SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Faggioli Re della Coppa Nissena

Il Campione Italiano su Norma M20 FC Zytek ha conquistato per la decima volta anche il Trofeo “Michele Tornatore” alla gara organizzata dall’AC Caltanissetta che ha celebrato 7 titoli tricolori. Sul podio i siciliani Francesco Conticelli e Samuele Cassibba su Nova Proto. Tra le storiche doppietta di Riolo su PRC.
Strepitosa valanga di emozioni quella che ha regalato la 68^ Coppa Nissena, la gara organizzata dall’Automobile Club Caltanissetta, 12° appuntamento di Campionato Italiano Velocità Montagna che ha decretato ben 7 Titoli tricolori. Simone Faggioli si è confermato il re della Coppa Nissena. Il fiorentino della Best Lap neo Campione Italiano Assoluto Velocità Montagna, ha vinto per la decima volta la gara siciliana, superando il mitico Mauro Nesti nel novero dei successi sui 5.450 metri altamente tecnici e scorrevoli. Con due salite fotocopia in 2’00”65 e poi il record di 2’00”07 in gara 2 hanno coronato il 17° titolo appena conquistato dal pluri campione ora nell’olimpo della gara con il nuovo record de l tracciato nella configurazione con le due chicane. Prova di forza per il trapanese Francesco Conticelli che sulla Nova Proto NP 01-2 di classe regina ha addirittura migliorato il 3° posto in casa ad Erice di una settimana fa, con il 2° gradino del podio ottenuto con una guida precisa ed in attacco soprattutto in gara 2, dove è stato tra i pochi a migliorare il crono. Terza piazza ancora in netta progressione per il ragusano Samuele Cassibba su Nova Proto Sinergy V8, salito sul podio grazie a due salite in fotocopia. Sotto al podio il lucano di Vimotorsport Achille Lombardi che su Osella PA 21 4C turbo aveva il fine di precedere il diretto avversario di classe Luigi Fazzino ed ha centrato l’obiettivo su un tracciato al lui no troppo congeniale. Quinto il 23enne siracusano Luigi Fazzino, auto di una gara concreta a cui però è mancata qualcosa perché l’espressione al volante fosse ottimale.

In sesta posizione il primo dei piloti di casa, l’alfiere della Scuderia Ateneo Alberto Chinnici che ha brillato davanti al suo pubblico sulla Osella PA 2000 turbo del Team Catapano. Settimo posto per il rientrante calabrese Luca Ligato che si è distinto bene sulla Osella PA 2000 Honda in una gara test prima del rientro a tempo pieno. Ottava piazza e successo tra le sportscar con motore Moto per il 20enne nisseno Andrea Di Caro che ha mostrato progressione e precisione sulla Nova Proto NP 03 Aprilia. Il giovane portacolori CST Sport si è aggiudicato il “Memorial Luigi Campione” assegnato al più giovane nisseno meglio classificato.

La gara siciliana ha celebrato 7 Campioni Italiani di Gruppo: Il laziale Alberto Scarafone, Campione CN, ha coronato una stagione perfetta sulla Osella PA 21 Honda con successo in gara 2, secondo posto in gara in scia al padrone di casa Salvatore Miccichè, anche lui su Osella PA 21, rispettivamente nono Scarafone e decimo assoluto Miccichè; Il foggiano Lucio Peruggini su Ferrari 488 Challenge EVO ha conquistato il titolo di gruppo GT, con il 2° posto in gara; In TCR il bresciano Luca Tosini ha vinto al volante della Peugeot 308, dopo un 1 a 1 con Salvatore Tortora su Hyunadi i30; Ha messo il sigillo sulla Racing Start Cup il pugliese Giovanni Angelini su MINI con una ottima doppietta in gara, dove ha preceduto la brava tarantina Anna Maria Fumo su Peugeot 308. Titolo di Racing Start Plus con due salite straordinarie all’altro fasanese Giacomo Liuzzi; Strabiliante Selina Prantl, al 19enne altoatesina autentica rivelazione e conferma del CIVM 2023 è campionessa Italiana Gruppo Racing Start RSTB su MINI, mentre la Racing Start RS per auto aspirate la ha vinta il pugliese Cosimo Laghezza sulla Peugeot 106. A questi si aggiunge il già assegnato titolo di gruppo E2SS vinto dal trentino Diego Degasperi su Osella FA 30 Zytek con alcune gare d’anticipo.

