Il Gran Premio Red Bull di San Marino e della Riviera di Rimini da oggi raccontato dal territorio

Da questo fine settimana il Titano e la Riviera si colorano per comunicare l’evento: sei declinazioni del poster ufficiale, una per ogni località coinvolta.
Parte ufficialmente in questo week end, in contemporanea con la ripartenza della stagione della MotoGP a Silverstone, la fase 2 della promozione del Gran Premio Red Bull di San Marino e della Riviera di Rimini al Misano World Circuit dall’8 al 10 settembre.
 
Da questo momento, a fianco dei promotori istituzionali, entrerà in gioco direttamente il territorio con una comunicazione del Gran Premio che andrà a braccetto con la visibilità dei Comuni della Riviera di Rimini (Bellaria – Igea Marina, Rimini, Riccione Misano Adriatico e Cattolica) e della Repubblica di San Marino.
 
La promozione verterà su asset diversi. Da un punto di vista delle affissioni, già da oggi in alcune città i turisti potranno vedere affissi nei luoghi più frequentati i poster e i maxi-manifesti del Gran Premio declinati al singolo territorio.
 
Infatti, dopo la positiva esperienza dello scorso anno, quando per la prima volta al manifesto ufficiale vennero affiancati sei lavori personalizzati, uno per ogni località coinvolta, anche quest’anno Aldo Drudi ha declinato il poster del Gran Premio in sei differenti versioni territoriali.
 
I sei poster locali si differenziano da quello ufficiale per un diverso pilota raffigurato, ma non solo: a indicare la diversa località è uno striscione trainato da un aereo, di quelli che tradizionalmente solcano i cieli della riviera romagnola. Il pubblico potrà ritirare come ricordo il poster del Gran Premio Red Bull di San Marino e della Riviera di Rimini negli uffici IAT di ogni Comune e all’Ufficio del Turismo di San Marino.
 
A questa operazione se ne affiancherà anche una digitale sulle varie piattaforme di comunicazione web delle destinazioni e degli stessi comuni.
 
Il coinvolgimento della Repubblica e dei comuni sarà ancora più forte con l’avvicinarsi del Gran Premio, quando verranno presentati ufficialmente tutti gli eventi collaterali del calendario di The Riders Land Experience e che metteranno a sistema le manifestazioni legate alla MotoGP. Ogni Amministrazione, affiancata dai motoclub e dagli appassionati, proporrà il racconto della propria MotoGP.
 
Tutte queste operazioni rientrano all’interno del progetto di marketing territoriale che vuole raccontare al mondo il legame virtuoso tra un luogo, la Riders’ Land e un sistema nel quale da quest’anno è entrato a pieno titolo il title sponsor del Gran Premio: Red Bull.
Fonte: Ufficio Stampa Misano World Circuit

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

7° Rally Internazionale Storico Costa Smeralda: le prove e gli orari

A poche ore dallo start della gara organizzata da ACI Sassari, si forniscono informazioni e dettagli utili sulle località e le strade interessate. Con l’avvio delle verifiche sportive presso il Conference Center di Porto Cervo la settima edizione del Rally Internazionale Storico Costa Smeralda entra nella fase decisiva; di seguito, si forniscono alcune informazioni sugli

Team Bassano in forze al Rally Storico Costa Smeralda

Sfiorano le tre decine gli equipaggi della scuderia veneta, presente in massa al secondo round del CIRAS e del Trofeo A112 Abarth. Sono ben ventinove gli equipaggi del Team Bassano iscritti all’edizione 2024 del Rally Storico Costa Smeralda, ventotto dei quali in gara nel rally e un ulteriore, quello formato da Leopoldo Di Lauro e

Trofeo A112 Abarth: ecco la dozzina del Costa Smeralda

Dopo il rinvio del Rally Campagnolo la Serie organizzata dal Team Bassano riparte dalle speciali del rally sardo con dodici equipaggi, tre dei quali all’esordio. L’attesa di rivedere le A112 Abarth sfidarsi nuovamente dopo il Rally delle Vallate Aretine si sta per concludere grazie all’imminente Rally Storico Costa Smeralda. A seguito del rinvio a data

error:
Torna in alto