SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Tutti in pista con il Veteran Car Club Torino

Domenica 15 ottobre il “1° Revival Circuit” sulla pista Club Des Miles di Moncalieri. La manifestazione non competitiva è riservata a vetture con interesse storico costruite dal 1900 al 2003.

L’Appuntamento con un suggestivo ritorno al passato è per Domenica 15 Ottobre sulla pista “Club Des Miles” di Moncalieri. Promosso dal Veteran Car Club Torino, è infatti in programma il 1° REVIVAL CIRCUIT” manifestazione non competitiva riservata a vetture costruite fra il 1900 e il 2003. “Abbiamo pensato di inserire nel nostro programma  2023 questo evento per dare spazio ai molti appassionati proprietari di rari gioielli storici oppure possessori delle ormai famose “yungtimer” dando loro la possibilità di provare l’emozione della pista senza la tensione della competizione” racconta il presidente Massimo Lazzaro. “Porteremo sulla pista di Barauda le vetture sia da corsa che stradali che abbiano un particolare interesse storico, costruite fra il 1900 e il 2003.” Ci sarà dunque l’opportunità di vedere da vicino autentici pezzi di storia a fianco di vetture più moderne ma capaci di attrarre la curiosità degli appassionati. Il programma prevede alle ore 8.30 il ritrovo presso il circuito “Club Des Miles” a Moncalieri per iniziare le operazioni di registrazione dei partecipanti. Dopo una breve colazione inizieranno le sessioni in pista con le vetture divise nei vari raggruppamenti. La manifestazione si concluderà alle ore 17. Nel corso della giornata per chi lo desidera è in funzione il servizio ristorante. Tutte le informazioni sul sito del Veteran Car Torino.
Fonte: ufficio stampa Massimo Grosso

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Presentata la 21ª edizione del Rally Italia Sardegna

Svelati anche gli ultimi dettagli della prossima tappa italiana del Mondiale Rally, attesa sugli sterrati dell’Isola dei Quattro Mori dal 30 maggio al 2 giugno. “Il RIS è un patrimonio per il nostro Paese, frutto del solido matrimonio con la Sardegna” ha commentato il Pres. ACI Sticchi Damiani. 87 equipaggi rappresenteranno 34 nazionalità nell’evento iconico

error:
Torna in alto