Il palermitano di Cerda Salvatore (Totò) Riolo ha firmato una efficace doppietta nelle due gare del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche sulla PCR A6 BMW di 4° Raggruppamento, in fase di evoluzione con le cure della Kaa Racing e dopo qualche noia al cambio in gara 2. Punti preziosi guadagnati dal piemontese Mario Massaglia che ha pensato solo in ottica Campionato 4° Raggruppamento al volante dell’Osella PA 9/90 BMW tornata in forma solo prima della gara, grazie agli interventi della Di Fuvio Racing. Terza piazza nell’ipotetica generale ed anche di 4° Raggruppamento per il driver e preparatore palermitano Ciro Barbaccia che si è ben difeso sulla Stenger BMW, nonostante qualche problema meccanico. In 3° Raggruppamento ha dettato legge il siracusano Gaetano Palumbo su Fiat X1/9, ha vinto così la categoria tricolore. Debutto vincente alla Coppa Nissena per il modenese Giuliano Palmieri, che sulla Porsche Carrera curata dal Team Balletti ha subito preso le misure al tracciato nel miglior modo possibile centrando due vittorie e guadagnando molti punti. Per il 1° Raggruppamento il migliore è stato Giuseppe Riccobono sulla BMW 2002.
Doppietta di Andrea Currenti su Fiat 500 per il campionato Italiano “Le Bicilindriche” dove il pilota etneo del Team Phoenix ora vede il titolo da vicino dopo le due ottime affermazioni. Seconda piazza per il sempre tenace calabrese Angelo Mercuri, l’alfiere New Generation Racing che ha risolto a tempo record i problemi al cambio della sua 500 avuti in prova. Terzo Francesco Fichera su Fiat 126.

Classifiche gara 68^ Coppa NIssena: Assoluta: 1. Faggioli (Norma M20 Fc) 4’00”72; 2. Conticelli F. (Nova Proto Np01) 6”95; 3. Cassibba S. (Np01 V8 Synergy) 8”39; 3. 4. Lombardi (Osella Pa21 4C T) 8”53; 5. Fazzino (Osella Pa2000 T) 10”59; 6. Chinnici (Osella Pa2000 T) 16”81; 7. Ligato (Osella Pa21 E2Sc) 18”49; 8. Di Caro (Nova Proto Np03) 25”65; 9. Miccichè (Osella Pa21) 29”65; 10. Scarafone (Osella Pa21) 31”26. 
Gara 1: 1. Faggioli 2’00”65; 2. Conticelli F. 3”72; 3. Lombardi 3”94; Cassibba S. 4”07; 5. Fazzino 5”05.
Gara 2: 1. Faggioli 2’00”07; 2. Conticelli F. 3”23; 3. Cassibba S. 4”32, 4. Lombardi 4”59; 5. Fazzino 5”54.
Gruppi Civm. Rs: 1. Prantl (Mini Cooper) 5’39”19; 2. Trovato (Ar 147) 9”68; 3. Magdalone (Peugeot 308) 9”86. Rs+: 1. Liuzzi (Mini Cooper) 5’08”95; 2. Guzzetta (Peugeot 106) 4”20; 3. Lombardo (Peugeot 106) 4”73. Rs Cup: 1. Angelini (Mini Cooper) 5’14”31; 2. Fumo (Peugeot 308) 1”44; 3. Caruso G. (Seat Leon) 12”48. E1: 1. Tortora A. (Peugeot 106) 4’57”98; 2. Alessi (Peugeot 106) 1”84; 3. Ragusa (Renault 5 Gtt) 3”12. Tcr: 1. Tortora S. (Hyundai i30) 4’53”27; 2. Tosini (Peugeot 308) 0”93; 3. D’Angelo (Vw Golf) 7”51. Gt: 1. Iacoangeli (Bmw Z4) 4’42”21; 2. Peruggini (Ferrari 488 Ch.) 4”50; 3. Nappi (Aston Martin Vantage) 7”15. E2Sh: 1. D’Antoni (Fiat 500 Maxi) 5’17”94; 2. Castorina (Renault Clio V6) 42”13. Cn: 1. Miccichè 4’30”37; 2. Scarafone 1”61; 3. Adragna (Ligier Js49) 6”53. E2 Moto: 1. Di Caro 4’26”37; 2. Rasera (Osella Pa21 JrB) 20”58; 3. Reina (Elia Avrio St09) 24”23. E2Sc: 1. Faggioli 4’00”72.

