SPAZIO PUBBLICITARIO DISPONIBILE

Ecco il percorso del Rally del Lazio 2024

L’evento che apre il Trofeo Italiano Rally e la Coppa Rally di 8^ Zona aggiunge tante novità rispetto alle scorse edizioni con la stupenda “Viticuso” in notturna, la nuova prova di “Itri” che allarga alla Provincia di Latina e una nuova location del parco assistenza. Si corre venerdì 22 e sabato 23 marzo.
Il Rally del Lazio, organizzato da M33 e Max Rendina, svela il suo percorso quando manca poco più di un mese all’evento e una settimana dall’apertura delle iscrizioni. La gara, in programma il 22 e 23 marzo, sarà il primo round del Trofeo Italiano Rally a coefficiente 1.5 e primo appuntamento della Coppa Rally di 8^ Zona con coefficiente 1.75.

Come annunciato qualche settimana fa, il percorso del Rally del Lazio 2024 cambia decisamente rispetto alle ultime due edizioni. La gara si snoderà su un totale di 8 prove speciali per un totale di 87,90 chilometri competitivi con nuovi territori attraversati e gradite conferme come il fulcro nella città di Cassino nell’anno dei primi 80 anni della Battaglia di Cassino, evento storico che ha disegnato i contorni di questa cittadina laziale dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Venerdì 22 marzo si entrerà nel vivo già dalle 8:30 con lo shakedown confermato a Belmonte Castello come nelle ultime due edizioni. La gara vera e propria scatterà alle 16:00 da Corso della Repubblica a Cassino con tre prove in programma: la “Viticuso”, la “Belmonte Castello” e la “Viticuso” in notturna. La doppia ripetizione di “Viticuso”, riconosciuta da molti come una delle prove italiane di maggiore fascino sia per lo sviluppo tecnico che per lo scenario lunare nella parte alta, si impreziosisce dal secondo passaggio in notturna, previsto alle 20:05.

Dopo il riordino notturno, sabato 23 marzo si riprenderà con la seconda frazione. Saranno tre i passaggi su “Terelle” che con i suoi oltre 14 chilometri sarà la prova più lunga del rally. Ad aggiungere pathos sarà la doppia ripetizione della nuovissima “Itri” che allarga la zona del Rally del Lazio anche alla Provincia di Latina grazie all’interesse e al supporto delle istituzioni locali. L’arrivo a Cassino, sempre in Corso della Repubblica, è previsto dalle 18:30.

“Sono molto soddisfatto del lavoro svolto dalla squadra tecnica – ha dichiarato Max Rendina – Il percorso del Rally del Lazio 2024 è entusiasmante e sono sicuro che piacerà ai concorrenti. Abbiamo lavorato con grande passione in questi mesi per disegnare un evento in grado di aprire il nuovo Trofeo Italiano Rally con spessore tecnico e non solo. Non da ultimo, stiamo intensificando gli sforzi per la diffusione mediatica che includerà anche dirette televisive, approfondimenti e servizi sulle principali testate di settore. Invito davvero tutti, piloti ed appassionati, a non perdere questa edizione del Rally del Lazio”.

Le iscrizioni apriranno il 21 febbraio e chiuderanno il 13 marzo. Per iscriversi, è necessario compilare la preiscrizione disponibile sul sito acisport.it Area Riservata e successivamente i moduli integrativi su rallylazio.it.
Fonte: Press Office Matteo Bellamoli

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
continua con gli

Articoli Correlati

Alberto e Giuseppe Scapolo centrano il “6” a La Marca Classica

Ancora una vittoria, la sesta, per i portacolori della Nettuno Bologna con la Fiat 508C con la quale precedono la vettura gemella di Barcella – Ghidotti e la Lancia Lambda di Sisti – Gualandi. Vignato – Bellin con la Lancia Fulvia e Susto – Serafini su Citroen C2 sono i vincitori della “turistica” storica e moderna.

Luca Rossetti e Debora Fancoli vincono il 67° Rally Coppa Valtellina

Quinta vittoria al Coppa Valtellina per Luca Rossetti che insieme a Debora Fancoli sbaraglia la concorrenza sulla Skoda della Lion Team. Rush al cardiopalma per gli altri gradini del podio: secondi Bracchi-Rocchi e terzi Medici-De Luis. Cinquina di Luca Rossetti al Rally Coppa Valtellina. Nell’edizione 2024 il driver tiranese, navigato per la prima volta da

Claudio Arzà e Massimo Moriconi trionfano all’8° Rally Val d’Aveto

Finale sotto una pioggia battente, sul podio Federici e Gangi. Claudio Arzà e Massimo Moriconi trionfano nell’ottava edizione del Rally Val d’Aveto. La coppia della BB Competition formata dal pilota spezzino e dal navigatore toscano ha dominato la gara già dalle prime battute a bordo della Skoda Fabia RS Rally2 curata dalla Erreffe, andando a

Pistoia Corse già al lavoro per il 45° Rally Città di Pistoia

Confermato per il 5-6 ottobre sarà l’atto finale della Coppa Rally di zona 7, valido anche per il Trofeo Rally Toscano oltre che come ultima prova del Campionato Provinciale Aci Pistoia. La Scuderia Pistoia Corse da delineando i caratteri del 45° Rally Città di Pistoia, l’ultimo atto della Coppa Rally di zona 7, in programma

error:
Torna in alto