Sperimentale, ha visto la vittoria del driver di Follonica, che era al debutto con la vettura. Successo per l’iniziativa “Taxi Rally”, proposta che ha permesso al pubblico di vivere dall’interno di un’auto da competizione tutta la vivacità del motorsport, nelle fasi extra-gara. Parte

error:
Torna in alto