SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Ecco la XXXIX^ Coppa Val D’Anapo – Sortino

Svelato l’intenso programma della gara aretusea che dal 31 maggio al 2 giugno sarà il terzo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna sud, round di Campionato Italiano “Le Bicilindriche” e del Campionato Siciliano per auto storiche e moderne. Le verifiche tornano in centro storico e la premiazione in zona arrivo.
 
È stata presentata presso l’elegante salone delle Cerimonie dell’Automobile Club Siracusa, la XXXIX^ edizione della Coppa Val D’Anapo Sortino.
La gara aretusea, organizzata da ASD Pro Motor Sport e dall’Automobile Club Siracusa, in programma dal 31 maggio al 2 giugno sarà il terzo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna sud e avrà validità per il Campionato Italiano “Le Bicilindriche” ed il secondo round del Campionato Siciliano, l’apprezzata serie promossa dalla Delegazione Aci Sport Sicilia. Fra le novità  il ritorno delle verifiche  in centro storico e la premiazione in zona arrivo.
Esaltate da più parti le doti di promozione per il territorio e le opportunità di sviluppo tecnico che offre la competizione.
A fare gli onori di casa è stato il Presidente dell’AC Siracusa Avv. Pietro Romano, insieme al Vice Sergio Imbrò, coordinatore dell’organizzazione.
Presenti i Sindaci di Siracusa Francesco Italia, di Sortino, Vincenzo Parlato di Melilli Giuseppe Carta e l’Assessore alla Gara Sofio Murè. A risposto favorevolmente all’invioe in rappresentanza della Federazione il Presidente della Commissione Salita, Alessandro Battaglia.
Sono intervenuti alcuni protagonisti delle passate edizioni tra i quali il vincitore dell’ultima edizione il comisano Samuele Cassibba, Camillo Centamore e Santo Riso.
 
Il primo a prendere la parola è stato il Presidente dell’AC Siracusa Avv. Pietro Romano, che ha dato il benvenuto e ringraziato le autorità sportive e federali :”Occorre sottolineare – ha evidenziato l’Avv. Romano – oltre l’aspetto sportivo, come questa manifestazione risvegli l’interesse per l’intero  territorio e la presenza di tre sindaci ne è testimonianza.
Francesco Italia, primo cittadino di Siracusa ha parlato di gestione unanime della gara: “-  Abbiamo fatto dei passi avanti a favore dell’inclusione e dell’accessibilita, siamo inoltre a buon punto nel coinvolgimento degli altri sindaci. Avanti Tutta!”-
Il Sindaco di Melilli Giuseppe Carta ha aggiunto- “ Noi crediamo che l’unione debba valere su tutto, sia sull’inclusione, sia dal punto di vista turistico, perché questa gara è una fantastica opportunità di far conoscere il territorio e non solo, la nostra fiducia in questa in questa idea è tale che, come comune, supportiamo una vettura che va in giro per tutt’Italia proprio per dare visibilità al progetto. Melilli e Sortino si abbracciano: venite ad apprezzare questi luoghi e, al tempo stesso, le grandi capacità organizzative che questo evento prevede.
Vincenzo Parlato, Sindaco di Sortino ha evidenziato la crescita della manifestazione: “Tutti In Pista è un bel messaggio di socializzazione molto importante, come l’unione dei 21 comuni della provincia sotto il brand Siracusa. Per avere una incidenza economica forte dovremmo collaborare tutti. E’ ciò che auspichiamo. Tra l’altro l’accoglienza dei piloti è una delle nostre prerogative, abbiamo lavorato per questo su alcune modifiche del programma.
È poi intervenuto in qualità di Presidente della Commissione Salita Alessandro Battaglia che ha parlato oltre che di sicurezza di Storicità motoristica di Siracusa.” Il progetto della Supersalita ha individuato le gare già per i primi 2 anni, ma dal 2026 la porta è aperta per le organizzazioni che adempiranno ai canoni soprattutto di sicurezza, per i quali questa gara non mi sembra sia seconda a nessuno. C’è poi da evidenziare la storia sportiva automobilistica  di Siracusa con un grande passato.
Sofio Murè, che ha ricevuto l’incarico comunale come Assessore alla manifestazione ha detto:-”ci impegneremo, e parlo al plurale perche rappresento un gruppo, a realizzare tutte le modifiche che serviranno in tal senso come ad esempio il paddock  in partenza, poi sarà compito degli osservatori valutare.
Giovanni Rizza Presidente di ASD Pro Motor Sport ha ringraziato, mostrando tutta la sua emozione e cedendo la parola ha Sergio Imbrò, il motore dello staff organizzativo: “Porto i saluti – ha detto Imbrò- del Delegato/Fiduciario Aci Sport Daniele Settimo che ringrazio per il grande sostegno e la vicinanza a questa gara, e del  direttore di gara., Marco Cascino che ringrazio pure, come Alessandro Battaglia e  i Sindaci, a riprova che questa unione fra autorità federali e comunali è la nostra forza. Quanto al programma è ad i numeri si Comincia ancora una volta con Tutti In Pista che parte dalla piazza del Municipio di Melilli, la cosiddetta Terrazza sugli Iblei e termina in piazza a Sortino, dando la possibilità ad alcuni ragazzi con disabilità di percorrere parte del tracciato su vetture sportive. Nel pomeriggio, ed è una delle novità di quest’anno, il ritorno delle verifiche tecnico sportive in centro storico. Sabato si prosegue con le ricognizioni e domenica dopo la gara la premiazione che quest’anno sarà al centro sociale poco distante dalla zona arrivo.
Confermati i mezzi e gli uomini di cui la gara si avvale, 5 mezzi di soccorso sanitario avanzato con relativo personale specializzato, squadre di pronto intervento e mezzi di soccorso tecnico. Ci sarà un dislocamento di 120 commissari di percorso, unitamente ai volontari e all’insostituibile supporto delle forze dell’ordine.
In chiusura hanno preso la parola alcuni dei piloti presenti.
Camillo Centamore ha detto :” per le nostre auto storiche il percorso si rivela molto interessante e vario, la prima parte velocistica e la seconda più tecnica. Santo Riso ha aggiunto: “è molto adatto anche alle bicilindriche che qust’anno gareggeranno oltre che per il Campionato Italiano anche per L’Assominicar sempre nel ricordo del compianto Pietro La Pera.
Samuele Cassibba, vincitore lo scorso anno, ha parlato di fondamentale banco di prova per la sua vettura:-“ avevo programmato una gara all’estero nella stessa data  ma ho scelto di essere a Sortino perchè  questa gara da la possibilità di raccogliere dati utili per lo sviluppo della vettura.
Fonte: Erregimedia

