Ruote nella Storia visita Rocca di Montemurlo

Ruote nella Storia torna nella Toscana e più precisamente nella Provincia di Prato per un altro coinvolgente appuntamento dedicato alla passione e alla storia delle auto d’epoca. A fare da meraviglioso e caratteristico sfondo alla giornata, che si svolgerà il prossimo sabato 23 settembre, Montemurlo con tutte le sue ricchezze storiche, artistiche e culturali. 
Il territorio ospita la sua terza edizione della manifestazione a scopo turistico-culturale e anche in questa occasione si pregia dell’importante collaborazione dell’Automobile Club di Prato presieduto dall’Ing. Federico Mazzoni e diretto dal Dott. Claudio Bigiarini.
Dopo le colline del Montalbano e la Valle del Bisenzio, gli appassionati di auto storiche hanno la possibilità di scoprire un altro angolo della provincia di Prato e vivere, come nello spirito promosso dall’evento realizzato da ACI Storico strettamente connesso ad Automobile Club d’Italia, una giornata in cui la cultura del motorismo storico diventa co-protagonista con la storia del nostro Paese.

 -“Siamo arrivati alla terza edizione – tiene a sottolineare il Dott. Claudio Bigiarini, Direttore dell’AC Prato –  Prato è una piccola Provincia ma con diversi luoghi da scoprire. Partiremo dalla Piazza del Comune davanti all’affascinante palazzo Pretorio dalla ricca storia. Si proseguirà verso Montemurlo quasi al confine con la provincia di Pistoia e lì, dopo un riordino, ci saranno le due mini prove di regolarità una in salita verso la Rocca e una in discesa dopo la visita alla Rocca e i suoi giardini. La sosta per il pranzo sarà alla Taverna della Rocca posto molto panoramico. Anche le premiazioni saranno un bel momento, perché oltre a premiare gli equipaggi che avranno partecipato alla mini prova di regolarità, premieremo anche quest’anno gli equipaggi che parteciperanno alla sfida dei ‘meglio abbinati’ (come vestiario) alle loro auto”.

Un viaggio che permetterà a tutti gli equipaggi partecipanti di conoscere e condividere alcune delle ricchezze patrimoniali offerte, in quest’evento, dalla Regione Toscana. In particolare la meraviglia del Castello di Montemurlo, situato sulla sommità del colle e protetto da piante secolari. È conosciuto come la Rocca ed è il fulcro del sistema di fortificazione di tutto il castello, sito che per la sua eccezionalità è stato inserito tra le ‘Meraviglie d’Italia’ in occasione delle iniziative per il 150° dell’Unità d’Italia. La battaglia di Montemurlo si svolse il 2 agosto 1537, tra i sostenitori di Cosimo I de’ Medici, duca di Firenze, e i fuorusciti repubblicani, oppositori della presa di potere mediceo, capeggiati da Baccio Valori e Filippo Strozzi. La vittoria del partito mediceo segnò la definitiva sconfitta dei ribelli e il consolidamento definitivo del dominio mediceo attraverso il ducato (poi granducato), che regnerà sulla Toscana fino all’estinzione della casata e, attraverso i successori Lorena, fino all’Unità d’Italia. Questa è una parte della storia della Rocca di Montemurlo, che si visiterà per la 3^ edizione di Ruote nella Storia organizzata da AC Prato.

Ovviamente non si può mancare di menzionare coloro che sono le protagoniste indiscusse dell’evento e che rappresentano la continua e stretta connessione fra passato, presente e futuro: le prestigiose auto storiche simbolo di evoluzione tecnica e tecnologica nel campo del motorismo. Tra le tante meravigliose “creature” presenti, circa 30, una Porsche 356 del 1959, una Chevrolet corvette del 1959, una Triumph TR del 1957 e una Lancia Delta del 1992. Oltre ovviamente ad altrettanti veicoli del medesimo valore. 
Inoltre, da segnalare, la novità 2023 è la possibilità di cimentarsi in alcune prove di avvio alla “Regolarità”, che premieranno i migliori equipaggi.

PROGRAMMA:
Ore 8.30: Ritrovo Piazza del Comune – Prato
Ore 9.15: Briefing e partenza. Direzione Seano SR66/SP6 – Agliana – Oste – Montemurlo
Ore 10.00: Piazza della Costituzione ed esposizione delle vetture
Ore 10.30: Ripartenza direzione Montemurlo
Ore 10.40: Prova Cronometrata. Inizio prova lungo via Freccioni
Ore 11.30: Arrivo e sosta a Montemurlo in Piazza del Castello
Ore 11.40: Visita guidata alla Pieve di San Giovanni e ai giardini della Rocca
Ore 13.00: Pranzo alla “Taverna della Rocca”
Ore 15.30: Partenza direzione Prato e arrivo sede ACI
Ore 16.30: Premiazioni e saluti presso la sede AC Prato
N.B. Le prove di regolarità non sono obbligatorie
Fonte: Rosario Giordano | ufficio stampa ACI Storico

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Lussorio Niolu vince il 1° ABC Motor Challenge

Il portacolori dell’ABC Motorsport, Lussorio Niolu al volante di una Suzuki Prosport, ha vinto la prima edizione dell’ABC Motor Challenge organizzata sulla pista di Tramatza dall’ABC Motorsport e dall’associazione Bono Corse. Niolu ha preceduto il compagno di scuderia Roberto Idili su Kawasaki I.R. Sport, mentre sul terzo gradino del podio è salito Enea Carta su

Poker di Faggioli alla Salita del Costo

Un finale mozzafiato consegna al campione fiorentino la quarta vittoria nella cronoscalata vicentina per 4 decimi su Merli. Fazzino completa il podio. Moessler si aggiudica la gara delle auto storiche. È Simone Faggioli ad aggiudicarsi la 31^ Salita del Costo al volante delle Nova Proto NP-01, firmando la vittoria con la quale il pilota fiorentino

Il 48° Trofeo Maremma parla reggiano: vittoria per Tosi-Costi (Skoda)

Il celebre rally organizzato da Maremma Corse 2.0, secondo atto della Coppa di 7^ zona, è rimasto incerto fino all’ultimo metro di gara, con il successo andato all’equipaggio emiliano, passato a condurre da metà gara approfittando del terreno perduto dal locale Alessio Santini (Citroen C3 WRC plus), incappato in una foratura a metà gara, quando

Giandomenico Basso e Lorenzo Granai vincono il 18° Rally Regione Piemonte

Il piota veneto porta al successo la Toyota Yaris Gr con la quale ha esordito al Rally “Il Ciocco”. Seconda posizione per il francese Lefebvre – Terzo Campedelli. Nel CIAR Junior il primo acuto è di Matteo Doretto e Marco Frigo. Rachele Somaschini prima nel femminile. L’appuntamento di apertura del GR YARIS CUP va al

error:
Torna in alto