SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Coppa Liburna: protagonista il territorio

La Scuderia Falesia e ACI Livorno sono pronte a regalare una nuova ed esaltante edizione della gara,
valida per il Campionato Italiano Rally di Regolarità, che vedrà protagonista un’ampia fetta di territorio in provincia di Livorno, toccando anche quella pisana. Le sfide cronometrate, a strada chiusa, saranno sulle “piesse” che ne contribuirono a far nascere il mito:
13 prove a media a fronte dei 436,300 chilometri totali.
Iscrizioni prorogate fino a domenica 17 marzo.

Ha le iscrizioni in dirittura di arrivo, la Coppa Liburna, terza edizione della gara, seconda prova del Campionato Italiano Rally Autostoriche di Regolarità (CIRAR), la COPPA LIBURNA, in programma per il 22 e 23 marzo, organizzata dalla Scuderia Falesia in collaborazione con l’Automobile Club Livorno.
Valida anche per il North Center HRR Slam, la gara infatti ha le iscrizioni previste, in chiusura
domenica 17 marzo.
L’iniziativa della Scuderia Falesia, presieduta da Mauro Parra, con la collaborazione dell’ACI Livorno, proprietaria del “marchio” Coppa Liburna, punta di nuovo a offrire agli appassionati di auto storiche un evento che possa soddisfare la voglia di sport ma anche di conoscere i luoghi della costa livornese, quella che guarda a sud, intrigante mèta turistica apprezzata anche all’estero.
 
Si guarda, con la Coppa Liburna, al forte binomio “sport e territorio”, che  appare oggi più che mai inscindibile, una delle forme di promozione più efficaci per i luoghi, grazie alle sue capacità di esaltare le peculiarità geografiche e quelle turistico-sociali. Il valore che la Coppa Liburna riveste per il territorio può essere testimoniato sia dalla sinergia tra istituzioni e l’organizzazione che poi tradotto in pratica, con l’arrivo nelle zone della competizione di centinaia di persone al seguito dell’evento stesso. Il “turismo emozionale” è dunque propellente e risorsa per l’indotto turistico-ricettivo della costa livornese fino anche alla provincia pisana.  
Una caratteristica che viene incentivata dalla collaborazione con le Amministrazioni che saranno al fianco dell’organizzazione, emerge con chiarezza l’impatto economico positivo della manifestazione, una chiave di lettura che definisce lo sport come stimolo, in questo caso in un periodo destagionalizzato
Ne parlano, di questa importante opportunità gli amministratori di Castagneto Carducci, da quest’anno sede della competizione:
“Sport e turismo un binomio vincente – afferma la Sindaca di Castagneto Carducci SANDRA SCARPELLINI – per la promozione del territorio.  Gli eventi di natura sportiva sono perfetti per far conoscere Castagneto Carducci ad un pubblico diverso da quello legato al turismo balneare, un pubblico che si sposta soprattutto in periodi dell’anno diversi l, in cui la domanda è più debole. Insieme agli eventi di natura enogastronomica, le manifestazioni sportive hanno, in questi anni, consentito di allungare la stagione turistica, dando maggiore respiro alle strutture ricettive ed ai ristoranti e consentendo inoltre di allungare un po’ la durata dei contratti per i dipendenti stagionali”.
 
“Con la terza edizione della Coppa Liburna – argomenta CRISTIANO PULLINI, assessore al turismo del Comune di Castagneto Carducci – parte ufficialmente la programmazione degli eventi 2024.
Il comune di Castagneto Carducci conferma una profonda passione per i motori, infatti la gara in programma il 23 marzo, farà da apripista ad altre esibizioni legate alle auto d’epoca, che ci accompagneranno fino al 13 giugno, giornata di passaggio della 1000 miglia. La Liburna 2024 continua il percorso di crescita che la caratterizza da sempre, e che in soli due anni ha consentito l’iscrizione al campionato italiano, ed ha visto gli iscritti aumentare fino ai circa 70 di questa edizione. Novità rispetto al passato è la location, infatti il punto di partenza viene trasferito in P.zza del Popolo, nel cuore del capoluogo, mentre l’arrivo sarà nel suggestivo Piazzale Etrusco. A partire da venerdì 22 marzo sarà quindi possibile veder sfrecciare le vetture tra le strette vie del borgo di Castagneto, un’esperienza assolutamente da non perdere”.
 
