SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

La 66^ Monte Erice apre il Campionato Italiano Supersalita

Parte dalla sicilia e con il “tutto esaurito” alla gara organizzata dall’AC Trapani la nuova serie ACI Sport. Tra i 254 iscritti anche i protagonisti del secondo round del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche e quelli del Tricolore “Le Bicilindriche”. Tanti i nomi di spicco e 41 sportscar tra cui l’attore Ettore Bassi. Faggioli, Lombardi, Fazzino, Caruso, Conticelli, Cassibba, Chinnici Maroni, Scola e Gosio, protagonisti annunciati. Riolo, Nocentini, Barbaccia, Asta e Palumbo per le storiche.Verifiche il 25 e 26 aprile, ricognizioni e prime gare sabato 27 e Domenica 28 2 gare in diretta su ACI Sport TV (228 Sky e 52 Tivùsat).
Il Campionato Italiano Supersalita si inaugura alla 66^ Monte Erice dal 25 al 28 aprile con 147 iscritti. La gara organizzata dall’AC Trapani presieduto da Giovanni pellegrino, ha validità anche come secondo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche, con 73 presenze. Secondo round del Campionato Italiano Velocità Montagna zona sud (24 iscritti), Campionato Italiano “Le Bicilindriche” (10 piloti) e debutto stagionale per il Campionato Siciliano Salita, per auto moderne e storiche.

