ACI – AutoTrend: il mercato dell’auto usata cresce del 7,5% a luglio. Moto +0,4% e veicoli in genere +5,3%

Su www.aci.it, è online il numero di luglio 2023 di “Auto-Trend”, il bollettino mensile con l’analisi statistica sull’andamento del mercato dei veicoli nuovi e usati, realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del Pubblico Registro Automobilistico. Di seguito, alcuni tra i dati più interessanti contenuti nel nuovo numero.
 
PASSAGGI DI PROPRIETÀ: VEICOLI +5,3% – AUTO +7,5% – MOTO +0,4%
Rispetto al luglio 2022, nel mese di luglio 2023 i passaggi di proprietà di auto depurati dalle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) sono cresciuti del 7,5%. Crescita che sale al 9,5% per i trasferimenti al lordo delle minivolture: 414.263 formalità contro le 378.283 di luglio 2022. Questo, grazie a un incremento del 12,5% delle minivolture: 170.306 minipassaggi in confronto ai 151.417 del luglio 2022.
Lieve aumento (+0,4%) per i trasferimenti delle moto al netto delle minivolture: 62.536 pratiche contro le 62.266 di luglio 2022.
I veicoli in genere – sempre al netto delle minivolture – hanno fatto registrare un incremento del 5,3% rispetto a luglio 2022. 
Riguardo ai volumi numerici globali in assoluto, si riscontra che i passaggi di proprietà, depurati dall’effetto distorsivo delle minivolture, sono stati 243.957 per le sole autovetture e 343.737 per tutti i veicoli (nel luglio 2022 erano stati, rispettivamente, 226.866 e 326.296).
Nel mese di luglio 2023, per ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute 204 usate (i passaggi netti sono stati il doppio delle prime iscrizioni): 178, in media, nei primi sette mesi dell’anno.
Il periodo gennaio-luglio 2023 si è chiuso con incrementi del 6,7% per le autovetture e del 4,6% per tutti i veicoli, a fronte di una contrazione pari al 2,7% per i motocicli.
 
RADIAZIONI: -0,6%. OGNI 100 AUTO NUOVE NE SONO STATE RADIATE 71
Radiazioni di autovetture in lieve flessione (-0,6%), essenzialmente a causa della diminuzione delle esportazioni, visto che le demolizioni hanno fatto segnare una crescita dell’1,7%: 85.470 pratiche contro le 86.011 di luglio 2022. Il tasso unitario di sostituzione è stato pari a 0,71 (ogni 100 auto nuove, cioè, ne sono state radiate 71) e a 0,61 nei primi sette mesi dell’anno.
In aumento del 5,8% le radiazioni dei motocicli: 11.379 motocicli radiati contro i 10.754 di luglio 2022. Lieve calo (-0,3%), invece per i veicoli in genere: 105.365 radiazioni rispetto alle 105.719 di luglio dello scorso anno.
Nei primi sette mesi del 2023 si sono registrati decrementi dell’8,9% per le autovetture e dell’8% per tutti i veicoli, malgrado una crescita dell’1,4% dei motocicli. 
Fonte: ufficio stampa ACI

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

7° Rally Internazionale Storico Costa Smeralda: le prove e gli orari

A poche ore dallo start della gara organizzata da ACI Sassari, si forniscono informazioni e dettagli utili sulle località e le strade interessate. Con l’avvio delle verifiche sportive presso il Conference Center di Porto Cervo la settima edizione del Rally Internazionale Storico Costa Smeralda entra nella fase decisiva; di seguito, si forniscono alcune informazioni sugli

Team Bassano in forze al Rally Storico Costa Smeralda

Sfiorano le tre decine gli equipaggi della scuderia veneta, presente in massa al secondo round del CIRAS e del Trofeo A112 Abarth. Sono ben ventinove gli equipaggi del Team Bassano iscritti all’edizione 2024 del Rally Storico Costa Smeralda, ventotto dei quali in gara nel rally e un ulteriore, quello formato da Leopoldo Di Lauro e

Trofeo A112 Abarth: ecco la dozzina del Costa Smeralda

Dopo il rinvio del Rally Campagnolo la Serie organizzata dal Team Bassano riparte dalle speciali del rally sardo con dodici equipaggi, tre dei quali all’esordio. L’attesa di rivedere le A112 Abarth sfidarsi nuovamente dopo il Rally delle Vallate Aretine si sta per concludere grazie all’imminente Rally Storico Costa Smeralda. A seguito del rinvio a data

error:
Torna in alto