SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Scuderia del Grifone: in Francia un Neige et Glace senza neve e senza ghiaccio

Non c’è stata traccia di neve, nè di ghiaccio e tantomeno del temutissimo verglas a Malbouisson (FRA), in una delle gare più importanti e più belle del panorama internazionale, dove ben 5 erano gli equipaggi della Scuderia iscritti alla 69esima edizione del Neige et Glace (16- 22 febbraio).
Rally di regolarità a media sulle strade, di solito sempre particolarmente innevate della “Siberia Francese” ma dove si è vista solo la pioggia mista al fango tra le bellissime strade immerse nei boschi.
Pochi giorni prima dello start, dato per due prove in notturna la sera del 18 febbraio, ha dato forfait l’equipaggio Ermanno Keller e Marianna Ambrogi e la loro performante Audi Quattro 1981.
Gli oltre 1000 km di gara, con 406 km di prove cronometrate suddivise in 30 ZR hanno visto i restanti alfieri della Grifone a combattere in una gara per lo più sconosciuta, ricchissima di insidie e con trasferimenti troppo spesso a rotta di collo.
L’anziana ma potente Alfa Romeo 1900 Super del 1955 guidata da Francesco Liberatore navigato da Francesco Cartesi è stata la migliore tra le auto del Grifone chiudendo in 19 posizione, la Zastava 1100 condotta dagli svizzeri Claudio e Roberto Mosconi, complice qualche problema di gomme, ha chiuso con una buonissima 27esima posizione.
Al 38esimo posto ha chiuso l’equipaggio Pietro Tenconi navigato da Nicola Manzini con la velocissima Innocenti Mini Cooper 1300 che hanno dovuto sin da subito rincorrere il risultato, complice un errore di percorso nella prima notte.
Con due prove vinte nel proseguo della gara hanno comunque recuperato ben 20 posizioni. Marco Gandino-Danilo Scarcella con la loro Saab 96 V4 del 1971 hanno dovuto invece rinunciare a proseguire la gara per problemi elettrici agli strumenti il che ha reso impossibile ogni recupero.
Risultato positivo per la nostra squadra che alla prima presenza in una gara molto difficile e particolare si è confrontata con gli oltre 100 equipaggi presenti in terra francese e con la presenza dei più importanti specialisti della media in Europa.
Per la cronaca la vittoria è andata alla coppia francese Baillet-Brignon, su Ford Escort MK2, davanti a ben 13 equipaggi belgi.
Au revoir, Neige et Glace
Fonte e foto: ufficio stampa

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Alberto e Giuseppe Scapolo centrano il “6” a La Marca Classica

Ancora una vittoria, la sesta, per i portacolori della Nettuno Bologna con la Fiat 508C con la quale precedono la vettura gemella di Barcella – Ghidotti e la Lancia Lambda di Sisti – Gualandi. Vignato – Bellin con la Lancia Fulvia e Susto – Serafini su Citroen C2 sono i vincitori della “turistica” storica e moderna.

Luca Rossetti e Debora Fancoli vincono il 67° Rally Coppa Valtellina

Quinta vittoria al Coppa Valtellina per Luca Rossetti che insieme a Debora Fancoli sbaraglia la concorrenza sulla Skoda della Lion Team. Rush al cardiopalma per gli altri gradini del podio: secondi Bracchi-Rocchi e terzi Medici-De Luis. Cinquina di Luca Rossetti al Rally Coppa Valtellina. Nell’edizione 2024 il driver tiranese, navigato per la prima volta da

Claudio Arzà e Massimo Moriconi trionfano all’8° Rally Val d’Aveto

Finale sotto una pioggia battente, sul podio Federici e Gangi. Claudio Arzà e Massimo Moriconi trionfano nell’ottava edizione del Rally Val d’Aveto. La coppia della BB Competition formata dal pilota spezzino e dal navigatore toscano ha dominato la gara già dalle prime battute a bordo della Skoda Fabia RS Rally2 curata dalla Erreffe, andando a

Pistoia Corse già al lavoro per il 45° Rally Città di Pistoia

Confermato per il 5-6 ottobre sarà l’atto finale della Coppa Rally di zona 7, valido anche per il Trofeo Rally Toscano oltre che come ultima prova del Campionato Provinciale Aci Pistoia. La Scuderia Pistoia Corse da delineando i caratteri del 45° Rally Città di Pistoia, l’ultimo atto della Coppa Rally di zona 7, in programma

error:
Torna in alto