Il Rally del Tirreno Messina presenta i suoi protagonisti

Sfide annunciate in ogni categoria con nomi di spicco alla gara organizzata da Top Competition che sabato 23 partirà dal cuore della città dello stretto per tornarvi il giorno seguente. Due i Campioni Italiani allo start e diverse affascinanti storiche.
Ufficializzato l’elenco iscritti del 20 °Rally del Tirreno Messina. La presenza dei nomi di spicco che ambiscono ai punti di Coppa rally di 8^ Zona ed anche al Campionato Siciliano per Auto Moderne e Storiche, garantiscono appassionanti e spettacolari sfide sulle strade nei dintorni della Città dello Stretto, già teatro di confronti internazionali tra grandi nomi del rallismo internazionale.
La fase clou del programma pianificato da Top Competition, con la collaborazione del Comune e della Città Metropolitana di Messina e dell’Automobile Club Peloritano, oltre che l’immancabile supporto della Delegazione ACI Sport Sicilia, è entrato nel vivo con l’approvazione dell’elenco e la distribuzione dei raod book. Domani, venerdì 22 settembre le ricognizioni autorizzate sull’intero percorso di gara, solo con auto di serie e nel pieno rispetto delle norme del Codice della Strada e sotto il controllo degli Ufficiali di Gara. Sabato, verifiche, shakedown dalle 12.30 alle 16.30, poi in serata la partenza e poi i novanta minuti a Piazza Duomo, per vivere il rally insieme alla città ed al pubblico, dopo 19 anni.
A sfidarsi sulle affascinanti strade del “20° Rally del Tirreno – Messina, con il numero 1 sulle fiancate scatteranno alle ore 22.00 da Piazza Duomo, Marcello Rizzo e Antonio Pittella, vincitori dell’ultima edizione della gara. L’equipaggio messinese New Turbomark, torna con la vettura boema per ripetere la fantastica vittoria del 2022, dopo aver gareggiato quest’anno con ottimi risultati su Peugeot 208 Gt Line. Alla scadenza del minuto sarà la volta del palermitano già Campione Italiano rally Junior Marco Pollara, coadiuvato alle note dall’esperto peloritano Maurizio Messina, a prendere il via sotto le insegne della CST Sport. Il diver di Prizzi, che è già campione CRZ 8^ Zona, dopo i successi alla Targa Florio e al Rally del Sosio, punta in questa gara al Tris prima della finale di Cassino che lo vedrà tra i protagonisti. Col numero 3, sula seconda Skoda per i colori New Turbomark altri due messinesi da tenere d’occhio, Danilo Novelli e Roberto Longo. Assente dalle scene da alcuni anni nel 2022, il driver Santateresino è stato capace di vincere il Rally di Natale a Taormina e anche questa volta vorrebbe stupire affiancato dal navigatore pattese che insieme al fratello è stato secondo al recente rally di Tindari.
Arriva da Agrigento l’equipaggio della quarta Skoda in gara, per la Casarano Rally Team Francesco Tuzzolino e Francesco Pitruzzella, dopo alcune buone performance approdano alla classe regina, per riscattare il primo approccio fra i big del Rally del Sosio, dove per un problema tecnico alla prima speciale non riuscirono a mettersi in luce.
Ci riprova anche il nisseno Salvatore Cristoforo Di Benedetto affiancato dal messinese di Patti Giovanni Barbaro, che dopo un buon Rally di Caltanissetta, hanno dovuto alzare bandiera bianca al Rally di Tindary. Per completare la serie delle Skoda, si segnala il passaggio alla classe di vertice per Giovanni Celesti, pilota di lungo corso qui in equipaggio con Luigi Aliberto per il Team Automobilstico Phoenix.
Potranno sicuramente puntare in alto i messinesi Maurizio Rizzo e Massimo  D’Angelo, con la bella Citroen DS3 di classe N5 naz, e per l’esperto Carlo Stassi e Massimiliano Migliore con La Mitsubishi Lancer Evo 9.
Per il gruppo RC4N sarà sfida diretta in classe R3 fra le due Renault Clio del tenace Sergio Scuderi con Massimo Giacobbe e Francesco Spanu con Gianluca Ficarra, mentre si preannuncia come sempre la bagarre in classe Rally 4, dove fra le Peugeot “turbo” spiccano i nomi del Campione Italiano rally Junior e driver CSt Sport, Alessandro Casella, qui con Vincenzo Pino, due volte a segno quest’anno su Skoda nel CRZ 8^ zona al Rally dei Nebrodi e al Tindary Rally. Fra i protagonisti con le Peugeot in versione “Gt Line” fra gli altri anche l’esperto pilota di origine trapanese Andrea Nastasi con Giuseppe Cangemi per il Team del Mago.
Con le “aspirate” della casa del Leone, l’equipaggio Island Motorsport composto dal castelbuonese Giovanni Barreca e Marco Marin, ancora i pattesi del Sunbeam M-Sport Nunzio e Giuseppe Longo, questa volta in R2B e i messinesi di Villafranca Alessandro Anastasi, che per l’occasione passa la volante navigato da Giuseppe Presti, portacolori della Phoenix.
A completare il gruppo RC4N in A7 altra sfida tutta con le Renault Clio di collaudati equipaggi fra cui Angelo Sturiale e Claudia Gentile, Nazareno Pellitteri e Michele Lo Monaco, Stefano e Daniele Liotta, mentre in K10 il confronto sarà fra Giuseppe Caselle con Giuseppe Galati su Peugeot 106 e Massimo Lisa e Antonino Trovato con la Citroen Vst in versione Kit.
Tantissime le vetture che renderanno spettacolare il Gruppo RC5N, dove sono state riunite altre classi molto combattute: la N3 dove spiccano Giovanni Catania, che ha primeggiato al Tindary Rally su Renault Clio RS griffata EN Management, alle note per l’occasione Vincenzo Aprile, poi i fratelli Santateresini Francesco e Jessica Miuccio e l’Over Tindaro Previti con Mario Lannuzza anche loro su Renault Clio Rs,
In A6 Paolino Fragale e Agatina Triolo su Citroen Saxò Vts, Giuseppe Gangemi e e Graziella Rappazzo su Peugeot 106 e nella stessa classe anche lo slalomista torrese Giovanni Greco sempre con una scattante francesina del Leone.
Tutta fra Peugeot 106 la sfida in A5 che si rinnova fra i protagonisti del Tindari rally con: Carlo Naccari e Biagio Catalano, Salvatore Esposito e Teresa Stanca, e anche qui presente l’esperienza con il cefaludese Giovanni Spinosa affiancato da Mirko Ammirata.
Affollata anche la classe N2 , dove fra le tante firme c’è pure quella giornalista Nisseno Michele Spena che sarà affiancato dalla figlia Maria Martina su Peugeot 106, modello particolarmente apprezzato anche nella versione N1 dove saranno 5 equipaggi a competere per il Gruppo RC6N. Appassionanti sfide annunciate anche tra le auto storiche dove svetta il nome dell’esperto corleonese Antonio Di Lorenzo sulla Porsche Carrera su cui leggerà le note Franco Cardella. L’esperto padrone di casa Angelo Galletta farà sibillare il motore della Renault 5 GT Turbo di 4° Raggruppamento con Giovanni Marino alle note ed Angelo Cinque sarà su Lancia Fulvia Sport per il 2° Raggruppamento.
Sabato 23 settembre si accenderanno i motori dalle 12.30 alle 16.30 per lo Shakedown, il test con le auto da gara su un tratto di strada nei pressi del villaggio Salice. Alle 20.00 le auto da gara lasceranno il parco assistenza presso l’area industriale a Villafranca Tirrena e si schiereranno in Piazza Duomo dalle 20.30 alle 22.00. Novanta minuti intensi per conoscere auto ed equipaggi nel centro di Messina, dove saranno diverse le iniziative collaterali all’insegna del Sicurezza Stradale, con l’ausilio dello stand della Polstrada. Alle 23.10 la prima sfida contro il cronometro sula prova “Messina”1. dopo la pausa notturna presso l’Area artigianale di Villafranca Tirrena, domenica 24 altri 8 crono: “Roccavaldina” e “Campo Italia” da percorrere 3 volte, mentre saranno due i passaggi sulla “Colli 4 Strade”. Saranno 323,77 Km di gara; PS 9; 65,41 Km di prove speciali.
Tutte le info e le notizie in tempo reale disponibili su http://www.topcompetition.it/rallydeltirreno/it/index.asp 
L’Ufficio Stampa Rif. Rosario Giordano

