Ruote nella Storia con il Gran Premio di Modena… sulle strade di Enzo Ferrari

Sabato 1 luglio torna un nuovo appuntamento con Ruote nella Storia che viaggerà lungo bellissimi scenari offerti dal modenese. 
L’autoraduno creato dalla sinergia tra ACI Storico e Automobile Club d’Italia, sarà in questa giornata anche un momento per prendere parte alla 9^ edizione del Gran Premio di Modena… sulle strade di Enzo Ferrari, evento organizzato dal Circolo della Biella di Modena.
Sabato 1° luglio la manifestazione, che conserva intrinseco uno spirito che fa da filo conduttore e unisce la passione e la storia delle auto d’epoca alla valorizzazione territoriale dei paesaggi suggestivi d’Italia, si avvarrà della sempre precisa e attenta collaborazione che arriva da parte degli automobile club locali che, in questa sede, sono rappresentanti da AC Modena presieduto dal Dott. Vincenzo Credi e diretto dalla Dott.essa Simona Fanelli.

“Il Circolo della Biella di Modena è lieto di annunciare l’evento per il nono anno consecutivo – ha detto Francesco Vigarini, Consigliere e Tesoriere del Circolo della Biella – L’intento dell’esecutivo è quello di riportare in auge quel Gran Premio di Modena iniziato nell’aprile del 1911, vinto per la cronaca dall’allora giovane Antonio Ascari su di una vettura De Vecchi. Una giornata avvincente di guida, di percorsi panoramici, natura meravigliosa, strade bellissime con curve e tornanti impegnativi, ospitalità di livello, prove a cronometro, questi sono gli ingredienti per quello che si prospetta come una edizione davvero imperdibile. Ogni metro del percorso ha un suo particolare ricordo per quel ‘Drake’ di Enzo Ferrari dove collaudava personalmente le sue vetture e viveva la sua esistenza. La giornata di sabato 1° luglio dovrà cercare di regalare ad ognuno dei partecipanti i magici momenti del mago dei motori italiani più famosi al mondo”.

Protagoniste dell’evento come sempre le intramontabili auto storiche. In questa occasione a percorre le strade del modenese anche una Ferrari 550 del 1999, una Lancia Beta del 1977, una Lancia Flavia del 1966, ben due Ferrari Dino rispettivamente del 1969 e del 1970 e altri meravigliosi gioielli di design e tecnica, simbolo dell’evoluzione e della storia dell’automobilismo. 

La partenza sarà nel cuore di Modena nella cornice d Piazza Roma dinnanzi all’Accademia Militare. I partecipanti all’autoraduno visiteranno l’esclusiva Acetaia Giusti che, nata nel 1605, rappresenta la più antica acetaia d’Italia, dove dal XVII secolo la famiglia Giusti cura il suo Aceto Balsamico, uno prodotto d’eccellenza in tutto il mondo. Dopo aver pranzato nei giardini, il viaggio di Ruote nella Storia proseguirà per la mitica Via Giardini dove Enzo Ferrari collaudava i suoi capolavori di meccanica fino a Serramazzoni. Nel rientro, intervallato da prove di abilità, si farà tappa alle Cantine Pezzuoli. Infine, l’arrivo sarà presso il suggestivo e unico museo dedicato alle auto storiche e sito a Modena: il Museo Stanguellini. Una giornata di grande passione che vedrà sfilare equipaggi con vetture costruite fino agli Anni ’90. Per gli equipaggi la possibilità di iscriversi sia in quanto appassionati del ‘cronometro’, o come ‘turisti’ al Raduno Turistico per godersi appieno le … ‘Strade di Enzo’.
PROGRAMMA:
dalle 9.30 alle 10.30 : Distribuzione Road Book, Modena — Piazza Roma
ore 11.30 partenza primo equipaggio
ore 12.00 arrivo Acetava Giusti – Lesignana (Mo) visita e sosta pranzo
ore 14.30 partenza primo equipaggio Acetaia
ore 15.00 visita Cantine Pezzuoli – Pozza di Maranello
ore 15.15 arrivo Piazza Libertà – Maranello
ore 16.30 arrivo Piazza Torquato Tasso – Serramazzoni
ore 16.45 partenza primo equipaggio da Serramazzoni
ore 17.30 arrivo Museo dell’Auto Stanguellini (Mo) visita e premiazioni
Fonte e foto: Rosario Giordano Ufficio Stampa ACI Storico

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Il 28 aprile, ad Arzachena, il 3° Raduno Alfa Romeo Club Gallura

Ad Arzachena, domenica 28 aprile, è in programma la terza edizione del Raduno Alfa Romeo Club Gallura. Il programma prevede, alle 8.30, il ritrovo dei partecipanti in via Ruzittu ad Arzachena, alle 10 la partenza con transito in piazza Risorgimento, alle 10.30 il passaggio sulla paratia della diga del Liscia e visita all’olivastro millenario. Alle

Franciacorta Historic 2024: aperte le iscrizioni, c’è tempo fino al 30 marzo

Da oggi è possibile iscriversi online alla 17ª edizione del Franciacorta Historic. La gara, prevista sabato 6 aprile 2024, avrà nuovamente come base logistica la Cascina San Lorenzo di Capriolo in Franciacorta, elegante struttura a un passo dal Lago d’Iseo con un ampio giardino immerso nel caratteristico paesaggio di vigneti e colline, che ospiterà le fasi salienti dell’evento a

error:
Torna in alto