SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

“Zippo” al Rally de Asturias per la riscossa

Forte delle tre vittorie consecutive nel rally spagnolo il pilota reggiano dell’Audi “quattro” cerca il risultato pieno per recuperare terreno nel Campionato Europeo. Due le tappe di gara in programma venerdì 17 e sabato 18 maggio.
Partito nello scorso mese di marzo in Spagna, il Fia Historic Rally European Championship fa nuovamente tappa in terra iberica per il terzo dei nove appuntamenti della serie continentale, in occasione del Rally de Asturias in programma a Pravia, il 17 e 18 maggio.
Ad aprire l’elenco degli iscritti al rally spagnolo sarà l’equipaggio portacolori della Scuderia Palladio Historic formato da “Zippo” e Nicola Arena, nuovamente al via con l’Audi “quattro” con la quale già 2021, 2022 e 2023 il pilota reggiano sbaragliò la concorrenza: due volte assieme a Denis Piceno ed una terza col navigatore ligure che lo sta affiancando nella stagione in corso.
Dopo il mancato risultato del Costa Brava dello scorso marzo, il morale del due volte campione europeo si è risollevato al termine della trasferta in Repubblica Ceca e, in vista dell’imminente impegno, l’ottimismo non manca come conferma lo stesso “Zippo” a meno di una settimana dal via: “L’Asturias è un rally che mi piace moltissimo e che, con un percorso veloce e poche ripartenze, si adatta in maniera ottimale alla vettura e al mio stile di guida. Rispetto all’edizione 2023 il percorso non è stato variato e anche questo è un fattore positivo per noi.
La concorrenza come sempre non manca ed è qualificata, rappresentando un ulteriore stimolo per cercare di puntare al poker di vittorie che, oltre a rilanciarci nella rincorsa al titolo, avrebbe l’effetto di una salutare iniezione di ottimismo. Abbiamo anche effettuato un test per provare delle nuove soluzioni di assetto e direi che non ci rimane che attendere di partire in direzione Spagna, sperando che finalmente si possa correre una gara con delle condizioni meteo accettabili”.
Due sono le tappe in programma, con la prima che scatterà da Pravia alle 15 di venerdì 17 maggio per concludersi alle 20.50 dopo aver disputato le prime quattro prove speciali; l’indomani il via della seconda frazione alle 9 per affrontare altre sei tratti cronometrati prima dell’arrivo previsto alle 16.50.
Fonte: Andrea Zanovello
Foto: Diessephoto

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Il 24° Rally dei Nebrodi ai nastri di partenza

Domani 15 giugno motori accesi alle 9.00 per lo shakedown, alle 15.30 lo start dalla Piazza centrale di Sant’Angelo di Brolo alla volta del duplice passaggio sulla p.s Raccuja. Efficace copertura mediatica dell’intera manifestazione. Meno uno allo Start: manca davvero poco alla 24 edizione del rally dei Nebrodi che inizierà già stasera alle ore 22.00

Sono 260 i piloti verificati della 73ª «Trento Bondone»

Terminate le verifiche, con quattro soli forfait, ora si guarda alle sessioni di prova di domani. Saranno 260, domani mattina, le vetture che si faranno trovare allineate, prima all’area ex Zuffo e poi sulla linea di partenza a Montevideo, per dare vita alle prove cronometrate della 73ª «Trento Bondone», terza tappa del Campionato Supersalita. La

San Martino 2024, stasera la “stracittadina”

44° RALLYE INTERNAZIONALE SAN MARTINO DI CASTROZZA. 14° HISTORIQUE RALLYE SAN MARTINO DI CASTROZZA. San Martino di Castrozza (TN), 14/15 giugno 2024. Il Rallye DoloMitico riaccende la passione! Prime al via le vetture dell’Historique seguite dalle moderne con inversione ordine di partenza. Al via tutti i big del Trofeo Italiano Rally e piloti trentini in

Grande partecipazione e coinvolgimento per gli eventi green del Rally Italia Sardegna

Dalle iniziative con le scuole alle giornate al kartodromo dedicate alla sicurezza stradale, passando per le conferenze e i convegni su temi cruciali come turismo green, mobilità sostenibile ed energie rinnovabili: successo per il programma di Automobile Club d’Italia e AC Sassari. Anche in questo 2024, in occasione della 21ª edizione del Rally Italia Sardegna,

error:
Torna in alto