Junior GP a Misano World Circuit il 21 aprile 2024, la denominazione sarà ‘Motor Valley e Emilia-Romagna”

Sarà ‘Motorvalley e Emilia-Romagna’ la denominazione del Finetwork FIM JuniorGP™ World Championship che si svolgerà a Misano World Circuit nel weekend 19-21 aprile 2024.
C’è già grande attesa per il campionato dal quale i giovani talenti di tutto il mondo si preparano ad entrare nel motomondiale. Un passaggio che ha visto transitare fino alla conquista del mondiale MotoGP fuoriclasse come Marc Marquez, Joan Mir, Alex Rins, Fabio Quartararo, il campione del mondo in carica Francesco Bagnaia, oltre a Luca Marini, Marco Bezzecchi e tanti altri. Da ricordare, nel 2015, la vittoria del pilota della Riders’ Land Nicolò Bulega nel mondiale Junior, bissata in seguito anche da Lorenzo Dalla Porta, Denis Foggia e Yari Montella.
 
Il round ‘Motor Valley e Emilia-Romagna’ sarà anche la prima gara del 2024 del Finetwork FIM JuniorGP™ World Championship. Misano World Circuit è anche il primo circuito in Italia ad ospitare un round a sé stante, con tutte le classi: JuniorGP, Moto2, European Talent Cup e STK. Il campionato si svilupperà poi con gli appuntamenti in Portogallo (Estoril e Algarve) e in Spagna (Barcellona, Jerez, Aragon e a Valencia per il gran finale a novembre).
Con l’ufficialità del naming s’è  avviata la campagna di prevendita dei biglietti per un evento che rientra anche nella Christmas Promo, opportunità che fino al 15 gennaio, con 150 euro, consentirà l’acquisto di una giornata in circuito a sei eventi internazionali: MotoGP, FIM JuniorGP, Formula E, Grand Prix Truck, GT World Challenge e WorldSBK.
Per lo JuniorGP è previsto anche un biglietto open che consente l’accesso al paddock, a contatto coi giovani campioni e nelle aree della MWC Square. Tutte le informazioni sul sito www.misanocircuit.com
 
Ad aprile fari puntati quindi su Motor Valley e Emilia-Romagna, regione che ha avuto un ruolo decisivo per l’arrivo nello stesso mese del Misano E-Prix di Formula E. Poi a metà giugno toccherà all’Emilia-Romagna Round del WorldSBK e a settembre la MotoGP con il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini.
 
“La Motor Valley emiliano-romagnola, terra di eccellenza dove la passione per i motori coniuga storia e tradizione con uno sguardo sempre più puntato su futuro e innovazione, guarda ancora più avanti e accende i suoi riflettori sui giovani talenti di tutto il mondo, pronti a diventare i futuri campioni di motomondiale – le parole dell’Assessore al Turimso dell’Emilia – Romagna, Andrea Corsini – .Ci prepariamo ad accogliere con grande entusiasmo questo nuovo evento, che andrà ad arricchire il già vasto calendario motoristico della nostra regione: una terra che si conferma ancora una volta in grado di ospitare manifestazioni di calibro internazionale, importanti opportunità di valorizzazione del territorio con ricadute notevoli anche sul piano economico e turistico.
 
“Raccogliamo con l’ennesimo evento internazionale – commenta il presidente della Santa Monica Spa, Luca Colaiacovo – il consenso unanime del motorsport, frutto di investimenti e programmazione di uno sviluppo che si traduce in un calendario 2024 davvero straordinario. Una crescita impetuosa che non ha mai perso di vista il valore della sostenibilità che ritroviamo in eventi top come la MotoE e la Formula E, ma anche nel modello gestionale che ci ha portato a conseguire poche settimane fa a Liverpool il FIM Environment Trophy 2023, riconoscimento al circuito che nel mondo si è distinto maggiormente per le attività verso il contenimento dell’impatto ambientale delle attività svolte”.
 
“Lo JuniorGP sul nostro territorio – dice Andrea Albani, managing director MWC – rappresenta un grande successo sotto il profilo organizzativo e il riconoscimento della Motor Valley come culla dei futuri campioni. Avremo la possibilità di vedere all’opera i talenti mondiali che ritroveremo vincenti in futuro in un contesto che regala spettacolo puro. Ci attende un 2024 con i due mondiali di motociclismo e quello riservato ai giovani, è una proposta senza eguali per gli appassionati delle due ruote. Aggiungo che lo JuniorGP arriva in un circuito dove proprio la Federmoto ha un suo centro tecnico federale che svolge un’imponente attività rivolta ai più giovani”.
 
“Avere il Misano World Circuit Marco Simoncelli nel calendario del Finetwork FIM JuniorGP World Championship è una grande opportunità per i piloti – il commento di Oscar Gallardo, Direttore JuniorGp-. È uno dei grandi circuiti del mondo e partecipare a questo campionato, di altissimo livello, è la migliore opportunità per i giovani piloti di mostrare il loro talento prima di passare al Campionato del mondo MotoGP. Oltre l’80% di questi piloti ha partecipato al FIM JuniorGP. Il pubblico avrà la migliore opportunità di ammirare i grandi piloti del futuro. Da non perdere”.
Ufficio Stampa Misano World Circuit Marco Simoncelli: SMART Comunicazione

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Esordio stagionale di soddisfazione per Andrea Volpi al Trofeo Maremma

Il pilota elbano è tornato al volante dopo cinque mesi ed ha firmato il quinto posto a Follonica, utile allenamento in vista della gara all’Elba tra dieci giorni. Ha firmato la top five assoluta al 48° Trofeo Maremma, Andrea Volpi, nel week-end appena concluso. Il pilota di Portoferraio, che tornava al volante della Skoda Fabia

La MRC Sport al Rally Regione Piemonte

La portacolori della MRC Sport Silvia Franchini con Stefano Bruzzese alle note su Suzuki Swift era ai nastri di partenza  della 18esima edizione del Rally Regione Piemonte, tenutosi il 12 e 13 aprile ad Alba e dintorni, gara valida per il campionato italiano assoluto di Rally. Per lei un lusinghiero 102esimo posto in classifica assoluta

Grande festa per i 120 anni di AC Genova con Ruote nella Storia

Si è conclusa con entusiasmo e soddisfazione da parte di tutti i presenti la manifestazione, organizzata con il preziosissimo supporto dell’Automobile Club di Genova, che ha celebrato in due giornate di storia, cultura, tradizione e bellezza i 120 anni dalla fondazione dell’Ente oggi presieduto da Carlo Bagnasco e diretto da Raffaele Ferriello. Il 13 e

error:
Torna in alto