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Giandomenico Basso e Lorenzo Granai vincono il 18° Rally Regione Piemonte

Il piota veneto porta al successo la Toyota Yaris Gr con la quale ha esordito al Rally “Il Ciocco”. Seconda posizione per il francese Lefebvre – Terzo Campedelli. Nel CIAR Junior il primo acuto è di Matteo Doretto e Marco Frigo. Rachele Somaschini prima nel femminile. L’appuntamento di apertura del GR YARIS CUP va al

1° Valli Biellesi: le iscrizioni sono aperte

Organizzata da Veglio 4×4 e BMT Eventi la gara biellese sarà il quarto appuntamento del Campionato Italiano e si svolgerà sabato 12 maggio. Si sono aperte ufficialmente le iscrizioni all’undicesima edizione del “Valli Biellesi” gara di regolarità classica per auto storiche alla quale è abbinata anche la “turistica”, quest’ultima aperta anche alle moderne. Organizzata da

Ruote nella Storia e il Tour dei Rolli in Liguria

Sabato 13 aprile e domenica 14 aprile 2024 Ruote nella Storia approda tra i rolli genovesi, ovvero i palazzi e le dimore di nobili famiglie che aspiravano ad ospitare le alte personalità in transito a Genova per visite di Stato. Un viaggio sempre originale, offerto in questa occasione dalla preziosa collaborazione dell’Automobile Club di Genova,

Rally Regione Piemonte: Mikkelsen dà spettacolo sulle colline Unesco

CRUGNOLA VINCE LA “POWER STAGE” E SI RIPETE A COSSANO. BASSO RISPONDE A TREZZO E CHIUDE LA PRIMA GIORNATA AL SECONDO POSTO. NUCITA È LA TERZA FORZA IN CAMPO IN QUESTA PRIMA PARTE. Domani si riparte con altri sette impegni cronometrati. L’arrivo alle ore 17.40 in piazza San Paolo ad Alba.   La prima giornata

error:
Torna in alto