Classifiche CIVM dopo 12 gare. Assoluta: 1 Simone Faggioli 200; 2 Achille Lombardi 128; 3 Luigi Fazzino 103.
CLASSIFICHE GRUPPI: RS-aspirate: 1 Cosimo Laghezza 340,5; 2 Rocco Errichetti 204; 3 Paolo Venturi 129,50. RS-Turbo: 1 Selina Prantl 320; 2 Angelo Loconte 244,5; 3 Marco Magdalone 237. RS-CUP: 1 Giovanni Angelini 360; 2 Annamaria Fumo 290,5; 3 Giuseppe Caruso 229.RS-PLUS aspirate: 1 Gianluca Grossi 250; 2 Salvatore Venuti 230; 3 Fabio Titi 227.RS-PLUS TURBO: 1 Giacomo Liuzzi 360; 2 Gianluca Grossi 222,5; 3 Fabio Titi 211,50.E1: 1 Alessandro Tortona 312,25; 2 Harald Freitag 207,25; Valerio Magliano 127. TCR: 1 Luca Tosini 277,5; 2 Giuseppe d’Angelo 220; 3 Giovanni Loffredo 173. GT: 1 Lucio Peruggini 317; 2 Marco Iacoangeli 230; 3 Francesco Montagna 156. GRUPPO E2SH: 1 Marco Gramenzi 215; 2 Gianluca Ticci 133,5; 3 Abrama Antonicelli 62. CN: 1 Alberto Scarafone 252,5, 2 Daniele Filippetti 192; Rosario Iaquinta 190. GRUPPO E2SS: 1 Diego De Gasperi 190; 2 Vincenzo Ottaviani 77,75; 3 Filippo Ferretti 53,25. GRUPPO E2SS motori moto: 1 Filippo Golin 145; 2 Mirko Torsellini 65,50; 3 Giovanni Lisi 62. GRUPPO TMSS: 1 Adolfo Bottura 90; 2 Gino Perrotti 55; 3 Bernardino Vaccaro 35. GRUPPO E2SC: 1 Simone Faggioli 360; 2 Achille Lombardi 278,25; 3 Luigi Fazzino 254. COPPA DAME: 1 Annamaria Fumo 314; 2 Selina Prantl 286,5; 3 Martina Raiti 104,25. 
Calendario CIVM 2023: 31/3-2/4 61^ Alghero – Scala Piccada (SS); 28-30/4, 32° Trofeo Lodovico Scarfiotti (MC); 12-14/5 64^ Coppa Selva di Fasano (BR); 26-28/5, 52° Trofeo Vallecamonica; 9-11/6 72^ Trento – Bondone (TN); 16-18/6, 62^ Coppa Paolino Teodori (AP); 30/6-2/7, 58^ Rieti – Terminillo (RI); 21-23/7 58° Trofeo Luigi Fagioli (PG); 4-/8 49^ Alpe del Nevegal (BL); 18-20/8, 27^ Luzzi Sambucina Trofeo Silvio Molinaro (CS); 1-3/9, 65^ Monte Erice (TP); 8-10/9, 68^ Coppa Nissena (CL); 20-22/10, 31^ Salita del Costo (VI).
Fonte: Addetto Stampa C.I.V.M. Rosario Giordano

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Presentata la 21ª edizione del Rally Italia Sardegna

Svelati anche gli ultimi dettagli della prossima tappa italiana del Mondiale Rally, attesa sugli sterrati dell’Isola dei Quattro Mori dal 30 maggio al 2 giugno. “Il RIS è un patrimonio per il nostro Paese, frutto del solido matrimonio con la Sardegna” ha commentato il Pres. ACI Sticchi Damiani. 87 equipaggi rappresenteranno 34 nazionalità nell’evento iconico

error:
Torna in alto