NOVITA’ SULLA LOGISTICA E SU PERCORSO
Gara quest’anno in un solo giorno, novità decisamente importante e vi sono cambiamenti pure sulla logistica, con la partenza e l’arrivo che saranno quest’anno a Castagneto Carducci, in Piazza del Popolo, sede anche del quartier generale, mentre sotto l’aspetto del percorso sono 161,430 i chilometri cronometrati che attendono i concorrenti, con 13 prove a media a fronte dei 436,300 chilometri totali. Tra le novità di questa terza edizione, che tornerà come innanzi a in luoghi “di culto” dei rallies anni ’70 e ’80, delle “Liburna” che hanno fatto leggenda, vi è pure quella della prova che verrà svolta nel centro storico di Piombino, una primizia assoluta, poi la prova di Castagneto Carducci sarà nuova per metà,  la “Volpaiola” sarà tutta nuova, pure la “Riparbella”, che un tempo era propria del mondiale di Sanremo, è ora asfaltata e sarà anch’essa una novità.
 
SI AVVIA IL 22 MARZO
L’evento avvierà venerdì 22 marzo con le operazioni di verifica sportiva e tecnica, previste dalle ore 14,00 alle 19,30 ed insieme verrà anche distribuito il road book del percorso. La sfida con il cronometro sarà invece nell’intera giornata di sabato 23 marzo con partenza dalle 8,45 e arrivo alle 20,55.
Il successo assoluto dell’edizione 2023 agli svizzeri Christian ed Elena Bonnet, con la loro affascinante Alfa Romeo Giulietta TI. I portacolori della celebre Scuderia Grifone di Genova completarono l’intero percorso con 327 penalità. In seconda posizione si piazzarono Paolo Concari e Cristiano Androvandi, con la Lancia Delta 4wd (348 penalità), compagni di scuderia dei vincitori. Terzo assoluto fu il vincitore della prima edizione nel 2022, Marco Gandino, in coppia con Merenda, su una Fiat Ritmo 130 Abarth, con 373 penalità.
FOTO AMICORALLY
UFFICIO STAMPA Alessandro Bugelli

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Il 24° Rally dei Nebrodi ai nastri di partenza

Domani 15 giugno motori accesi alle 9.00 per lo shakedown, alle 15.30 lo start dalla Piazza centrale di Sant’Angelo di Brolo alla volta del duplice passaggio sulla p.s Raccuja. Efficace copertura mediatica dell’intera manifestazione. Meno uno allo Start: manca davvero poco alla 24 edizione del rally dei Nebrodi che inizierà già stasera alle ore 22.00

Sono 260 i piloti verificati della 73ª «Trento Bondone»

Terminate le verifiche, con quattro soli forfait, ora si guarda alle sessioni di prova di domani. Saranno 260, domani mattina, le vetture che si faranno trovare allineate, prima all’area ex Zuffo e poi sulla linea di partenza a Montevideo, per dare vita alle prove cronometrate della 73ª «Trento Bondone», terza tappa del Campionato Supersalita. La

San Martino 2024, stasera la “stracittadina”

44° RALLYE INTERNAZIONALE SAN MARTINO DI CASTROZZA. 14° HISTORIQUE RALLYE SAN MARTINO DI CASTROZZA. San Martino di Castrozza (TN), 14/15 giugno 2024. Il Rallye DoloMitico riaccende la passione! Prime al via le vetture dell’Historique seguite dalle moderne con inversione ordine di partenza. Al via tutti i big del Trofeo Italiano Rally e piloti trentini in

Grande partecipazione e coinvolgimento per gli eventi green del Rally Italia Sardegna

Dalle iniziative con le scuole alle giornate al kartodromo dedicate alla sicurezza stradale, passando per le conferenze e i convegni su temi cruciali come turismo green, mobilità sostenibile ed energie rinnovabili: successo per il programma di Automobile Club d’Italia e AC Sassari. Anche in questo 2024, in occasione della 21ª edizione del Rally Italia Sardegna,

error:
Torna in alto