Squilli di tromba per la prima della nuova serie d’eccellenza ACI Sport dove il novero di campioni è particolarmente cospicuo. Al centro della scena, come è abituato, l’attore e ottimo pilota Ettore Bassi che rilancia la sfida dal volante della Wolf GFB 08, vettura già usata con profitto dal neo portacolori Ateneo Motorsport. I riflettori sono puntati certamente sul Tricolore in Carica Simone Faggioli dopo due ottimi test vincenti, adesso l’alfiere Best Lap apre la caccia ai punti di Campionato con l’ultima versione della ufficiale Nova Proto NP 01. Si ripropone una bella sfida tra il lucano Achille Lombardi ed il siciliano Luigi Fazzino, ma adesso con Osella in configurazione diversa, per il potentino della Vimotorsport l’aggiornata PA 21 4C Turbo made NP Racing, per l’under siracusano la PA 30 curata da Paco 74 Corse. Il ragusano Franco Caruso è pronto ad una nuova brillante stagione sulla Nova Proto NP 01_2, stessa biposto per Francesco Conticelli, immancabile alla gara di casa, come papà Vincenzo e Giovanni Cassibba su Osella PA 30. Tra le cilindrate da 2000 cc. Samuele Cassibba ha aggiornato la Nova Proto V8, su Norma il maltese Darren Camilleri, invece il nisseno Alberto Chinnici adesso mira in alto dopo l’anno di apprendistato sulla Osella PA 2000, ma attenzione al rientro del già tricolore calabrese Domenico Scola, che ha ottima confidenza con l’Osella PA 21 EVO in versione aspirata. Una Nova Proto in versione turbo è quella di cui disporrà il lombardo Giancarlo Maroni, dopo l’ottimo esordio stagionale, ora il già campione Motori Moto vuole capitalizzare il risultato. Tutta energia ed agilità dalle biposto di cilindrata da 1150 a 1600, dove il palermitano Antonino Rotolo inizia il suo tricolore, ma rilanciano i giovani, come il bresciano Virgilio Gosio su Wolf, poi sulle Nova Proto NP 03, il toscano Mirko Torsellini ed il giovanissimo nisseno Andrea Di Caro, entrambi con ottimi successi in kart alle spalle e brillanti risultati nelle partecipazioni del 2022. Tra le biposto di gruppo CN spicca la presenza del laziale Alberto Scarafone su Osella PA 21, detentore del titolo di gruppo, l’esperienza del pugliese Francesco Leogrande che torna su Osella PA 21 e la presenza del giovane umbro Daniele Filippetti su Ligier, anche del ragusano Orazio Marinelli su Norma, garantiscono alto agonismo alla categoria. Altro campione al via è il teramano Marco Gramenzi nuovamente su Alfa Romeo 4C MG 001 Furore. Il gruppo GT preannuncia sfide spettacolari con il campione in carica della RO Racing Lucio Peruggini con la fidata Ferrari 488 Evo, stessa vettura del cavallino per il poliedrico e tenace bresciano Ilario Bondioni, e sulla versione 458 Evo il padovano Roberto Ragazzi. Torna in salita il romano Marco Iacoangeli su BMW Z4 GT3, il partenopeo Piero Nappi rilancia dal volante dell’Aston Martin Vantage GT3 per i colori Scuderia Vesuvio, sempre dai circuiti arriva la Mercedes AMG made in AC Racing del bergamasco di Sciacca Rosario Parrino, sul fronte Lamborghini c’è Sebastiano Frijo su Huracan e per il calabrese Gabry Driver nuova esperienza su Porsche Carrera 911. Per le auto turismo del TCR conferme e novità con il campione in carica della AF Motorsport Luca Tosini ancora sulla vincente Audi RS3 LMS, l’ottimo protagonista 2023 Salvatore Tortora passa ora alla Peugeot 308 della Gretaracing. Torna in campo l’under ascolano Matteo Gabrielli su Peugeot 308, mentre sulla Volkswagen Golf ci sarà il pugliese Andrea Oliva e su stessa vettura esordisce il fasanese della Egnathia Corse Giovanni Angelini, detentore del Trofeo RS Plus 2023. In gruppo E1 presente il campano Campione in carica Salvatore Tortora che ci riprova dal volante della potente e generosa Peugeot 106 turbo, sebbene al via ci sarà l’esperto calabrese Giuseppe Aragona adesso sulla rivisitata Volkswagen Golf Mk7 spinta da propulsore Audi. Una presenza di spicco è stata nel 2023 quella dell’altoatesino del Racing Team Merano Harald Freitag, che ritorna con la funambolica Opel Kadett GTE. Il giovane fiorentino Matteo Bacci inizia la serie ACI Sport sulla Alfa Romeo Giulietta adesso adeguata alle salite, sempre con il leggendario marchio del biscione il teramano Roberto Di Giuseppe delizierà il pubblico con l’Alfa 155 e tanti altri sono i nomi da centro della scena. Numerose anche in questo inizio stagione le categorie Racing Start dove in RS Cup la brava tarantina Anna Maria Fumo riprende la sfida sulla Peugeot 308, Torna della partita il pugliese Giuseppe Cardetti su Mini John Cooper Works, come Pasquale Carlomagno. Sei le Seat Ibiza in categoria dove ci saranno tra gli altri il giovane umbro Alessandro Picchi ed il catanese Pietro Ragusa. Proprio in RS Cup su Seat Ibiza Cupra, anche Gianluca Tassi, il pilota umbro, esperto delle gare raid cross country. Anche in Racing Start Plus presente il Campione 2023, il pugliese Giacomo Liuzzi di nuovo su MINI, salto di livello per l’altoatesina Selina Prantl, adesso in RS+ dopo lo squillante successo tricolore in RS RSTB. Anche il salernitano Giovanni Loffredo torna in RS+ su Peugeot 308 e su Renault Clio l’under di casa Vincenzo Santoro. Inossidabile entusiasmo quello del veneto Adriano pilotto che torna al via puntuale con la Honda Civic. Nelle cilindrate da 1600 cc presente Andrea Currenti, l’etneo campione delle Bicilindriche, ora su Peugeot 106, come l’altro temibile catanese Angelo Guzzetta, mentre su Citroen Saxo ci sarà il pugliese Francesco Perillo. In classe 1.400 si trasferisce in Supersalita la sfide tricolore tra l’altoatesino Dietmar Sschnell ed il lucano Gerardo Rosa, entrambi arrembanti sulle Peugeot 106. Un gruppo Racing Start tutto da seguire dove si preannunciano sfide di vertice pugliesi. Angelo Loconte passa alla MINI da 2000 cc, come Oronzo Montanaro, mentre Marco Magdalone sale sulla Seat Leon, come Giovanni Luca Ammirabile. Il Campione delle aspirate Cosimo Laghezza disporrà di una Peugeot 308 e lo scatenato calabrese Salvatore Mondino, sceso dalla Peugeot 106, sarà su MINI da 1.6. Una Peugeot 308 anche per il bravo nisseno Salvatore Gioè, che nel 2023 si è ben messo in luce. Tanta passione e l’entusiasmo della gara di casa per Carlo Cetino su MINI di nuovo su MINI, alla sua terza stagione di gare e ben 78 primavere all’attivo. Tra le motorizzazioni aspirate Paolo Venturi, il veneto di origini bresciane, che sarà su Honda Civic e anche qui tanti under come Antonio Aquila su Peugeot 106, Attilio Paese, Ivan Oddo ed Alessandro Di Trapani.