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Alberto e Giuseppe Scapolo centrano il “6” a La Marca Classica

Ancora una vittoria, la sesta, per i portacolori della Nettuno Bologna con la Fiat 508C con la quale precedono la vettura gemella di Barcella – Ghidotti e la Lancia Lambda di Sisti – Gualandi. Vignato – Bellin con la Lancia Fulvia e Susto – Serafini su Citroen C2 sono i vincitori della “turistica” storica e moderna.

Luca Rossetti e Debora Fancoli vincono il 67° Rally Coppa Valtellina

Quinta vittoria al Coppa Valtellina per Luca Rossetti che insieme a Debora Fancoli sbaraglia la concorrenza sulla Skoda della Lion Team. Rush al cardiopalma per gli altri gradini del podio: secondi Bracchi-Rocchi e terzi Medici-De Luis. Cinquina di Luca Rossetti al Rally Coppa Valtellina. Nell’edizione 2024 il driver tiranese, navigato per la prima volta da

Claudio Arzà e Massimo Moriconi trionfano all’8° Rally Val d’Aveto

Finale sotto una pioggia battente, sul podio Federici e Gangi. Claudio Arzà e Massimo Moriconi trionfano nell’ottava edizione del Rally Val d’Aveto. La coppia della BB Competition formata dal pilota spezzino e dal navigatore toscano ha dominato la gara già dalle prime battute a bordo della Skoda Fabia RS Rally2 curata dalla Erreffe, andando a

Pistoia Corse già al lavoro per il 45° Rally Città di Pistoia

Confermato per il 5-6 ottobre sarà l’atto finale della Coppa Rally di zona 7, valido anche per il Trofeo Rally Toscano oltre che come ultima prova del Campionato Provinciale Aci Pistoia. La Scuderia Pistoia Corse da delineando i caratteri del 45° Rally Città di Pistoia, l’ultimo atto della Coppa Rally di zona 7, in programma

error:
Torna in alto