SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

La MRC Sport al 43° Rally Internazionale Casentino

Due equipaggi della MRC Sport erano in gara venerdì 7 e sabato 8 luglio al quarantatresimo Rally Internazionale Casentino con epicentro gli asfalti intorno a Bibbiena.
Valida per la serie IRC la manifestazione toscana è stato, come sempre, difficile, lungo e selettivo e ha richiamato numerosi concorrenti e parecchio pubblico. 
Venerdì 7 si è cominciato con due passaggi sulla prova Rosina mentre le restanti Caiano, Barbiano, Crocina e Talla sono state percorse il giorno dopo.
Entusiasta della sua prestazione Richard Galiazzo, che era a bordo di una Peugeot 208 con Manuel Lazzer alle note. “Gara stupenda, che sognavo di correre fin da bambino – ha detto – obbiettivo realizzato e anche con una bella prova. Siamo finiti quarti nella classifica Under 25, che era il nostro principale obbiettivo, dopo essere stati  a lungo tra i primi tre. Purtroppo una foratura sulla prova da 22 km ci ha fatto perdere un minuto e mezzo, scalzandoci giù dal podio. In ogni caso la macchina è stata perfetta, nella potenza, nell’assetto, in ogni minimo dettaglio. I tempi migliorano di gara in gara, noi ci siamo e ci batteremo fino all’ultima gara di questo stupendo campionato IRC. Ringrazio, come sempre, la MRC Sport, il Team Galiazzo, la mia famiglia e il mio navigatore”. Per il giovane driver padovano anche un 53esimo posto in classifica assoluta ed un decimo posto di classe.


Piuttosto sfortunata invece la prova di Alessandro Beltramini, che era con Stefano Peressutti su una Peugeot 106. Questo il suo resoconto: “Siamo partiti penalizzati già dopo le due speciali del venerdì sera: io al buio purtroppo ci vedo poco e ho commesso qualche errore. Una prova poi è stata fatta in trasferimento per i troppi incidenti e con il tempo imposto il distacco si è raddoppiato. Abbiamo, quindi, chiuso la prima giornata già lontani dai primi. Sabato bene nelle prime prove, poi in quella lunga abbiamo sbagliato il ritmo accumulando altro distacco. Infine poco dopo un problema ad un pneumatico ci ha convinto ad alzare il piede, mantenendo il solo obbiettivo di arrivare in fondo senza fare danni. Abbiamo chiuso con un quinto posto in classe N2 1600″.
Fonte: Piergiorgio Grizzo | ufficio stampa
Foto Magnano

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Presentata la 21ª edizione del Rally Italia Sardegna

Svelati anche gli ultimi dettagli della prossima tappa italiana del Mondiale Rally, attesa sugli sterrati dell’Isola dei Quattro Mori dal 30 maggio al 2 giugno. “Il RIS è un patrimonio per il nostro Paese, frutto del solido matrimonio con la Sardegna” ha commentato il Pres. ACI Sticchi Damiani. 87 equipaggi rappresenteranno 34 nazionalità nell’evento iconico

error:
Torna in alto