Il programma si articola su quattro giorni, questo favorirà le operazioni di verifica per gli oltre 250 piloti che si sono iscritti alla competizione siciliana, che è prima gara di Campionato. Le operazioni di verifica tornano nel cuore di Trapani nella centrale Piazza Vittorio Emanuele, dove domani, giovedì 25 aprile si potrà procedere con la verifica tecnica annuale ed il rilascio dei passaporti. Venerdì 26 aprile dalle 9.00 alle 17.30 altra giornata dedicata alle operazioni preliminari, dopo le quali sarà pubblicato il numero degli ammessi al via delle ricognizioni, che scatteranno alle 8.00 di sabato 27 aprile, la seconda salita sarà gara 1 per i concorrenti del CIVM. Domenica 28 aprile alle 8.00 si accenderanno i motori ed i protagonisti del CIVM inizieranno la giornata di gare. A seguire Le Bicilindriche, le vetture del Tricolore Auto Storiche ed i primi attori della Supersalita. Per CIVSA e Supersalita le due gare in streaming e su e diretta ACI Sport TV (228 Sky). Il tracciato si snoda come sempre sulla SR 1 tra Valderice ed Erice, con una pendenza media del 7,05% su un dislivello di 410 metri. Angelo Mercuri è il calabrese della New Generation Racing che tra le Bicilindriche ha un conto aperto con la sorte e quindi al volante della aggiornata Fiat 500 vorrà riscuotere il credito. Francesco Fichera su Fiat 126 e Calogero Carlino su 500 sono certamente tra gli avversari più ostici del gruppo 5. In Gruppo 2 sfida tra Daniele Portale su 500 e Saverio Basile su 126.

Il Campionato italiano Velocità Salita Auto storiche è pronto a vivere in Sicilia il suo secondo appuntamento stagionale con 73 piloti iscritti. Gioca in casa Salvatore Totò Riolo, che dopo il successo tosano alla Coppa della Consuma sulla PRC A6, adesso punta al bis su un tracciato congeniale al pilota di Cerda portacolori Squadra piloti Senesi. Con la Paganucci il driver e preparatore palermitano Ciro Barbaccia è un altro candidato alla vetta del 4° Raggruppamento, dove torna nella sua terra d’origine il bolognese Salvatore Asta per dare la caccia ai punti preziosi con la BMW M3 in versione silhouette. “Aeron” è certamente il più ambizioso del gruppo N sulla Renault 5 GT Turbo. In 3° Raggruppamento, sebbene siracusano, Gaetano Palumbo corre in casa sulla Fiat X1/9 preparata da silhouette, anche si è mostrato insidioso e tenace il pilota di casa Vito Oddo, anche lui sulla popolare Fiat X1/9, come il partenopeo Gennaro Ventriglia che dispone della versione Dallara. Sarà certamente una bella sfida. In classe TC il campano della Scuderia vesuvio Vincenzo Cuomo su BMW 2000 punterà dritto alla classe 2000, contro l’Alfetta di di Marco Vitale. In T1600 Francesco Iantorno con la fidata Volkswagen Golf GTI di classe 1600 mira in alto come il sortinese Salvatore Mortellaro, innamorato anche lui della Monte Erice, come il detenetore della classe T1150 della serie regionale Giovanni Grisanti su Autobianchi A112 Abarth. Per il 2° Raggruppamento “Ghost” su AMS sarà tra i favoriti, ma Gaetano Viola su Porsche Carrera sarà un avversario difficile per tutti, come Giacomo Spezia su Fiat X1/9, vettura con la quale si diletta alla gara di casa anche Giuseppe Lo Duca. In TC 2000 duello all’insegna del Biscione tra il palermitano Quintino Gianfilippo ed il catanese Livio Scaccianoce sulle Alfetta GT, poi Edoardo Piazza e Massimiliano Russo con la BMW 2002. In TC 1150 lo svizzero di Calabria Lucio Gigliotti rilanci ala sfida su FIat 128, come il catanese Vincenzo Barone. Il Campione in carica di 1° Raggruppamento è il fiorentino Tiberio Nocentini che sulla bella Chevron B19 Cosworth deve recuperare lo stop in casa alla Consuma ed il driver del Team Italia lo farà in quella che fu la sua prima gara da pilota. Anche tra le auto costruite fino al 1972 del 1° Raggruppamento torna in campo l’austriaco Harald Mossler suDaren Mk3, con cui l’alfiere della Bologna Squadra Corse è attualmente leader. Attesa per ammirare la bella Alfa romeo 6C dell’altoatesino Georg Prugger, sportscar ante guerra.
Calendario Campionato Italiano Supersalita: 26-28 aprile, 66^ Monte Erice (TP), CIVM sud; 10-12 maggio, 65 Coppa Selva di Fasano (BR), CIVM sud; 14-16 giugno, 73^ Trento – Bondone (TN), CIVM Nord; 28-30 giugno, 63^ Coppa Paolino Teodori (AP), CIVM nord sud; 12-14 luglio, 53° Trofeo Vallecamonica (BS), EHC, CIVM nord; 2-4 agosto, 59^ Rieti Terminillo – 57^ Coppa Bruno Carotti (RI), coeff. 1,5, CIVM nord sud; 30 agosto – 1 settembre, 59° Trofeo Luigi Fagioli (PG), coeff. 1,5, CIVM nord sud.
Fonte: Rosario Giordano
Foto: ACi Sport

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Il 24° Rally dei Nebrodi ai nastri di partenza

Domani 15 giugno motori accesi alle 9.00 per lo shakedown, alle 15.30 lo start dalla Piazza centrale di Sant’Angelo di Brolo alla volta del duplice passaggio sulla p.s Raccuja. Efficace copertura mediatica dell’intera manifestazione. Meno uno allo Start: manca davvero poco alla 24 edizione del rally dei Nebrodi che inizierà già stasera alle ore 22.00

Sono 260 i piloti verificati della 73ª «Trento Bondone»

Terminate le verifiche, con quattro soli forfait, ora si guarda alle sessioni di prova di domani. Saranno 260, domani mattina, le vetture che si faranno trovare allineate, prima all’area ex Zuffo e poi sulla linea di partenza a Montevideo, per dare vita alle prove cronometrate della 73ª «Trento Bondone», terza tappa del Campionato Supersalita. La

Grande partecipazione e coinvolgimento per gli eventi green del Rally Italia Sardegna

Dalle iniziative con le scuole alle giornate al kartodromo dedicate alla sicurezza stradale, passando per le conferenze e i convegni su temi cruciali come turismo green, mobilità sostenibile ed energie rinnovabili: successo per il programma di Automobile Club d’Italia e AC Sassari. Anche in questo 2024, in occasione della 21ª edizione del Rally Italia Sardegna,

error:
Torna in alto